Facilitatori di pagamenti e organizzazioni di vendita indipendenti (ISO): differenze e guida alla scelta

Connect
Connect

Le piattaforme e i marketplace di maggior successo al mondo, tra cui Shopify e DoorDash, utilizzano Stripe Connect per integrare i pagamenti nei loro prodotti.

Ulteriori informazioni 
  1. Introduzione
  2. Che cosè un facilitatore di pagamenti?
  3. Che cosè unorganizzazione di vendita indipendente (ISO)?
  4. Quali sono le differenze tra ISO e facilitatori di pagamenti?
    1. Conti esercente
    2. Base clienti e servizi
    3. Tariffe
  5. È necessario affidarsi a una ISO o a un facilitatore di pagamenti?
  6. Stripe è una ISO o un facilitatore di pagamenti?

Negli ultimi anni è diventato più difficile orientarsi nella scelta di un fornitore di elaborazione dei pagamenti a causa del gran numero di concorrenti nel settore. Secondo uno studio recente, entro il 2025 il volume lordo di pagamenti elaborati dai facilitatori a livello globale è destinato a superare 4 mila miliardi di dollari. In questo mercato sempre più affollato è necessario adottare un approccio ben ponderato per la scelta del fornitore appropriato.

I facilitatori di pagamenti e le organizzazioni di vendita indipendenti (ISO) sono due modelli comuni di elaborazione dei pagamenti. È importante capire le differenze tra questi modelli e scegliere l'approccio ottimale per realizzare un sistema di pagamento perfettamente funzionale per l'attività. In questo articolo illustriamo le differenze tra facilitatori di pagamento e ISO per permetterti di prendere decisioni informate sulle soluzioni che offrono per l'elaborazione dei pagamenti.

Contenuto dell'articolo

  • Che cos'è un facilitatore di pagamenti?
  • Che cos'è un'organizzazione di vendita indipendente (ISO)?
  • Quali sono le differenze tra ISO e facilitatori di pagamenti?
  • È necessario affidarsi a una ISO o a un facilitatore di pagamenti?
  • Stripe è una ISO o un facilitatore di pagamenti?

Che cos'è un facilitatore di pagamenti?

Un facilitatore di pagamenti è un'azienda che semplifica il processo di accettazione dei pagamenti elettronici per altre attività. I facilitatori spesso offrono una soluzione completa che include servizi di elaborazione dei pagamenti, gestione dei rischi, rilevamento e prevenzione delle frodi e conto esercente.

I facilitatori di pagamenti eliminano la necessità per le singole attività di attivare i propri account esercente presso una banca o un circuito delle carte di credito. Aggregano infatti molte attività in un unico account esercente principale. Le attività che scelgono di collaborare con un facilitatore di pagamenti sono essenzialmente sub-venditori nell'ambito di questo conto principale.

Questo modello offre diversi vantaggi. Prima di tutto, le attività non devono occuparsi di attivare un conto esercente, il che risulta particolarmente utile per le realtà più piccole che potrebbero non avere le risorse per completare questo processo. In generale, i facilitatori di pagamenti offrono anche strutture tariffarie semplici, un notevole vantaggio per le nuove attività o per quelle con un volume ridotto di transazioni.

Che cos'è un'organizzazione di vendita indipendente (ISO)?

Una ISO è un'azienda terza autorizzata a estendere i servizi di elaborazione delle carte di credito alle attività. Le ISO operano per conto di banche e circuiti delle carte di credito per attivare conti esercente, agendo da intermediari tra queste entità e le attività che vogliono accettare pagamenti con carta.

Le ISO spesso forniscono una gamma di servizi, tra cui vendita o leasing di apparecchiature, ad esempio terminali POS, elaborazione delle transazioni e assistenza clienti. A differenza dei facilitatori di pagamenti, le ISO attivano conti esercente individuali per ogni attività loro cliente.

In generale, le ISO sono più indicate per attività commerciali più grandi con volumi elevati di transazioni. Poiché le ISO attivano conti esercente individuali, le attività con cui collaborano hanno spesso un maggior controllo sui termini del contratto e possono essere in grado di negoziare tariffe più basse rispetto a quelle dei facilitatori di pagamento.

Quali sono le differenze tra ISO e facilitatori di pagamenti?

Ecco una panoramica delle principali differenze tra ISO e facilitatori di pagamenti, suddivise in base a come operano e a quali servizi offrono:

Conti esercente

  • ISO: le ISO attivano conti esercente individuali per ogni attività. Immaginiamo ad esempio un venditore al dettaglio di articoli di abbigliamento di medie dimensioni che elabora un volume elevato di transazioni con carta di credito ogni mese. Attivando il proprio conto esercente tramite una ISO, il venditore può negoziare specifici termini e tariffe, con la possibilità di risparmi a lungo termine. Il processo di attivazione, tuttavia, può risultare lungo e complesso.

  • Facilitatore di pagamenti: i facilitatori di pagamenti operano con un conto esercente principale e creano conti secondari per ogni attività con cui collaborano. Ad esempio, per un artigiano che vende online gioielli fatti a mano può risultare scoraggiante o non necessario attivare un proprio conto esercente, considerando il volume ridotto di transazioni. Se invece si affida a un facilitatore di pagamenti questo passaggio non è necessario e può iniziare ad accettare pagamenti elettronici in modo semplice e immediato.

Base clienti e servizi

  • ISO: le ISO spesso forniscono una gamma di servizi che soddisfano i requisiti specifici delle attività commerciali più grandi o con esigenze più complesse. Se ad esempio una grande catena di ristoranti vuole integrare un nuovo sistema POS in tutte le sedi, una ISO potrebbe fornire l'hardware necessario oltre a servizi di installazione, formazione e assistenza clienti su base continuativa.

  • Facilitatore di pagamenti: i facilitatori di pagamenti tendono a essere una scelta più appropriata per attività commerciali più piccole o con esigenze più semplici, perché forniscono una soluzione completa. Ad esempio, un grafico freelance che vuole accettare pagamenti sul suo sito web può registrarsi con un facilitatore di pagamenti e avere accesso a un sistema di pagamento integrato, senza interessarsi delle complessità associate all'elaborazione dei pagamenti o alla gestione dei rischi.

Tariffe

  • ISO: le ISO possono avere una struttura tariffaria più complessa, ma le commissioni possono essere spesso negoziate in base al volume delle transazioni dell'attività. Una grande libreria online, ad esempio, potrebbe collaborare con una ISO per negoziare una tariffa per transazione più favorevole in base all'elevato volume di vendite, con conseguenti risparmi significativi sui costi nel corso del tempo.

  • Facilitatore di pagamenti: i facilitatori di pagamenti hanno in genere una struttura a tariffe fisse più semplice. Si tratta di un'opzione vantaggiosa per le attività commerciali più piccole con un volume ridotto di transazioni, perché la struttura dei costi è ben chiara e non è necessario negoziare. Ad esempio, una piccola panetteria che vuole vendere i suoi prodotti online potrebbe non avere il volume di transazioni necessario per negoziare tariffe migliori. In questo caso il modello a tariffa fissa di un facilitatore di pagamenti potrebbe risultare più allettante.

Sia le ISO che i facilitatori agevolano i pagamenti elettronici per le attività, tuttavia soddisfano esigenze diverse. Le ISO offrono un maggiore controllo e potenziali risparmi sui costi per le attività più grandi con volumi elevati di transazioni, mentre i facilitatori di pagamenti forniscono una soluzione completa più semplice per le attività più piccole o con meno esigenze. Ovviamente, non è sempre questo il caso. Alcuni facilitatori di pagamenti, tra cui Stripe, possono collaborare con attività di ogni dimensione, dai piccoli venditori al dettaglio indipendenti alle aziende-piattaforma globali.

È necessario affidarsi a una ISO o a un facilitatore di pagamenti?

Per decidere tra una ISO e un facilitatore di pagamenti, non lasciarti influenzare dalle convinzioni consolidate in merito a quali attività siano più indicate per quale categoria di fornitori di servizi di pagamento. I moderni fornitori di servizi di pagamento adottano sempre più spesso approcci innovativi per assistere al meglio le attività commerciali, per cui queste linee guida tradizionali potrebbero risultare fuorvianti. In questa ottica, dovrai valutare con attenzione le tue esigenze e circostanze specifiche per identificare l'opzione più indicata per l'elaborazione dei pagamenti nella tua attività.

Ecco alcuni fattori importanti da considerare:

  • Dimensioni e volume delle transazioni dell'attività
    Valuta le dimensioni della tua attività e il volume delle transazioni che prevedi di elaborare. Le attività più grandi con volumi elevati di transazioni possono beneficiare dalla flessibilità e dai potenziali risparmi sui costi offerti da una ISO, mentre quelle più piccole o con volumi ridotti di transazioni possono trovare più allettanti la semplicità e la praticità di un facilitatore di pagamenti.

  • Controllo e flessibilità
    Stabilisci qual è il livello di controllo e personalizzazione necessario per il sistema di elaborazione dei pagamenti. Se preferisci negoziare specifici termini, tariffe e servizi in base alle esigenze della tua attività, la scelta migliore potrebbe essere una ISO. Se invece apprezzi una soluzione semplice e completa e non hai il desiderio o l'esigenza di negoziare, un facilitatore di pagamenti può offrire la facilità di utilizzo necessaria.

  • Complessità dell'elaborazione dei pagamenti
    Considera la complessità dei requisiti di elaborazione dei pagamenti della tua attività. Le ISO spesso offrono una gamma più ampia di servizi oltre all'elaborazione dei pagamenti, ad esempio vendita o leasing di apparecchiature, integrazioni aggiuntive di software o assistenza clienti dedicata. Se la tua attività richiede funzionalità specializzate o un livello di assistenza più completo, la scelta giusta può essere una ISO. Se invece le tue esigenze sono basilari e vuoi privilegiare la semplicità, un facilitatore di pagamenti può offrire una soluzione completa che soddisfa i requisiti essenziali.

  • Impegno e tempi per l'attivazione
    Valuta l'impegno e i tempi richiesti per attivare il servizio e iniziare ad accettare i pagamenti. Le ISO in genere prevedono procedure di attivazione più complicate, perché ogni attività deve avere un proprio conto esercente. Queste procedure possono richiedere più tempo e diverse attività burocratiche. I facilitatori di pagamenti offrono un'esperienza di attivazione semplificata, consentendo alle attività di iniziare più rapidamente ad accettare i pagamenti.

  • Struttura di costi
    Considera i modelli tariffari di ISO e facilitatori di pagamenti. Le ISO spesso offrono una maggiore flessibilità nei costi, con la possibilità di negoziare le tariffe in base al volume delle transazioni. Questo aspetto può essere vantaggioso per le attività con volumi elevati di transazioni, perché potrebbero riuscire ad assicurarsi tariffe più favorevoli. I facilitatori di pagamenti in genere offrono strutture tariffarie semplici e trasparenti, che possono risultare vantaggiose per le attività con volumi ridotti di transazioni e che preferiscono condizioni chiare e prevedibili.

Queste linee guida possono essere utili per confrontare i facilitatori di pagamenti con le ISO, ma non sono valide in tutti i casi. Ad esempio, per certi versi Stripe è più vicina al modello dei facilitatori di pagamenti, in quanto offre soluzioni facili e pronte all'uso per le attività con requisiti semplici. Eppure Stripe offre anche un alto livello di personalizzazione per le attività con esigenze complesse o con volumi elevati di transazioni. È importante esaminare ogni potenziale fornitore per verificare che cosa offre e come assiste le attività e quindi scegliere quello più adatto.

Stripe è una ISO o un facilitatore di pagamenti?

Stripe è un fornitore di servizi di pagamento con un modello di facilitatore e propone una suite completa di servizi che semplifica l'esperienza di elaborazione dei pagamenti per le attività. Registrandosi con Stripe, le attività diventano sub-venditori nel conto esercente principale di Stripe. Non hanno quindi l'esigenza di attivare i propri conti esercente individuali presso banche o circuiti delle carte.

Il modello di facilitatore di pagamenti di Stripe consente alle attività di iniziare ad accettare pagamenti elettronici in modo semplice e immediato senza affrontare il processo lungo e complesso di attivazione di un conto esercente. Aggregando le attività nel conto principale, Stripe si occupa degli aspetti tecnici dell'elaborazione dei pagamenti, della gestione dei rischi e della conformità, consentendo alle attività di integrare con facilità funzionalità di pagamento nelle loro piattaforme o siti web.

Stripe offre anche funzionalità e servizi aggiuntivi oltre all'elaborazione dei pagamenti, ad esempio strumenti per la gestione di abbonamenti, l'elaborazione di pagamenti internazionali, la prevenzione delle frodi e l'accesso a dati dettagliati di analisi e reportistica. Grazie a un'interfaccia intuitiva, alle API a misura di sviluppatori e a una documentazione completa, Stripe rappresenta una scelta allettante per molte attività in diversi settori. L'ampia varietà di soluzioni di Stripe, il livello di personalizzazione che offre e l'approccio unificato che adotta alle operazioni e alla reportistica vanno ben oltre quella che è l'opinione comune su un modello di facilitatore di pagamenti. È quindi particolarmente importante considerare i pro e i contro dei singoli fornitori prima di sceglierne uno.

Alcuni aspetti di Stripe rientrano in effetti tra i tradizionali vantaggi dei facilitatori di pagamenti, ad esempio il processo di attivazione semplificato, che consente alle attività di dedicarsi al core business invece di gestire le complessità associate all'attivazione e alla gestione di un conto esercente. Grazie a un approccio più semplice e a una suite completa di servizi, Stripe è una scelta diffusa tra startup, piccole imprese e grandi aziende.

Pur essendo generalmente considerata un facilitatore di pagamenti, Stripe collabora anche con le ISO e con le banche acquirenti per fornire i suoi servizi. Stripe può quindi estendere le sue offerte ad attività commerciali con esigenze più specializzate o che richiedono servizi aggiuntivi oltre a quelli che può fornire un tipico facilitatore di pagamenti. Per ulteriori informazioni e per iniziare, visita questa pagina.

Tutto pronto per iniziare?

Crea un account e inizia ad accettare pagamenti senza la necessità di stipulare contratti o di comunicare le tue coordinate bancarie. In alternativa, contattaci per progettare un pacchetto personalizzato per la tua attività.