Numeri PAN (Primary Account Number): che cosa sono e come vengono utilizzati

Payments
Payments

Accetta pagamenti online, di persona e in tutto il mondo con una soluzione di pagamento sviluppata per qualsiasi tipo di attività, dalle start-up in espansione alle società internazionali.

Ulteriori informazioni 
  1. Introduzione
  2. Che cosè un numero PAN (Primary Account Number)?
  3. Funzionamento dei numeri PAN
  4. Numeri PAN e numeri di conto
    1. Numero PAN
    2. Numero di conto

Uno degli aspetti della vita finanziaria ad aver subito le trasformazioni maggiori è il modo in cui effettuiamo le transazioni di pagamento. Le attività commerciali, in particolare quelle che accettano pagamenti con carta, sono in prima linea in questa trasformazione e sono tenute a gestire i dati alla base dell'elaborazione dei pagamenti, tra cui i numeri PAN (Primary Account Number).

L'utilizzo sicuro ed efficiente dei numeri PAN non è un aspetto secondario, si configura anzi come essenziale nell'ambito delle attività aziendali e può avere implicazioni dirette sulla reputazione e sulla fidelizzazione dei clienti. Per garantire l'affidabilità e la compliance dei sistemi di pagamento bisogna quindi comprendere l'ambiente normativo, le misure di sicurezza e alcuni aspetti pratici dei numeri PAN. Può sembrare una conoscenza troppo specifica per le attività, ma man mano che i sistemi di pagamento e le misure di prevenzione delle frodi diventano sempre più complessi e costosi, la comprensione degli aspetti fondamentali correlati ai pagamenti diventerà un requisito di base per qualsiasi attività che accetti transazioni con carta.

In questo articolo parleremo della funzione dei numeri PAN, delle differenze tra numeri PAN e altri numeri di conto e delle best practice che le attività possono implementare per migliorarne l'utilizzo.

Contenuto dell'articolo

  • Che cos'è un numero PAN (Primary Account Number)?
  • Funzionamento dei numeri PAN
  • Numeri PAN e numeri di conto

Che cos'è un numero PAN (Primary Account Number)?

Numero PAN (Primary Account Number, numero di conto principale) è il termine tecnico per i numeri delle carte di pagamento, ovvero la serie di cifre, in genere da 12 a 19, stampate in rilievo o codificate su una carta di credito, debito o prepagata che identifica la società emittente e il conto specifico. Assegnato da un istituto finanziario al titolare della carta, il numero PAN è un dato fondamentale che semplifica la comunicazione tra le entità coinvolte nell'elaborazione di un pagamento. Il numero PAN deve essere tenuto al sicuro, in quanto l'utilizzo improprio o l'accesso non autorizzato possono causare transazioni fraudolente o il furto di identità.

Funzionamento dei numeri PAN

La comprensione del ruolo dei numeri PAN è importante per chiunque operi nel settore dell'elaborazione dei pagamenti. Questo identificatore univoco svolge un ruolo centrale nelle transazioni di pagamento, in quanto collega i titolari delle carte ai dati dei rispettivi conti salvati nel database della società emittente.

I passaggi seguenti descrivono il ruolo del numero PAN in una transazione di pagamento con carta:

1. Avvio della transazione
Quando il titolare della carta avvia una transazione, il terminale di pagamento legge il numero PAN dalla carta, tramite la banda magnetica, il chip EMV o la tecnologia NFC (Near-Field Communication) (per i pagamenti contactless).

2. Tokenizzazione
La tokenizzazione rafforza la sicurezza delle transazioni, in particolare in ambienti digitali o con carta non presente (CNP). Questo processo sostituisce il numero PAN con un token univoco per ogni transazione, in modo da proteggere il conto reale qualora i dati della transazione vengano compromessi.

3. Trasmissione dei dati
I dati della transazione, tra cui il numero PAN, l'importo della transazione e le informazioni sull'attività, vengono crittografati e inviati alla banca dell'attività, nota anche come banca acquirente.

4. Inoltro delle informazioni
La banca acquirente invia quindi queste informazioni attraverso il circuito della carta alla banca del titolare della carta, denominata banca emittente o società emittente.

5. Controlli di convalida
La banca emittente utilizza il numero PAN per cercare il conto del titolare della carta e verificare il saldo sul conto, la validità della carta e qualsiasi possibile indicatore di frode prima di approvare la transazione.

6. Approvazione della transazione
Dopo che la banca emittente approva la transazione, la risposta viene trasmessa attraverso il circuito della carta alla banca acquirente e infine al terminale dell'attività, in genere entro pochi secondi.

Il numero PAN svolge un ruolo fondamentale nell'elaborazione dei pagamenti e le attività devono prestare estrema attenzione alla sua sicurezza. Misure di sicurezza come gli standard PCI DSS (Payment Card Industry Data Security Standard) proteggono i numeri PAN durante il salvataggio, l'elaborazione e la trasmissione. Alcune di queste misure:

  • Crittografia
    Processo che converte i dati del numero PAN in una forma codificata, rendendoli illeggibili a chiunque sia sprovvisto della chiave di decrittazione. Il numero PAN viene crittografato durante la trasmissione, dal punto della transazione, ad esempio il terminale di pagamento, fino agli istituti finanziari appropriati. Grazie alla crittografia, un truffatore che riesca a intercettare i dati della transazione non riuscirà comunque a identificarli o utilizzarli.

  • Troncamento
    Il troncamento consiste nella rimozione di una parte del numero PAN visualizzato. Ad esempio, su una ricevuta o una schermata di conferma di un pagamento vengono visualizzate solo le ultime quattro cifre del numero PAN, mentre il resto è sostituito da X o asterischi. Il troncamento protegge il numero PAN evitando di mostrarlo per intero in posizioni in cui i truffatori potrebbero visualizzarlo e copiarlo.

  • Mascheramento
    Simile al troncamento, il mascheramento significa nascondere parte del numero PAN, in genere quando viene immesso dal titolare della carta o visualizzato su uno schermo. Ad esempio, quando immetti il tuo numero di carta su un sito web, normalmente ogni cifra digitata viene immediatamente sostituita da un asterisco. In questo modo, chiunque guardi lo schermo alle tue spalle o un software illegittimo di acquisizione dello schermo non potrà leggere il numero PAN completo.

Adottando queste misure, puoi dimostrare che la tua attività è attenta alla sicurezza dei dati di pagamento e creare una relazione di fiducia con i clienti. Le attività che elaborano pagamenti con carta sono tenute alla conformità a questi standard e, in caso contrario, possono subire sanzioni.

Numeri PAN e numeri di conto

I numeri PAN e i numeri di conto fungono entrambi da identificatori univoci per i conti finanziari, ma hanno funzioni e applicazioni diverse, in particolare nel contesto dell'elaborazione dei pagamenti. Ecco un riepilogo delle principali differenze:

Numero PAN

Un numero PAN è un numero costituito da 12 a 19 cifre indicato su una carta di credito, debito o prepagata. È un identificatore fornito dall'istituto finanziario o dalla banca emittente della carta. Il numero PAN identifica il conto del titolare della carta e contiene anche informazioni sulla società emittente della carta e sul tipo di carta.

Viene utilizzato nelle transazioni con carta, sia presso i terminali POS sia per i pagamenti online. A causa della natura sensibile del numero PAN, che consente la comunicazione tra le entità coinvolte nell'elaborazione di un pagamento, le attività commerciali devono gestire questi dati applicando rigorose misure di sicurezza. Standard come PCI DSS definiscono le regole con cui le attività devono proteggere i numeri PAN durante il salvataggio, l'elaborazione e la trasmissione.

Numero di conto

Un numero di conto è un identificatore univoco di un conto aperto presso una banca o un altro istituto finanziario. Diversamente dal numero PAN, il numero di conto non contiene informazioni sulla società emittente della carta o sul tipo di carta. È invece direttamente collegato al conto di una persona fisica o di un'attività e viene utilizzato soprattutto per transazioni dirette con la banca, come depositi, prelievi o trasferimenti.

In genere, i numeri di conto vengono utilizzati per addebiti diretti, bonifici bancari e altre forme di bonifici diretti. I numeri di conto sono reperibili sugli estratti conto o possono essere ottenuti tramite il portale online o i canali di assistenza clienti della banca. Benché sia importante gestirli in modo sicuro, i numeri di conto non sono soggetti agli stessi rigorosi standard PCI DSS in vigore per i numeri PAN, perché non vengono utilizzati nelle transazioni con carta.

I numeri PAN e i numeri di conto fungono entrambi da identificatori univoci, ma le applicazioni sono diverse. Le attività che gestiscono pagamenti con carta devono essere a conoscenza dei requisiti normativi per i numeri PAN e proteggere questi dati. I numeri di conto sono più comuni nelle transazioni bancarie dirette, ma le attività che si occupano di questo tipo di operazioni devono gestire anche questi dati in modo sicuro.

Gli specifici componenti dei pagamenti con carta, come i numeri PAN, possono sembrare di scarsa importanza per le attività commerciali. Tuttavia, man mano che la tecnologia trasforma l'elaborazione dei pagamenti con carta, le attività che comprendono a pieno i più piccoli dettagli correlati a queste transazioni possono acquisire una posizione di vantaggio adottandola e migliorandone l'utilizzo.

Tutto pronto per iniziare?

Crea un account e inizia ad accettare pagamenti senza la necessità di stipulare contratti o di comunicare le tue coordinate bancarie. In alternativa, contattaci per progettare un pacchetto personalizzato per la tua attività.