Nozioni di base sui pagamenti ACH: che cosa sono e in che modo le aziende possono utilizzarli

Payments
Payments

Accetta pagamenti online, di persona e in tutto il mondo con una soluzione di pagamento sviluppata per qualsiasi tipo di attività, dalle start-up in espansione alle società internazionali.

Ulteriori informazioni 
  1. Introduzione
  2. Che significa l’acronimo ACH?
  3. Cosa sono i pagamenti ACH?
  4. Quanto tempo impiegano i trasferimenti ACH?
  5. Chi usa i pagamenti ACH?
  6. Quali sono i diversi tipi di transazioni ACH?
    1. Deposito diretto ACH
    2. Pagamento diretto ACH
  7. Come funzionano i pagamenti ACH
  8. Come effettuare un pagamento ACH
  9. Come accettare i pagamenti ACH come azienda
  10. Quanto costa accettare i pagamenti ACH come azienda?
  11. Quali sono le differenze tra i pagamenti ACH e i bonifici bancari?
  12. I trasferimenti ACH e gli EFT sono la stessa cosa?
  13. Vantaggi dei pagamenti ACH per le aziende

Se hai mai ricevuto uno stipendio tramite deposito diretto o pagato una bolletta direttamente dal tuo conto bancario usando i numeri di routing e di conto, conosci già i pagamenti ACH come persona fisica. Cosa vuol dire invece accettare i pagamenti ACH come azienda?

ACH è un metodo sicuro, economico e affidabile per elaborare i pagamenti. Consente ai clienti di acquistare articoli molto costosi senza doversi preoccupare dei limiti di spesa della carta di credito. Inoltre, per delle tipologie specifiche di transazioni e pagamenti ricorrenti, i trasferimenti ACH sono un modo semplice che le aziende possono usare per ridurre il tempo e il denaro spesi per elaborare le transazioni.

Questo articolo illustrerà cosa è necessario sapere sui pagamenti ACH, dal modo in cui funzionano i trasferimenti ACH ai vantaggi dell’accettare ACH come modalità di pagamento.

Contenuto dell'articolo

  • Che significa l’acronimo ACH?
  • Cosa sono i pagamenti ACH?
  • Quanto tempo impiegano i trasferimenti ACH?
  • Chi usa i pagamenti ACH?
  • Quali sono i diversi tipi di transazioni ACH?
    • Deposito diretto ACH
    • Pagamento diretto ACH
  • Come funzionano i pagamenti ACH
  • Come effettuare un pagamento ACH
  • Come accettare i pagamenti ACH come azienda
  • Quanto costa accettare i pagamenti ACH come azienda?
  • Quali sono le differenze tra i pagamenti ACH e i bonifici bancari?
  • I trasferimenti ACH e gli EFT sono la stessa cosa?
  • Vantaggi dei pagamenti ACH per le aziende

Che significa l’acronimo ACH?

ACH sta per Automated Clearing House. L’Automated Clearing House è una rete finanziaria centralizzata degli Stati Uniti che banche e cooperative di credito possono usare per inviare e ricevere pagamenti elettronici e trasferimenti di denaro.

Cosa sono i pagamenti ACH?

I pagamenti ACH sono trasferimenti di fondi tra conti di istituti finanziari diversi tramite la rete ACH.

La rete ACH è gestita dalla National Automated Clearing House Association (Nacha), un’organizzazione indipendente di proprietà di un grande gruppo di banche, cooperative di credito e società di servizi di elaborazione dei pagamenti. Gli istituti finanziari della Nacha offrono un modo per trasferire direttamente il denaro tra conti di banche diverse, senza l’utilizzo di assegni cartacei, bonifici bancari, carte di credito o contanti.

Quanto tempo impiegano i trasferimenti ACH?

Mentre per i trasferimenti ACH erano necessari in media dai tre ai cinque giorni lavorativi per arrivare a destinazione, la rete ACH attualmente offre la possibilità di elaborare i crediti ACH come pagamenti ”lo stesso giorno”, ”il giorno successivo” o ”in due giorni”.

La maggior parte delle persone pensa che i trasferimenti ACH siano più lenti di altre modalità di pagamento elettroniche, ma oggi questo non è più così vero. Il 19 marzo 2021, delle modifiche alle regole operative della Nacha hanno ampliato l’accesso a transazioni ACH nello stesso giorno, consentendo di regolare la maggior parte delle transazioni ACH nello stesso giorno.

Per i depositi diretti, la maggior parte di datori di lavoro avvia i pagamenti qualche giorno prima del giorno di paga quindi i fondi sono disponibili nei conti dei destinatari entro le 9:00 del giorno stabilito.

Chi usa i pagamenti ACH?

Nel 2020, la rete ACH ha elaborato 26,8 miliardi di pagamenti. I pagamenti ACH possono essere usati per un’ampia gamma di transazioni. Tra le tipologie di pagamenti ACH sono inclusi:

  • Bollette dei consumatori
  • Rimborsi fiscali
  • Pagamenti di imposte
  • Contributi previdenziali e di conti di investimento
  • Acquisti commerciali
  • Donazioni di beneficenza
  • Pagamenti di tasse universitarie
  • Trasferimento di fondi tra familiari e amici

Quali sono i diversi tipi di transazioni ACH?

Esistono due categorie di trasferimenti ACH: deposito diretto e pagamento diretto. Ecco una panoramica delle principali differenze:

Deposito diretto ACH

Un deposito diretto è qualsiasi tipo di trasferimento da un organismo governativo o azienda a un consumatore. I tipi di deposito diretto includono:

  • Buste paga dei dipendenti
  • Rimborsi da un datore di lavoro per spese lavorative
  • Benefit della pubblica amministrazione
  • Rimborsi fiscali
  • Pagamenti di rendite e interessi

Se fai parte del 93% di americani che ricevono lo stipendio tramite deposito diretto, è molto probabile che venga inviato come trasferimento ACH. Se lo stipendio viene automaticamente diviso e depositato su due o più conti, si tratta di un ”deposito suddiviso”. Anche i depositi suddivisi avvengono tramite la rete ACH.

Pagamento diretto ACH

Il pagamento diretto è un’altra tipologia di trasferimento elettronico di fondi tramite la rete ACH. A differenza dei depositi diretti, che arrivano sul conto, i pagamenti diretti sono trasferimenti ACH che invii dal tuo conto, come i pagamenti delle fatture.

Come funzionano i pagamenti ACH

L’esecuzione dei pagamenti ACH coinvolge le seguenti istituzioni:

  • National Automated Clearing House Association
    Nacha è un’organizzazione neutrale gestita dal governo e responsabile della rete ACH.

  • Originating Depository Financial Institution (ODFI)
    ODFI è l’istituto bancario che emette la richiesta di trasferimento ACH.

  • Receiving Depository Financial Institution (RDFI)
    RDFI è l’istituto bancario che riceve la richiesta di trasferimento ACH.

L’ODFI invia una richiesta alla RDFI per il trasferimento di fondi. I due istituti bancari verificano rispettivamente per assicurarsi che vi siano fondi sufficienti nel conto di uscita e, se questo è il caso, procedono con il trasferimento.

A questo punto, l’ODFI crea un file con tutte le informazioni chiave sulla richiesta di trasferimento, tra cui:

  • Tempi della transazione (credito o debito)
  • Numeri di routing
  • Numeri di conto
  • Importo da trasferire

L’ODFI raccoglie tutte le richieste di trasferimento ACH ricevute in un determinato periodo di tempo in un batch e invia il batch di file a un operatore ACH, che invia i file alla RDFI. La banca da cui vengono prelevati i fondi rilascia quindi i fondi, che viaggiano tramite la rete ACH per essere depositati nel conto di destinazione.

La RDFI, nonostante il nome, non è sempre la banca che riceve i fondi del pagamento ACH, ma riceve una richiesta per avviare il trasferimento dei fondi tramite la rete ACH. L’ODFI, l’istituto da cui ha origine la richiesta di fondi, spesso alla fine riceve il denaro. In realtà, quindi, origine e ricezione si riferiscono alla richiesta ACH e non ai fondi stessi.

La Nacha riunisce in un bundle tutti i trasferimenti che passano tramite la rete ACH nell’arco di un determinato periodo di tempo, in genere sei ore durante i giorni lavorativi, e regola ogni bundle a diversi intervalli durante la giornata.

Come effettuare un pagamento ACH

I pagamenti ACH possono essere disposti attraverso i portali dei membri online della maggior parte degli istituti finanziari o al telefono. L’unica informazione generalmente necessaria è l’importo da inviare e i numeri di conto e di routing del destinatario.

Come accettare i pagamenti ACH come azienda

I passaggi per accettare i pagamenti ACH per la tua azienda sono:

  1. Aprire un conto bancario aziendale, se non ne hai già uno. Se hai un account venditore con un fornitore di servizi di elaborazione dei pagamenti, probabilmente puoi accettare i pagamenti anche tramite questo.
  2. Aggiornare il flusso di pagamento per consentire i pagamenti ACH, poiché normalmente non fanno parte della serie standard di opzioni di pagamento online. Il tuo fornitore di servizi per venditore può indirizzarti verso il modo migliore per farlo.
  3. Presentare ai clienti un mandato, ovvero un documento che serve per ottenere il consenso affinché che la tua azienda possa avviare una richiesta ACH dalla loro banca.
  4. Raccogliere le informazioni sul conto del cliente e avviare la richiesta ACH. Sebbene i clienti possano disporre i pagamenti ACH, è più frequente che lo faccia l’azienda.

I clienti Stripe possono disporre gli addebiti diretti ACH come modalità di pagamento. Un cliente fornisce le informazioni sul proprio conto bancario e l’azienda può prelevare i fondi direttamente dal conto, sia per un acquisto una tantum che per un pagamento ricorrente. Per le aziende che usano Stripe, questi addebiti ACH possono essere gestiti nella Dashboard.

Alcuni fornitori di servizi di elaborazione dei pagamenti, come Stripe , offrono dei servizi aggiuntivi correlati ai pagamenti ACH, come l’opzione di usare i microdepositi. I microdepositi sono importi minimi di denaro (generalmente pochi centesimi) che vengono inviati a un conto bancario e poi prelevati di nuovo usando la rete ACH per verificare i dettagli del conto prima di procedere con transazioni reali.

Quanto costa accettare i pagamenti ACH come azienda?

Il costo per l’utilizzo dei pagamenti ACH varia in base al fornitore usato per elaborare i pagamenti. I pagamenti ACH su Stripe costano 0,80%, con un limite massimo di 5,00 $, senza alcuna commissione mensile o di verifica. Pertanto, a un pagamento di 100,00 $ verrebbe applicata una commissione di 0,80 $ e qualsiasi pagamento sopra i 625,00 $ verrebbe a costare 5,00 $. Questo modello tariffario è particolarmente utile se abitualmente addebiti ai clienti importi di entità considerevole su base ricorrente.

Quali sono le differenze tra i pagamenti ACH e i bonifici bancari?

Anche se sia i pagamenti ACH che i bonifici bancari prevedono il trasferimento di fondi tra conti di istituti finanziari diversi, ci sono quattro differenze fondamentali:

Trasferimenti ACH
Bonifici bancari
Rete
Nacha (National Automated Clearing House Association) Fedwire Funds Service
Velocità
1-4 giorni Da poche ore fino a 2 giorni
Area geografica
Stati Uniti e Porto Rico Internazionali
Costo
In genere gratuito oppure pochi dollari Nazionali: fino a 35 $
Internazionali: 35-50 $

Rete
I pagamenti ACH usano la rete Nacha per viaggiare dal conto di emissione al conto ricevente. I bonifici bancari usano il Fedwire Funds Service.

Velocità
Storicamente, i bonifici bancari erano generalmente più veloci dei trasferimenti ACH, ma ora non è più così in seguito alle modifiche delle regole Nacha. I tempi di trasferimento differiscono a causa del modo in cui le reti ACH e Fedwire regolano i trasferimenti rispettivamente.

La rete ACH elabora i pagamenti virtualmente 24 ore su 24, più precisamente 23¼ ore ogni giorno lavorativo. I pagamenti inviati tramite la rete ACH vengono regolati, ovvero spostati sul conto di destinazione, quattro volte al giorno. I pagamenti possono essere inviati fino alle 2:15 ET per essere regolati alle 8:30 ET. Durante la giornata sono disponibili altre tre pianificazioni di elaborazione ACH nello stesso giorno.

I pagamenti vengono regolati nei giorni lavorativi quando il servizio di pagamento della Federal Reserve è aperto. Al momento, il servizio di pagamento della Federal Reserve chiude ogni giorno lavorativo alle 18:30 ET e dopo il venerdì riapre il lunedì alle 7:30 ET (o il martedì se lunedì è una festività federale).

Area geografica
I trasferimenti ACH sono disponibili solo negli Stati Uniti, mentre i bonifici bancari possono essere inviati a livello internazionale.

Costo
I trasferimenti ACH in genere costano meno dei bonifici bancari.

I trasferimenti ACH e gli EFT sono la stessa cosa?

EFT sta per “electronic funds transfer” (trasferimento elettronico di fondi). Si tratta di un termine generico che comprende i trasferimenti ACH e i bonifici bancari. Un trasferimento ACH può essere definito come un EFT, ma non tutti gli EFT sono trasferimenti ACH. I bonifici bancari sono un esempio. I pagamenti ACH usano specificatamente la rete Automated Clearing House, il che non vale per altri tipi di EFT.

Vantaggi dei pagamenti ACH per le aziende

I pagamenti ACH non sono una modalità di pagamento logica o conveniente per transazioni molto rapide, come per pagare una tazza di caffè o una cena al ristorante, perché è necessario del tempo per inviare e ricevere i trasferimenti ACH e autorizzare il pagamento. Esistono delle modalità di pagamento, quali i pagamenti con carta e i wallet, che consentono alle aziende di autorizzare gli acquisti in pochi secondi e sono quindi preferibili per la maggior parte delle transazioni quotidiane.

I trasferimenti ACH sono spesso usati nei casi in cui in passato i clienti avrebbero pagato con un assegno cartaceo. Ecco alcuni vantaggi dei pagamenti ACH:

Risparmio di tempo e costi
I pagamenti ACH presentano diversi vantaggi rispetto agli assegni cartacei e alle carte di credito. Vengono trasmessi elettronicamente, quindi sono più veloci degli assegni ed è meno probabile che vadano persi nel transito. I pagamenti con carta di credito e i bonifici bancari tendono a essere più costosi dei pagamenti ACH. Per le aziende, questo può tradursi in risparmi significativi nel tempo.

Sicurezza
La Nacha ha severe norme di sicurezza per le istituzioni o organizzazioni coinvolte nelle transazioni ACH. Queste includono banche, aziende e fornitori di servizi di elaborazione terzi che lavorano con i pagamenti ACH. Una delle regole Nacha è il requisito che tutte le informazioni sensibili (ad esempio, i numeri di conti bancari) siano crittografate. Di conseguenza, i pagamenti ACH sono piuttosto sicuri contro le frodi.

Contabilità semplificata
Il pagamento delle spese aziendali tramite trasferimento ACH può semplificare la contabilità aziendale. Quando dovrai riconciliare i pagamenti emessi da qualsiasi origine (conti bancari, carte di credito, ecc.), la riconciliazione sarà più semplice se consolidi l’avvio dei pagamenti dal conto bancario business principale. Inoltre, poiché i pagamenti ACH vanno direttamente da un conto bancario a un altro e la maggior parte delle banche offre la possibilità di impostare dei pagamenti ricorrenti, questa modalità di pagamento è un’opzione utile per automatizzare molte spese aziendali ricorrenti.

Tutto pronto per iniziare?

Crea un account e inizia ad accettare pagamenti senza la necessità di stipulare contratti o di comunicare le tue coordinate bancarie. In alternativa, contattaci per progettare un pacchetto personalizzato per la tua attività.