Cosa sono le carte con chip EMV? Come funziona lo standard EMV e perché è così sicuro

Payments
Payments

Accept payments online, in person, and around the world with a payments solution built for any business—from scaling startups to global enterprises.

Learn more 
  1. Introduzione
  2. Che significa lacronimo EMV?
  3. Che cosè EMV?
  4. Cosa sono le carte con chip EMV?
  5. Come funziona la tecnologia EMV?
  6. Come funzionano i lettori di carte EMV?
  7. Pagamenti con carta EMV contactless
  8. Sono sicuri i pagamenti tramite carta con chip EMV?
  9. Come utilizzare le carte con chip EMV
  10. Come accettare pagamenti EMV per la tua attività

Se hai mai effettuato un acquisto inserendo la tua carta di credito o debito invece di strisciarla, allora sai già come utilizzare le carte con chip EMV. Se per la tua attività accetti pagamenti con carta dai clienti di persona, è probabile che il tuo lettore di carte accetti già questi pagamenti tramite chip "inserito". Ma anche se usi questa metodologia da anni, potresti non sapere cosa sono le carte con chip EMV, come funzionano e perché negli ultimi 10 anni questa tecnologia di pagamento si è diffusa a livello globale come il nuovo standard di settore.

Secondo un report del 2021 di EMVCo, l'organizzazione che gestisce la tecnologia EMV, il 66% delle carte emesse sono dotate di EMV e oltre l'86% di tutte le transazioni a livello globale con carta presente utilizza la tecnologia dei chip EMV. Le carte con chip EMV sono una presenza dominante nel mondo dei pagamenti con carta, quindi è opportuno che le aziende sappiano quanto più possibile come funzionano e perché sono notevolmente più sicure rispetto ai tradizionali pagamenti con carta strisciata.

Ecco tutto quello che devi sapere su EMV, la tecnologia delle carte che ha migliorato il livello di sicurezza dei pagamenti.

Contenuto dell'articolo

  • Che significa l'acronimo EMV?
  • Che cos'è EMV?
  • Cosa sono le carte con chip EMV?
    • Chip e PIN
    • Chip e firma
  • Come funziona la tecnologia EMV?
  • Come funzionano i lettori di carte EMV?
  • Pagamenti con carta EMV contactless
  • Sono sicuri i pagamenti tramite carta con chip EMV?
  • Come utilizzare le carte con chip EMV
  • Come accettare pagamenti EMV per la tua attività

Che significa l'acronimo EMV?

EMV sta per Europay, Visa e Mastercard, le società di carte di credito che hanno guidato lo sviluppo e l'adozione diffusa di questa tecnologia di chip.

Che cos'è EMV?

EMV è una tecnologia di pagamento che utilizza un chip piccolo e potente incorporato nelle carte di credito e debito per rendere più sicure le transazioni con carta. È stata sviluppata a metà degli anni '90 e da allora è diventata lo standard per i pagamenti sicuri con carta. La tecnologia EMV è supervisionata da un'organizzazione chiamata EMVCo, che comprende tra i suoi membri le principali società di carte di credito come Mastercard, Visa, American Express, Discover, JCB e UnionPay.

Cosa sono le carte con chip EMV?

Le carte con chip EMV sono carte di credito e debito dotate di un piccolo chip per computer. È questo chip, non la banda magnetica sul retro della carta, a trasmettere i dati di pagamento al lettore di carte durante una transazione. Sebbene il chip EMV effettui transazioni senza l'ausilio della banda magnetica, le carte con chip sono generalmente dotate di banda magnetica.

Esistono due tipi di carte con chip EMV:

  • Con chip e PIN
    Queste carte, considerate l'opzione più sicura, richiedono ai titolari di creare un numero PIN e di inserirlo nel POS per autenticare la transazione. Il pagamento non può procedere senza il numero PIN.

  • Con chip e firma
    Queste carte richiedono ai titolari di apporre una firma per ogni transazione al fine di verificarne l'identità.

Originariamente entrambi i tipi di carte con chip EMV richiedevano la firma del titolare su ogni transazione, ma col tempo questa pratica è diventata meno comune. Anche se alcune aziende chiedono ancora le firme dei clienti, le società di carte di credito hanno adottato sufficienti misure aggiuntive di protezione contro le frodi per cui questo passaggio non è più così importante come una volta. Ecco un elenco di società emittenti delle carte più diffuse in cui viene indicato se le rispettive carte utilizzano chip e PIN o chip e firma.

La tecnologia EMV è ancora relativamente nuova, anche se difficilmente lo si direbbe a giudicare dalla sua diffusa adozione. Quando le carte con chip EMV iniziarono a guadagnare popolarità negli Stati Uniti, intorno al 2011, erano già uno standard in tutta Europa. L'adozione negli Stati Uniti ebbe un forte impulso nel 2015, quando le nuove norme introdotte sulla responsabilità in caso di frode stabilirono che qualsiasi esercente o emittente di carte che non fosse passato alla tecnologia EMV sarebbe stato responsabile delle perdite derivanti da frode e soggetto a sanzioni. Queste gravi conseguenze per le aziende dimostrano quanta differenza faccia la tecnologia EMV quando si tratta di mitigazione delle frodi e tutela dei consumatori.

Al settembre 2019, secondo Visa, 3,7 milioni di aziende statunitensi accettano carte EMV: un aumento dell'825% rispetto a settembre 2015.

Come funziona la tecnologia EMV?

I chip EMV sono esponenzialmente più sicuri delle bande magnetiche sulle carte, soprattutto perché non trasmettono il numero di carta reale durante una transazione. Generano invece un codice univoco per ogni acquisto e lo inviano al lettore di carte. Si tratta di una svolta radicale rispetto al meccanismo alla base delle transazioni su banda magnetica, nelle quali è il numero stesso della carta, presente sulla banda, a essere trasmesso al lettore durante ogni transazione.

I codici generati dalle carte EMV non possono essere replicati, utilizzati più di una volta o facilmente falsificati, proteggendo così tali carte dalle vulnerabilità della sicurezza che affliggono i pagamenti tramite banda magnetica.

Come funzionano i lettori di carte EMV?

I lettori di carte EMV sono progettati per leggere i dati contenuti nel chip EMV incorporato di ciascuna carta. Il chip invia dati crittografati al lettore di carte in modo simile a come una banda magnetica trasmette il numero della carta, ma con alcune differenze fondamentali. Ecco un rapido dettaglio di come funzionano i pagamenti con chip EMV:

  • Quando un cliente presenta una carta per effettuare un pagamento di persona, invece di strisciare la carta, la inserisce nel lettore. La carta deve essere inserita con il chip rivolto verso l'alto, inserendo prima l'estremità con il chip. Questa procedura viene detta "ad inserimento".
  • Una volta inserito, il chip EMV trasmette al lettore di carte un codice una tantum crittografato contenente le informazioni della carta. Questo è ciò che rende i pagamenti con chip EMV molto più sicuri rispetto a quelli con carta strisciata: il numero di carta reale non viene mai trasmesso e quindi rimane protetto in caso di una violazione della sicurezza.
  • Per procedere con l'acquisto il cliente deve fornire il proprio PIN o la propria firma, a seconda che la carta sia con chip e PIN o con chip e firma.
  • Da questo momento la transazione procede come qualsiasi altro pagamento con carta: il lettore di carte trasmette i dati di pagamento al POS, che li invia all'elaboratore del pagamento, che poi contatta la società emittente della carta per l'autorizzazione.
  • Infine, la società emittente della carta restituirà un'approvazione o un rifiuto che apparirà sul POS, concludendo la transazione.

Pagamenti con carta EMV contactless

Sempre più spesso, molte carte con chip EMV sono abilitate alla possibilità di effettuare pagamenti contactless utilizzando la tecnologia NFC (Near Field Communication). Con questa modalità, i titolari possono avvicinare la carta per pagare invece di inserirla. Entrambi i tipi di pagamenti EMV sono crittografati e quindi estremamente sicuri.

Sono sicuri i pagamenti tramite carta con chip EMV?

Sì, le carte con chip EMV sono molto sicure, soprattutto rispetto alle transazioni con banda magnetica. Il chip EMV è stato originariamente introdotto nel tentativo di ridurre le frodi tramite carta di credito e ha avuto un enorme successo. Secondo Visa, dal 2015 al 2018 le carte di credito con chip hanno ridotto del 76% le frodi per contraffazione dei pagamenti con carta presente.

Come abbiamo visto, l'impressionante sicurezza delle transazioni con carta EMV è il risultato della tecnologia di crittografia. Poiché le carte EMV utilizzano codici univoci per ogni transazione anziché trasmettere il numero reale della carta, è molto più difficile per un potenziale truffatore ottenere i numeri delle carte dei clienti, anche in caso di violazione della sicurezza.

Come utilizzare le carte con chip EMV

Per le transazioni di persona l'utilizzo di una carta con chip EMV è veloce e intuitivo. Ecco come funziona per un acquisto di persona:

  • Inserisci o avvicina la carta
    Le carte con chip EMV devono essere inserite nel lettore con il chip rivolto verso l'alto oppure avvicinate allo stesso (se sia la carta che il lettore sono abilitati per i pagamenti NFC contactless).

  • Inserisci il PIN, se richiesto
    Alcune carte con chip EMV richiedono un numero PIN per autenticare la transazione. Anche se la tendenza è verso un numero maggiore di carte che utilizzano i numeri PIN anziché le firme per autenticare gli acquisti, molte carte ancora non li richiedono.

  • Apponi una firma, se richiesta
    Sebbene non sia così comune come in passato, alcune aziende hanno ancora politiche che richiedono la firma dei clienti sulle transazioni con carta per una maggiore sicurezza contro le frodi.

  • Rimuovi la carta quando ti viene richiesto
    La maggior parte dei lettori di carte o dei terminali POS indicherà quando una transazione è stata completata e il titolare della carta potrà rimuoverla in sicurezza.

I chip EMV non vengono utilizzati per gli acquisti online, poiché le transazioni online sono per natura con carta non presente (CNP) e quindi non utilizzano questo componente fisico delle carte.

Come accettare pagamenti EMV per la tua attività

La maggior parte dei lettori di carte moderni sono abilitati per accettare pagamenti con chip EMV. A meno che il tuo sistema POS o lettore di carte non sia molto vecchio, probabilmente non hai bisogno di effettuare ulteriori passaggi per accettare dai clienti pagamenti tramite carta con chip EMV. Stripe Reader M2, il modello più recente di lettore di carte per gli utenti Stripe, è certificato EMV ed è pronto per l'uso per pagamenti con chip EMV, contactless e a strisciata.

Se desideri accettare pagamenti EMV dai clienti e al momento non disponi di un lettore di carte, forse perché elabori manualmente i pagamenti con carta o in precedenza operavi esclusivamente online, dovrai contattare il tuo elaboratore di pagamento per chiedere quale dispositivo lettore utilizzare. Se non disponi ancora di un elaboratore di pagamento che supporta i pagamenti con carta di persona, registrati a Stripe qui.

Tutto pronto per iniziare?

Crea un account e inizia ad accettare pagamenti senza la necessità di stipulare contratti o di comunicare le tue coordinate bancarie. In alternativa, contattaci per progettare un pacchetto personalizzato per la tua attività.