Elenco completo e significati dei codici di rifiuto della carta

Payments
Payments

Accetta pagamenti online, di persona e in tutto il mondo con una soluzione di pagamento sviluppata per qualsiasi tipo di attività, dalle start-up in espansione alle società internazionali.

Ulteriori informazioni 
  1. Introduzione
  2. Che cosè lautorizzazione della carta?
  3. Che cosè un codice di rifiuto?
  4. Tipi di pagamenti con carta rifiutati
  5. Elenco di codici di rifiuto della carta

Un pagamento rifiutato crea un inconveniente a tutte le persone coinvolte. Il cliente si chiede quale sia il problema con la carta o con il conto, mentre tu non sai se sia possibile completare la transazione. Qualsiasi tipo di pagamento può essere rifiutato. Può capitare quando il cliente arriva in cassa con il carrello pieno di articoli, quando fa clic sull'opzione di pagamento nel sito web dell'attività o quando qualcosa non funziona nella configurazione di un pagamento ricorrente.

I pagamenti con carta possono essere rifiutati per vari motivi e tradursi in una mancata vendita. Per prevenirli, è necessario sapere come funziona l'autorizzazione delle transazioni con carta di credito e perché un pagamento viene rifiutato. Gli elaboratori di pagamento forniscono codici che indicano la ragione del rifiuto di una transazione. È bene che le attività riconoscano e comprendano il significato di questi codici, per rispondere in modo adeguato in caso di transazione rifiutata cercando di concludere comunque la vendita.

Contenuto dell'articolo

  • Che cos'è l'autorizzazione della carta?
  • Che cos'è un codice di rifiuto?
  • Tipi di pagamenti con carta rifiutati
  • Elenco di codici di rifiuto della carta

Che cos'è l'autorizzazione della carta?

L'autorizzazione della carta è la procedura di approvazione con cui si verifica se il titolare della carta ha fondi sufficienti per coprire l'acquisto che sta effettuando. Viene eseguita in background durante l'elaborazione di una transazione.

Se la transazione è di persona, un cliente striscia, appoggia o inserisce la carta in un lettore di carte. Se invece sta acquistando qualcosa online, immette le informazioni sul pagamento quando vengono richieste. Le informazioni relative alla transazione vengono inviate dal terminale dell'attività alla banca acquirente, ovvero l'istituto finanziario che rappresenta l'attività.

La banca acquirente inoltra la transazione al circuito della carta di credito corretto e si assicura che i fondi siano depositati nel conto corretto. La banca acquirente invia una richiesta alla società emittente (chiamata anche "banca emittente") della carta, ovvero l'istituto finanziario che ha rilasciato la carta di pagamento al titolare.

La società emittente esamina il conto del titolare della carta e stabilisce se i fondi o il credito disponibile è sufficiente per completare la transazione. In caso affermativo, la società emittente preleva il denaro dal conto del titolare della carta e lo invia alla banca acquirente, che lo deposita sul conto dell'attività.

Che cos'è un codice di rifiuto?

In genere è un codice di errore alfanumerico a due cifre che indica il motivo per cui una transazione con carta è stata rifiutata. Anche se il codice può avere origine da diverse fonti, spesso proviene dalla banca emittente, dall'elaboratore del pagamento o dai circuiti delle carte di credito.

Le attività non vedono sempre il codice esatto. Se utilizzano un elaboratore di pagamento come Stripe, potrebbero vedere altri codici di rifiuto univoci che indicano perché la transazione non è andata a buon fine e forniscono indicazioni per risolvere il problema e completare la transazione.

Tipi di pagamenti con carta rifiutati

Sono diversi i tipi di pagamenti con carta rifiutati. Il motivo più comune per cui una carta viene rifiutata è l'insufficienza di fondi o di credito, che, secondo uno studio di Ethoca, rappresenta il 44% dei pagamenti falliti. In questi casi, le attività non possono fare molto perché il problema dipende dal titolare della carta. Le opzioni che consentono di acquistare subito e pagare in seguito, supportate da Stripe, possono contribuire a ridurre al minimo i pagamenti rifiutati per insufficienza di fondi. È anche possibile che il titolare della carta debba spostare denaro da un altro conto a quello con fondi insufficienti per completare la transazione.

Un altro motivo comune per cui una carta viene rifiutata è l'inesattezza dei dati. Questo problema si verifica più spesso nelle transazioni online, dove i titolari devono immettere il numero, ma anche il CVV e la data di scadenza della carta. Una volta su cinque la carta viene rifiutata perché il cliente inserisce dati errati. In questo caso basta che il titolare della carta immetta di nuovo i dati in modo corretto.

I pagamenti con carta a volte vengono rifiutati anche per il sospetto di attività fraudolenta, che può nascere in seguito ad acquisti con somme ingenti o a un elevato volume di transazioni in un periodo di tempo limitato. Per risolvere il problema, il titolare della carta può rivolgersi alla banca emittente e confermare la propria identità per far autorizzare gli addebiti.

A volte le carte vengono rifiutate perché non sono ancora state attivate. Per risolvere il problema, è sufficiente che il titolare della carta completi la procedura di attivazione specificata. Allo stesso modo, anche una carta scaduta verrà rifiutata e il titolare dovrà pagare diversamente. Il pagamento può essere rifiutato anche a causa di un chip o di una banda magnetica danneggiata che impedisce al terminale di leggere la carta. In questo caso, è possibile inserire manualmente i dati della carta o utilizzare il pagamento contactless, se disponibile.

Una carta viene rifiutata anche se è associata a un circuito non compatibile con il terminale. Ad esempio, se la carta utilizza il circuito American Express e il terminale non comunica con American Express, la transazione non può essere elaborata. Le soluzioni come Stripe, essendo integrate con la maggior parte dei circuiti delle carte di credito principali, sia negli Stati Uniti che nel resto del mondo, consentono di evitare che un pagamento venga rifiutato perché il circuito non è supportato.

Elenco di codici di rifiuto della carta

Ecco un elenco dei codici di rifiuto che puoi vedere se un elaboratore determina che una transazione non può essere eseguita. Ogni codice indica un motivo diverso per cui un pagamento viene rifiutato.

  • 01: Rivolgersi alla società emittente
  • 02: Rivolgersi alla società emittente (condizione speciale)
  • 03: Esercente non valido
  • 04: Ritirare la carta (nessuna frode)
  • 05: Non onorare
  • 06: Errore
  • 07: Ritirare la carta (frode)
  • 10: Approvazione parziale
  • 12: Transazione non valida
  • 13: Importo non valido
  • 14: Numero di conto non valido
  • 15: Nessuna società emittente di questo tipo
  • 19: Reinserire la transazione
  • 21: Nessuna azione intrapresa
  • 25: Impossibile individuare il record nel file
  • 28: File temporaneamente non disponibile per aggiornamento o danno
  • 41: Carta smarrita, ritiro
  • 43: Carta rubata, ritiro
  • 51: Fondi insufficienti
  • 52: Nessun conto corrente
  • 53: Nessun conto di risparmio
  • 54: Carta scaduta
  • 55: PIN non corretto
  • 57: Transazione non consentita - carta
  • 58: Transazione non consentita - terminale
  • 59: Sospetta frode
  • 61: Supera limite importo approvazione
  • 62: Codice di servizio non valido/con limitazioni
  • 63: Violazione della sicurezza
  • 64: La transazione non soddisfa il requisito AML
  • 65: Supera limite prelievi
  • 70: Dati PIN obbligatori
  • 75: È stato raggiunto il numero massimo di tentativi di immissione consentito per il PIN
  • 76: Annullamento non richiesto
  • 78: Bloccata, primo utilizzo
  • 79: Già annullata
  • 82: Risultati CAM, dCVV, iCVV o CVV negativi
  • 85: Nessun motivo per il pagamento rifiutato
  • 86: Impossibile verificare il PIN
  • 91: Società emittente o commutatore non disponibile
  • 92: Impossibile instradare la transazione
  • 93: Impossibile completare la transazione - violazione della legge
  • 96: Errore di sistema
  • 97: CVV non valido
  • 1A: Autenticazione aggiuntiva del cliente obbligatoria
  • R0: Addebito ricorrente interrotto su richiesta del cliente
  • R1: Addebito ricorrente interrotto su richiesta del cliente

Stripe ha i propri codici di rifiuto, che in molti casi corrispondono a quelli tradizionali, ma forniscono una spiegazione più chiara del problema. Ecco i codici di rifiuto di Stripe:

Per saperne di più su come gestire i pagamenti rifiutati e le transazioni fallite con Stripe, leggi qui.

Tutto pronto per iniziare?

Crea un account e inizia ad accettare pagamenti senza la necessità di stipulare contratti o di comunicare le tue coordinate bancarie. In alternativa, contattaci per progettare un pacchetto personalizzato per la tua attività.