Apple Pay: guida dettagliata

Payments
Payments

Accept payments online, in person, and around the world with a payments solution built for any business—from scaling startups to global enterprises.

Learn more 
  1. Introduzione
  2. Come funziona Apple Pay?
  3. Dove è usato Apple Pay?
  4. Chi usa Apple Pay?
    1. Tipologie di utenti individuali
    2. Tipologie di utenti aziendali
  5. I vantaggi di accettare Apple Pay
  6. Misure di sicurezza di Apple Pay
  7. Accettare Apple Pay come modalità di pagamento
  8. Alternative ad Apple Pay
    1. Google Pay
    2. Samsung Pay
    3. Altri wallet
    4. Carte di pagamento contactless
    5. Pagamenti con codice QR
    6. Asia-Pacifico
    7. Europa
    8. America Latina
    9. Africa

Apple Pay è una piattaforma di pagamento da dispositivi mobili e wallet che consente agli utenti di effettuare acquisti in negozi, tramite app e su siti web usando dispositivi Apple come iPhone, Apple Watch, iPad e Mac. Apple Pay vanta più di 500 milioni di utenti a livello globale e domina il mercato statunitense dei wallet con una quota superiore al 90%.

Apple Pay è cresciuto fino a comprendere funzionalità come Apple Cash per i pagamenti da persona a persona e l'Apple Card, una carta di credito. Questa integrazione con una serie di servizi e dispositivi Apple offre un'esperienza finanziaria completa agli utenti. La piattaforma utilizza una tecnologia avanzata con funzionalità complete per sicurezza e privacy, proteggendo le transazioni con una crittografia leader del settore. Apple Pay è noto anche per l'utilizzo di metodi di autenticazione biometrica come Touch ID e Face ID.

Apple Pay è supportato in circa 100 paesi e aree geografiche, una portata globale resa possibile dalle partnership con un'ampia gamma di banche e istituti finanziari che facilitano l'integrazione con conti bancari internazionali e carte di credito. Apple Pay ha influenzato notevolmente il mercato dei pagamenti globali, illustrando la crescente tendenza verso i metodi digitali e di pagamento da dispositivi mobili in tutto il mondo.

Le attività che intendono integrare Apple Pay come modalità di pagamento devono conoscere i requisiti tecnici, i processi per le transazioni e l'esperienza d'uso della piattaforma, incluso il modo in cui Apple Pay si integra con i sistemi point of sale e i gateway di pagamento online. Questa guida illustrerà tutto quello che le attività devono sapere su come lavorare con Apple Pay.

Contenuto dell'articolo

  • Come funziona Apple Pay?
  • Dove è usato Apple Pay?
  • Chi usa Apple Pay?
  • I vantaggi di accettare Apple Pay
  • Misure di sicurezza di Apple Pay
  • Accettare Apple Pay come modalità di pagamento
  • Alternative ad Apple Pay

Come funziona Apple Pay?

Apple Pay utilizza una combinazione di hardware, software e protocolli di sicurezza per facilitare transazioni convenienti e sicure in una vasta gamma di scenari commerciali. I dispositivi su cui è eseguito Apple Pay, tra cui iPhone, Apple Watch, iPad e Mac, devono avere l'hardware necessario ad accettare i pagamenti contactless, come un chip Near Field Communication (NFC). Durante tutta la transazione, Apple non archivia le informazioni sulla carta di credito o debito dell'utente e non conserva le informazioni sulle transazioni che possono essere ricollegate all'utente. Tutte le transazioni con Apple Pay sono protette dalla tokenizzazione: a ogni carta di credito o debito che un utente aggiunge all'app viene assegnato un numero identificativo del dispositivo univoco, che Apple Pay utilizza durante le transazioni al posto del numero reale della carta.

Ecco in che modo gli utenti configurano Apple Pay e completano le transazioni:

  • Configurazione: innanzitutto, gli utenti aggiungono una carta di credito o debito nell'app Apple Wallet. Gli utenti possono scansionare la carta con la fotocamera del dispositivo o inserire manualmente i dati. Apple Pay invia in modo sicuro le informazioni sulla carta alla società emittente della carta per la verifica. Una volta che l'utente ha aggiunto correttamente una carta, Apple Pay genera il numero identificativo del dispositivo che viene crittografato e archiviato nel Secure Element del dispositivo, un chip specializzato.

  • Pagamenti in negozio: quando pagano in un negozio, gli utenti avvicinano il dispositivo al lettore contactless e l'app Apple Pay si aprirà automaticamente. Il chip NFC nel dispositivo comunica con il terminale e trasmette il numero identificativo del dispositivo e un codice di sicurezza dinamico specifico per la transazione. L'utente autentica il pagamento tramite Touch ID, Face ID o il passcode del dispositivo.

  • Pagamenti online: per gli acquisti online o nelle app, gli utenti selezionano Apple Pay come modalità di pagamento, quindi autenticano l'acquisto tramite Touch ID, Face ID o passcode. La transazione viene completata usando il numero identificativo del dispositivo, il che garantisce la sicurezza dei dati della carta.

  • Pagamenti da persona a persona: con Apple Cash, gli utenti possono inviare e ricevere denaro tramite Messaggi o usando Siri. I fondi ricevuti da un utente vengono aggiunti alla carta Apple Cash nell'app Wallet e possono essere usati per gli acquisti o trasferiti in un conto bancario.

Dove è usato Apple Pay?

Apple Pay ha una portata globale estremamente ampia con oltre 500 milioni di utenti attivi. Il mercato globale dei pagamenti contactless è stato valutato 34,5 miliardi di dollari nel 2021 ed è destinato a crescere del 19% su base annuale fino al 2030, con la previsione che i pagamenti digitali nell'Asia sudorientale e in Africa cresceranno in modo importante man mano che la penetrazione degli smartphone e l'infrastruttura contactless si espandono in queste regioni. La presenza e l'utilizzo di Apple Pay in ogni principale area geografica sono descritti in basso.

Chi usa Apple Pay?

Apple Pay è utilizzato da clienti e attività in tutto il mondo per una gamma sempre più ampia di transazioni. Gli utenti di Apple Pay lo trovano più veloce e conveniente rispetto alle modalità di pagamento tradizionali e le funzionalità di sicurezza di Apple Pay, tra cui la tokenizzazione e l'autenticazione biometrica, offrono una maggiore tranquillità. Gli utenti di Apple Pay apprezzano anche l'impegno di Apple volto a garantire la privacy dei dati, il che contribuisce all'elevata adozione della piattaforma. Apple Pay viene usato per transazioni che includono gli acquisti in negozio, i trasferimenti di fondi peer-to-peer, gli acquisti nelle app e lo shopping online, per cui Apple Pay si posiziona tra le prime cinque modalità di pagamento al pagamento.

I principali gruppi di utenti di Apple Pay sono descritti di seguito.

Tipologie di utenti individuali

Tipologie di utenti aziendali

  • Commercio al dettaglio: più dell'85% dei commercianti al dettaglio degli Stati Uniti accetta Apple Pay.

  • Trasporto: sistemi di trasporto pubblico in tutto il mondo consentono agli utenti di pagare con Apple Pay.

  • Ospitalità: alberghi e ristoranti supportano Apple Pay come opzione di pagamento per semplificare il check-in e le procedure di pagamento.

  • Intrattenimento: cinema e sale da concerto accettano Apple Pay per l'acquisto di biglietti e altri articoli.

I vantaggi di accettare Apple Pay

Apple Pay si è evoluto in uno strumento complesso capace di promuovere grandi trasformazioni aziendali. La piattaforma può aumentare l'efficienza operativa, migliorare le esperienze dei clienti e favorire la crescita dei ricavi. Le attività che usano Apple Pay trarranno i seguenti vantaggi:

  • Transazioni più veloci: la procedura di pagamento semplificata di Apple Pay accelera i tempi di pagamento, riducendo le code di clienti, migliorando i risultati e snellendo le operazioni. Questo migliora anche l'esperienza dei clienti, incoraggiandone potenzialmente la fidelizzazione.

  • Processi automatizzati: le transazioni digitali di Apple Pay eliminano la necessità di interventi manuali e riducono i costi operativi associati all'elaborazione dei pagamenti.

  • Accesso ai dati delle transazioni: i dati delle transazioni in tempo reale di Apple Pay offrono numerosi vantaggi alle attività con informazioni approfondite sui modelli di spesa, le preferenze e la demografia dei clienti. L'accesso a questi dati consente alle attività di migliorare la gestione dell'inventario, fare previsioni accurate sulle vendite, personalizzare le campagne di marketing, migliorare l'offerta di prodotti e prendere altre decisioni importanti basate sui dati.

  • Sicurezza avanzata: l'autenticazione biometrica e la tokenizzazione di Apple Pay proteggono le informazioni finanziarie sensibili, generando fiducia e sicurezza nei clienti.

  • Interazione personalizzata: Apple Pay si integra con i programmi fedeltà e i sistemi di premi per consentire offerte e promozioni personalizzate. Questo crea una profonda connessione con i clienti, che potenzialmente genera un maggiore coinvolgimento.

  • Transazioni di valore superiore: la convenienza e la sicurezza di Apple Pay possono incoraggiare i clienti a spendere di più, con un case study che riporta il 10% di aumento del valore medio degli ordini quando i clienti hanno usato Apple Pay.

  • Riduzione dell'abbandono del carrello: la fluida esperienza di pagamento di Apple Pay può ridurre l'abbandono del carrello, in particolare sui dispositivi mobili, producendo un aumento delle conversioni delle vendite e potenziando ulteriormente la crescita dei ricavi.

  • Flussi di ricavi diversificati: Apple Pay genera nuovi flussi di ricavi tramite soluzioni quali acquisti nelle app e biglietteria contactless.

  • Migliore difesa dalle frodi: le funzionalità di sicurezza avanzate di Apple Pay proteggono le attività da potenziali perdite finanziare combattendo le attività fraudolente.

  • Vantaggio competitivo: l'integrazione di Apple Pay può aiutare le attività a differenziarsi dalla concorrenza e dimostrare un impegno per l'innovazione e l'attenzione ai clienti. Apple Pay può attrarre clienti esperti di tecnologia e migliorare la percezione del brand, aiutando al contempo l'attività ad adeguarsi alle esigenze future man mano che la tecnologia dei pagamenti digitali si evolve.

Misure di sicurezza di Apple Pay

La sicurezza di Apple Pay comprende le seguenti misure di sicurezza per proteggere le informazioni finanziarie sensibili:

  • Secure Enclave: Secure Enclave è un chip dedicato integrato nei dispositivi Apple che funge da cassaforte hardware sicura per i dati sensibili come le informazioni sulla carta di credito e le credenziali biometriche. Il chip è isolato fisicamente dal resto del sistema operativo del dispositivo, il che rende difficile per gli hacker accedere ai dati che contiene.

  • Secure Element: si tratta di un chip separato, sempre nei dispositivi Apple, che gestisce i pagamenti contactless usando la tecnologia NFC. È responsabile di conservare e gestire in modo sicuro i token (versioni crittografate dei dati della carta di credito) usati per le transazioni con Apple Pay.

  • Touch ID e Face ID: l'autenticazione biometrica aggiunge un ulteriore livello di sicurezza alle transazioni con Apple Pay. Solo gli utenti autorizzati con un'impronta o scansione facciale valida possono accedere ad Apple Pay e utilizzarlo.

  • Crittografia: tutti i dati su un dispositivo Apple, incluse le informazioni di pagamento, vengono crittografati in modo predefinito usando l'Advanced Encryption Standard (AES) 256, uno standard di crittografia robusto e ampiamente riconosciuto che rende illeggibili i dati anche se un'altra persona ottiene l'accesso fisico al dispositivo. Apple Pay usa anche la tecnologia NFC per comunicare con i terminali di pagamento contactless, offrendo un ulteriore livello di crittografia. Tutti i dati trasmessi tramite NFC vengono crittografati usando dei protocolli standard del settore come Transport Layer Security (TLS) e Secure Sockets Layer (SSL).

  • Token dinamici: invece di trasmettere i dati della carta di credito, Apple Pay utilizza un sistema di tokenizzazione dinamica che sostituisce i dati della carta con un token crittografico univoco, che viene inviato al terminale di pagamento. Questo elimina il rischio che le informazioni della carta vengano esposte durante la procedura di pagamento. Ogni token è valido per un'unica transazione, quindi anche se un attore malintenzionato intercetta un token non può usarlo per nessun'altra transazione.

  • Gateway di pagamento sicuri: Apple collabora con gateway di pagamento affidabili e conformi a PCI che aderiscono a solidi protocolli di sicurezza.

  • Monitoraggio in tempo reale: i sofisticati sistemi di Apple per il rilevamento delle frodi monitorano le transazioni per rilevare anomalie e attività sospette, analizzando modelli di transazione, dati di geolocalizzazione e altri fattori rilevanti per individuare e prevenire l'utilizzo fraudolento.

  • Punteggio di rischio: a ogni transazione con Apple Pay viene assegnato un punteggio di rischio. Le transazioni ritenute ad alto rischio possono essere contrassegnate per ulteriori verifiche o bloccate per proteggere l'utente.

  • Controllo granulare degli accessi: le attività hanno il controllo completo sull'accesso ad Apple Pay all'interno delle loro organizzazioni e possono definire quali dipendenti possono accedere ad Apple Pay e utilizzarlo, impostare dei limiti di spesa e implementare requisiti obbligatori per l'autenticazione.

  • Revisione delle transazioni: le attività possono accedere a log dettagliati delle transazioni all'interno di Apple Business Manager. Questo offre una visibilità completa su tutte le transazioni con Apple Pay e consente un monitoraggio e una riconciliazione efficaci.

  • Team di sicurezza dedicati: Apple investe ingenti risorse nella ricerca e nello sviluppo della sicurezza per Apple Pay al fine di garantire che la piattaforma rimanga resiliente rispetto alle minacce emergenti. Conduce inoltre delle audit indipendenti sulla sicurezza dei sistemi e dell'infrastruttura in modo da affrontare prontamente eventuali vulnerabilità.

Accettare Apple Pay come modalità di pagamento

Dipendentemente dal gateway di pagamento di un'attività, l'accettazione di Apple Pay può richiedere una configurazione minima o nessuna configurazione. Tuttavia, le attività devono comunque soddisfare determinati requisiti per iniziare a usare Apple Pay. I requisiti di base comprendono il possesso di tutte le registrazioni e licenze commerciali necessarie nella regione in cui si opera e la conformità con tutte le leggi e le normative rilevanti. Questo include l'aderenza a tutte le normative fiscali applicabili e la riscossione e la rimessa delle imposte come richiesto, nonché l'implementazione delle procedure di antiriciclaggio (AML) e di adeguata verifica della clientela (KYC, Know Your Customer) per verificare l'identità dei clienti e prevenire attività illecite.

Le attività devono anche mantenere la conformità con tutti i regolamenti sulla privacy dei dati, come il Regolamento generale sulla protezione dei dati dell'Unione Europea (GDPR), il California Consumer Privacy Act (CCPA), e con il Payment Card Industry Data Security Standard (PCI DSS) per una gestione sicura delle carte di pagamento.

Oltre a garantire questa conformità legale e normativa, le attività devono anche avere le seguenti capacità tecniche di base:

  • Dispositivi supportati: Apple Pay funziona sui dispositivi iOS con funzionalità NFC, tra cui iPhone, iPad e Apple Watch.

  • Connessione Internet: le attività devono avere una connessione Internet stabile per elaborare le transazioni con Apple Pay.

Le attività devono lavorare con un gateway di pagamento per accettare i pagamenti con Apple Pay. Ogni gateway ha le proprie esigenze di configurazione. Stripe richiede una configurazione minima poiché i suoi hardware e software sono attrezzati per accettare Apple Pay. Prima di configurare qualsiasi modalità di pagamento, le attività dovrebbero esaminare attentamente i termini e le condizioni negli accordi per esercenti, tutti i costi e le commissioni associate e l'accesso all'assistenza clienti dei fornitori di servizi in caso di richieste o problemi tecnici.

Le attività che intendono configurare Apple Pay tramite Stripe devono completare i seguenti passaggi:

  • Configurare un account Stripe: le attività devono avere un account Stripe completamente funzionante con tutte le autorizzazioni necessarie per accettare pagamenti tramite Apple Pay. Le attività che non hanno un account Stripe dovranno registrarsi in Stripe e attivare un account. In questa fase, le attività devono anche confermare che il loro account Stripe supporta le valute che intendono accettare tramite Apple Pay.

  • Configurare Stripe Connect: successivamente, le attività devono configurare Stripe Connect e collegare il loro conto esercente di Apple Pay.

  • Integrare l'API o l'SDK di Stripe: le attività devono avere l'interfaccia di programmazione delle applicazioni (API) o il software development kit (SDK) di Stripe integrato nella loro app o sito web per inviare richieste di pagamento e ricevere le conferme di pagamento.

  • Completare la configurazione di Apple Pay: le attività devono seguire le istruzioni specifiche per la configurazione di Apple per abilitare Apple Pay nella loro app o sito web.

  • Testare le funzionalità: le attività devono testare a fondo l'integrazione prima di aprire Apple Pay ai clienti.

Alternative ad Apple Pay

Nonostante la posizione dominante di Apple Pay nel mercato, attività e clienti hanno numerose alternative per le modalità di pagamento. Le alternative più popolari ad Apple Pay negli Stati Uniti sono descritte di seguito.

Google Pay

Google Pay ha un'ampia portata ed è compatibile con la maggior parte dei dispositivi Android e iOS con funzionalità NFC, il che può rappresentare un grande vantaggio per le attività che servono una base di clienti diversificata. Per le attività che già usano diffusamente Google, Google Pay si integra con Google Play Store, Google Ads e altri servizi, semplificando la procedura di pagamento. Dal punto di vista dei clienti, Google Pay ha un'esperienza d'uso paragonabile a quella di Apple Pay. La quota di mercato di Google Pay è in costante aumento, soprattutto nelle regioni dove Android è predominante.

Samsung Pay

Samsung Pay ha un sistema di sicurezza senza pari, che utilizza la tecnologia proprietaria MST (Magnetic Secure Transmission) insieme a NFC. È compatibile con quasi tutti i terminali di pagamento, anche i modelli meno recenti, e la sua sicurezza avanzata può essere preziosa per le attività che gestiscono transazioni sensibili. Samsung Pay si integra anche con il programma fedeltà di Samsung, Samsung Rewards, che consente alle attività di offrire incentivi ai clienti tramite punti e premi. Samsung detiene una grande quota di mercato nel settore degli smartphone, soprattutto in Asia, il che si traduce in una base di clienti pronta per le attività che accettano Samsung Pay. Tuttavia, la portata di Samsung è limitata ai dispositivi Samsung.

Altri wallet

Molte banche e fornitori di servizi di pagamento hanno wallet. Spesso, questi sono forniti in stretta integrazione con le piattaforme bancarie e i servizi finanziari esistenti, il che può creare un'esperienza conveniente e familiare per i clienti che usano già questi servizi. Alcuni di questi wallet sono abbinati a promozioni e programmi fedeltà, offrendo alle attività un ulteriore metodo per attrarre e fidelizzare i clienti. I wallet che sono personalizzati per regioni e mercati specifici e adattati alle preferenze locali possono essere vantaggiosi per le attività che operano in quelle aree, sebbene alcuni wallet locali possano essere meno interoperabili rispetto a soluzioni adottate più ampiamente come Apple Pay e Google Pay.

Carte di pagamento contactless

Le carte contactless hanno l'accettazione più ampia in assoluto e funzionano con qualsiasi terminale di pagamento che supporti i pagamenti contactless. Questo crea un'esperienza di transazione fluida per i clienti, indipendentemente dallo smartphone che utilizzano. Le attività non necessitano di hardware aggiuntivo per accettare le carte contactless, il che rende questa modalità una soluzione semplice ed economica. Le carte contactless riducono al minimo la curva di apprendimento per i clienti e le attività basandosi sul concetto familiare di carte di credito e debito tradizionali. Sebbene le carte contactless siano convenienti, alcuni potenziali problemi di sicurezza obbligano le attività ad adottare misure di sicurezza appropriate per proteggere i dati dei clienti.

Pagamenti con codice QR

I pagamenti con codice QR eliminano la necessità di contatto fisico con i terminali di pagamento, il che è ideale nelle situazioni in cui l'igiene è motivo di preoccupazione. Questi pagamenti richiedono costi di attivazione minimi, rendendoli una valida opzione per le piccole attività o per quelle che cercano una soluzione economica, e possono essere elaborati rapidamente, riducendo i tempi di attesa e migliorando la soddisfazione dei clienti. I pagamenti con codice QR possono avere una portata limitata rispetto a soluzioni più consolidate perché non hanno ancora raggiunto un'adozione diffusa.

Al di fuori degli Stati Uniti, sono presenti varie alternative regionali ad Apple Pay.

Asia-Pacifico

  • Alipay: Alipay ha oltre 900 milioni di utenti e si integra con diversi servizi online e offline. Il suo predominio si estende ad altri mercati asiatici, rendendolo un'opzione importante per le attività che operano in questa regione.

  • WeChat Pay: WeChat Pay di Tencent è un concorrente di Alipay in Cina, offrendo funzionalità simili e una base di utenti superiore a 900 milioni. La sua integrazione con la piattaforma di social media WeChat ne rafforza ulteriormente la posizione.

  • OVO: OVO domina il mercato indonesiano con una soluzione di wallet completa per i pagamenti peer-to-peer, il pagamento di bollette e le opzioni di investimento.

  • Paytm: principale wallet dell'India, Paytm offre un'ampia gamma di servizi finanziari che includono pagamenti, microprestiti e gestione patrimoniale.

Europa

  • Google Pay: Google Pay è ampiamente usato in Europa, specialmente dagli utenti Android. L'integrazione con i servizi Google e la crescente quota di mercato in Europa lo rende un candidato potente per le attività della regione.

  • Samsung Pay: Samsung Pay ha una vasta base di utenti in Europa, in particolare tra gli utenti di dispositivi Samsung. La tecnologia MST e le integrazioni con i programmi fedeltà offrono alle attività diversi vantaggi.

  • Swish: lo svedese Swish ha raggiunto un'adozione quasi universale con oltre 8 milioni di utenti nel paese. La focalizzazione sui pagamenti peer-to-peer istantanei lo rende una soluzione conveniente per le attività della regione.

  • MB WAY: il portoghese MB WAY vanta oltre 4 milioni di utenti sulla sua completa piattaforma per pagamenti da dispositivi mobili, pagamenti di bollette e biglietti del trasporto pubblico.

America Latina

  • Mercado Pago: Mercado Pago guida il mercato latino-americano con la sua suite completa di servizi finanziari, inclusi pagamenti da dispositivi mobili, pagamenti online e soluzioni point of sale. L'integrazione con il marketplace Mercado Libre ne rafforza ulteriormente la portata.

  • Nubank: la banca digital-first brasiliana Nubank è un wallet popolare con funzionalità quali pagamenti di bollette, carte prepagate e strumenti di investimento.

  • Tpaga: il colombiano Tpaga è una soluzione versatile di wallet per le attività e le persone fisiche che facilita i pagamenti, i pagamenti di bollette e le donazioni.

  • Clip: il messicano Clip è una conveniente soluzione per i pagamenti da dispositivi mobili per le attività incentrate su pagamenti point of sale e transazioni contactless.

Africa

  • M-PESA: M-PESA opera nell'Africa orientale e ha rivoluzionato i pagamenti da dispositivi mobili con i suoi servizi di trasferimento peer-to-peer e la vasta rete di agenti. Il suo successo dimostra il potenziale dei wallet nelle regioni unbanked e underbanked.

  • EcoCash: in Zimbabwe EcoCash ha oltre 7 milioni di utenti sulla sua piattaforma completa per pagamenti da dispositivi mobili, pagamenti di bollette e servizi assicurativi.

  • Orange Money: Orange Money opera in diversi paesi africani e utilizza l'estesa rete di telecomunicazioni Orange per fornire servizi finanziari da dispositivi mobili, inclusi pagamenti, trasferimenti e conti di risparmio.

  • Wave: Wave del Senegal è una piattaforma di denaro mobile molto usata tra la popolazione unbanked.

Tutto pronto per iniziare?

Crea un account e inizia ad accettare pagamenti senza la necessità di stipulare contratti o di comunicare le tue coordinate bancarie. In alternativa, contattaci per progettare un pacchetto personalizzato per la tua attività.