Rifiuto della carta con codice "Non onorare": che cos'è e come gestirlo

Connect
Connect

Le piattaforme e i marketplace di maggior successo al mondo, tra cui Shopify e DoorDash, utilizzano Stripe Connect per integrare i pagamenti nei loro prodotti.

Ulteriori informazioni 
  1. Introduzione
  2. Cosa significa il codice di rifiuto Non onorare?
  3. Motivi della presenza del codice Non onorare durante una transazione
  4. Modalità di gestione del codice di rifiuto Non onorare da parte delle attività

Tra i diversi codici di rifiuto in cui le attività possono imbattersi, il codice "Non onorare" rappresenta un ostacolo comune, seppure un po' misterioso.

Questo codice di rifiuto può risultare ambiguo e frustrante, sia per le attività che per i clienti. Imparare a decifrare i casi di pagamento rifiutato di questo tipo e ad affrontarli in modo efficace è essenziale per le attività che desiderano ottimizzare le operazioni, fidelizzare i clienti e proteggere l'integrità delle transazioni.

Esamineremo tutto quello che devono sapere le attività sui casi di pagamento rifiutato con codice "Non onorare", sulle loro cause potenziali e sulle strategie efficaci per gestirli riducendo al minimo le interruzioni operative.

Contenuto dell'articolo

  • Cosa significa il codice di rifiuto "Non onorare"?
  • Motivi della presenza del codice "Non onorare" durante una transazione
  • Modalità di gestione del codice di rifiuto "Non onorare" da parte delle attività

Cosa significa il codice di rifiuto "Non onorare"?

"Non onorare" è un codice di rifiuto generico che la banca emittente invia all'attività durante una transazione. Questo codice indica che la banca non è disposta ad accettare la transazione.

Durante l'elaborazione di una transazione con carta di credito o di debito, puoi riscontrare una varietà di codici di rifiuto, ciascuno dei quali indica un problema o una difficoltà con la transazione. Purtroppo, il codice "Non onorare" non fornisce specifiche dettagliate, quindi il titolare della carta dovrà contattare la propria banca per conoscere il motivo esatto del rifiuto del pagamento. In molti casi, il titolare della carta può risolvere rapidamente il problema e tu puoi continuare a elaborare la transazione.

Motivi della presenza del codice "Non onorare" durante una transazione

Quando una banca decide di non accettare una transazione, emette un codice di rifiuto "Non onorare". Il codice non specifica la ragione del rifiuto, ma a seconda della situazione ci sono molte potenziali motivazioni:

  • Fondi insufficienti
    Questo è un motivo comune per il codice "Non onorare". Considera ad esempio un cliente che sta cercando di acquistare una giacca firmata in una boutique. Se la sua carta di debito viene rifiutata con un codice "Non onorare", il conto corrente potrebbe non disporre dei fondi per coprire il costo della giacca. La stessa situazione può verificarsi online. Se un cliente cerca di acquistare una nuova console per videogiochi in un sito di e-commerce ma non ha fondi sufficienti sul conto, riceve un codice "Non onorare".

  • Attività sospetta
    Le banche utilizzano sistemi avanzati per monitorare le potenziali frodi. Immagina ad esempio che il titolare della carta stia viaggiando all'estero e faccia un acquisto presso un mercato locale. La banca, ignara dei piani di viaggio del titolare della carta, potrebbe considerare questa operazione come attività sospetta e rifiutare la transazione, con conseguente codice "Non onorare". Ciò può accadere anche online. Se un cliente, o un truffatore, inserisce i dati della carta in un sito web sospetto, la banca può classificare la transazione come rischiosa e rifiutarla.

  • Superamento del limite giornaliero
    La maggior parte delle carte ha un limite giornaliero per le transazioni. Il titolare di un'attività che sta cercando di acquistare forniture presso un grossista potrebbe ad esempio ricevere un codice "Non onorare" se ha già effettuato numerose transazioni con importi elevati nello stesso giorno e l'ultima transazione supera il limite giornaliero della carta. Analogamente, se un cliente paga più fornitori per i servizi su una piattaforma per freelance e i pagamenti totali superano il limite giornaliero della carta, riceve un codice "Non onorare".

  • Dati della carta errati
    Se il titolare della carta immette il numero di carta, la data di scadenza o il codice di verifica della carta (CVV) in modo errato, la transazione viene rifiutata. Immagina ad esempio uno scenario in un ristorante dove il cameriere inserisce erroneamente una parte dei dati della carta nel sistema. La banca in questo caso rifiuta la transazione con conseguente codice "Non onorare". Lo stesso può accadere anche online se un cliente inserisce in modo errato i dati della carta quando cerca di effettuare un acquisto.

  • Altre problematiche legate al conto
    Altre problematiche legate al conto vanno dalla chiusura del conto a una carta non ancora attivata. Se un cliente cerca di utilizzare presso un supermercato un conto associato alla carta di credito che è stato chiuso di recente, la transazione viene rifiutata con codice "Non onorare". Analogamente, se un cliente cerca di utilizzare una nuova carta per effettuare un acquisto online prima di attivarla, riceve lo stesso codice di rifiuto.

In tutte queste situazioni, la soluzione migliore è che il cliente contatti la propria banca per comprendere l'esatta ragione del codice "Non onorare" e prenda i provvedimenti necessari per risolvere il problema.

Modalità di gestione del codice di rifiuto "Non onorare" da parte delle attività

Quando un'attività si imbatte in un codice di rifiuto "Non onorare" durante una transazione, deve mettere in atto alcune strategie per gestire queste situazioni in modo efficace e ridurre al minimo le interruzioni nell'esperienza del cliente. Ecco alcuni modi in cui le attività possono intervenire:

  • Gestione dei dati della carta errati
    Se un caso di pagamento rifiutato è dovuto a dati della carta errati, ad esempio un errore nel numero di carta o nella data di scadenza, le attività devono invitare i clienti a correggere l'errore. In questi casi, può essere molto utile fornire al cliente un feedback immediato. Stripe Checkout può ad esempio notificare al cliente se la carta che sta cercando di utilizzare è stata rifiutata, consentendogli di correggere eventuali errori, riprovare o utilizzare una modalità di pagamento alternativa.

  • Gestione di sospette attività fraudolente
    Le società emittenti delle carte possono rifiutare le transazioni se sospettano attività fraudolente e questa situazione può essere difficile da gestire per le attività. Richiedendo tuttavia ai clienti di fornire il valore CVV e il codice postale durante il completamento della transazione è possibile ridurre significativamente il numero di pagamenti rifiutati. Anche l'aggiunta di maggiori informazioni, come l'indirizzo di fatturazione completo, può aiutare ad abbassare i tassi di rifiuto di pagamento, sebbene ciò dipenda molto dalla carta e dal paese. Se un'attività continua a registrare un numero elevato di pagamenti rifiutati, può valutare se raccogliere i relativi dati. Anche l'implementazione di 3D Secure per l'autenticazione dei pagamenti può contribuire a ridurre i tassi di rifiuto di pagamento nei paesi che supportano il servizio.

  • Analisi dei pagamenti rifiutati con codice "Non onorare"
    Quando non è chiaro a cosa si riferisca un particolare rifiuto con codice "Non onorare", l'analisi dei dati correlati può aiutare a identificare il motivo per cui la carta potrebbe essere stata rifiutata. Ad esempio, se il cliente ha provato ad aggiungere la carta ma il controllo del valore CVV o del sistema di verifica dell'indirizzo (AVS) non è andato a buon fine, risolvendo questo problema e riprovando a effettuare l'addebito si potrebbe ottenere l'autorizzazione. Se un'attività nota che una carta è emessa in un paese diverso da quello corrispondente all'indirizzo IP del cliente, ciò potrebbe indicare un pagamento rifiutato legittimo dovuto a un possibile utilizzo non autorizzato della carta.

In tutti questi scenari, è fondamentale fornire al cliente il massimo dell'assistenza possibile. Assicurandoti che il cliente sia informato sulla situazione e aiutandolo a eseguire i passaggi necessari, potrai mantenere un'esperienza cliente positiva, anche di fronte a un pagamento rifiutato per una transazione.

Tutto pronto per iniziare?

Crea un account e inizia ad accettare pagamenti senza la necessità di stipulare contratti o di comunicare le tue coordinate bancarie. In alternativa, contattaci per progettare un pacchetto personalizzato per la tua attività.