Imposte indirette: che cosa sono e che impatto hanno sulla tua attività

Tax
Tax

Con Stripe Tax puoi calcolare, riscuotere imposte e presentare dichiarazioni fiscali per tutti i pagamenti in una sola integrazione. Scopri dove registrarti, come riscuotere automaticamente l'importo corretto delle imposte e accedi ai report necessari per presentare le dichiarazioni.

Ulteriori informazioni 
  1. Introduzione
  2. Che cosè unimposta indiretta?
  3. Tipi di imposte indirette
  4. Quando riscuotere le imposte indirette
  5. Come presentare la dichiarazione fiscale e come versare le imposte indirette

Come cliente, hai sicuramente familiarità con le imposte indirette. Sono imposte applicate agli acquisti di buona parte dei beni e dei servizi. Indicate in genere sulle ricevute come voce riga "imposta sulle vendite" o "imposta sul valore aggiunto", tutti noi tendiamo a non prestarvi particolare attenzione. Tuttavia, per le attività commerciali la conformità alle imposte indirette è una questione più complessa.

Ecco una guida a tutto quello che devi sapere sulle imposte indirette, tra cui i diversi tipi e quando riscuoterle dai clienti.

Contenuto dell'articolo

  • Che cos'è un'imposta indiretta?
  • Tipi di imposte indirette
  • Quando riscuotere le imposte indirette
  • Come presentare la dichiarazione fiscale e come versare le imposte indirette

Che cos'è un'imposta indiretta?

Le attività commerciali riscuotono imposte indirette per conto di amministrazioni comunali e statali. Paesi e stati creano ciascuno normative specifiche che cambiano spesso con l'evolvere dell'offerta di prodotti e in risposta al dinamico panorama economico. Le imposte indirette possono essere applicate a beni fisici e digitali come a servizi.

Le imposte dirette e le imposte indirette sono due tipi diversi di imposta. Nel caso delle imposte dirette, come l'imposta sul reddito, persone fisiche e organizzazioni versano direttamente al governo quanto dovuto in base ai propri utili o ricavi. Le imposte indirette vengono applicate alla vendita di beni e servizi e pagate dal cliente attraverso l'attività commerciale. L'attività paga (versa) quindi l'imposta riscossa all'autorità fiscale appropriata.

Tipi di imposte indirette

Le imposte indirette hanno nomi diversi in ogni paese o area geografica. L'importo addebitato dipende dal prezzo dell'acquisto, in quanto l'imposta dovuta è una percentuale del costo del bene o del servizio. Ecco alcuni esempi di imposte indirette:

  • Imposta sul valore aggiunto (IVA): tipo di imposta indiretta applicata a beni fisici o servizi. Il nome deriva dal fatto che viene addebitata ogni volta che viene aggiunto valore al prodotto lungo la catena di approvvigionamento, dalla produzione al punto vendita. L'IVA è un'imposta comune in Europa.

  • Imposta sui beni e servizi (GST): imposta simile all'IVA perché applicata ogni volta che viene aggiunto valore al prodotto lungo la catena di approvvigionamento. La GST è comune in Canada e nell'area Asia-Pacifico.

  • Imposta sulle vendite: altro tipo di imposta indiretta applicata alla vendita di determinati beni e servizi negli Stati Uniti. Unica rispetto ad altri tipi di imposte indirette, l'imposta sulle vendite è un'imposta sui consumi monofase applicata alle vendite al dettaglio, ma una sola volta lungo la catena di approvvigionamento.

  • Accisa: simile all'imposta sulle vendite, ma applicata solo alla vendita di determinati prodotti. Gli articoli più comunemente soggetti ad accise sono le sigarette, la benzina e i biglietti aerei. Uno stesso acquisto può essere soggetto a entrambe le imposte oppure solo ad accise e non a imposte sulle vendite.

Quando riscuotere le imposte indirette

In generale, devi riscuotere le imposte indirette a ogni vendita, indipendentemente dalla sede della tua attività.

Negli Stati Uniti le attività sono tenute a riscuotere l'imposta sulle vendite solo quando creano una connessione con uno stato. In questo caso, si parla di "nesso (nexus)". Il nesso può essere realizzato superando una certa soglia economica o creando un nesso fisico. Il nesso economico è basato sui ricavi o sugli importi delle transazioni e varia a seconda dello stato. Il nesso fisico viene realizzato stabilendo una presenza fisica in uno stato, ad esempio un ufficio, alcuni dipendenti o un magazzino per l'inventario.

Nell'Unione Europea la soglia per la riscossione dell'IVA varia a seconda del paese. Se effettui una transazione soggetta a tassazione in un paese dell'Unione Europea diverso dalla sede della tua attività, devi riscuotere l'IVA in quel paese se la transazione non è esente o soggetta a inversione contabile , come avviene in genere in scenari business-to-business, ad esempio le offerte SaaS. Le attività al di fuori dell'Unione Europea che vendono prodotti digitali a clienti dell'UE devono in genere riscuotere un'imposta sin dalla prima transazione.

Se la tua attività ha sede in Canada e il totale delle tue forniture imponibili in tutto il mondo supera 30.000 dollari canadesi in un singolo trimestre solare o negli ultimi quattro trimestri solari consecutivi, devi registrarti per l'imposta sui beni e servizi (GST) e per l'HST (Harmonized Sales Tax). La stessa soglia di registrazione si applica alle attività non residenti che vendono servizi digitali a consumatori canadesi.

Alcune province impongono la riscossione di imposte provinciali separate oltre alle imposte GST/HST federali.

Come presentare la dichiarazione fiscale e come versare le imposte indirette

Prima di riscuotere le imposte dai clienti, assicurati di avere registrato la tua attività nel modo appropriato presso le autorità fiscali dell'area di competenza. Negli Stati Uniti le attività devono registrarsi per i permessi di imposta sulle vendite in ogni singolo stato. Nell'Unione Europea le attività devono in genere registrarsi nei singoli paesi per la riscossione dell'IVA, ma se vendono a persone fisiche in altri paesi dell'UE, possono utilizzare il regime OSS per l'IVA. Altre informazioni sulla registrazione nei diversi paesi sono disponibili in questa pagina.

Dopo aver riscosso le imposte indirette dai clienti, devi presentare una dichiarazione e versare le imposte riscosse all'autorità fiscale competente. Il sito web di ogni autorità fiscale fornisce dettagli su come presentare la dichiarazione e sulle date di scadenza. Le date di scadenza, nonché la frequenza con cui presentare la dichiarazione, possono variare. Negli Stati Uniti le grandi aziende con oneri fiscali più elevati presentano più dichiarazioni (mensili), mentre quelle più piccole sono in genere tenute a farlo solo ogni bimestre o trimestre. Nell'Unione Europea la frequenza per la maggior parte delle attività è mensile. Il rispetto delle scadenze è il modo migliore per evitare le sanzioni e gli interessi associati a dichiarazioni illegittime.

Anche se non hai riscosso imposte durante un periodo di rendicontazione, potresti comunque dover presentare una dichiarazione. Queste sono note come "dichiarazioni a zero", ovvero i casi in cui pur non dovendo versare alcuna imposta allo stato, devi comunque presentare una dichiarazione.

Tutto pronto per iniziare?

Crea un account e inizia ad accettare pagamenti senza la necessità di stipulare contratti o di comunicare le tue coordinate bancarie. In alternativa, contattaci per progettare un pacchetto personalizzato per la tua attività.