Modalità di pagamento per l’e-commerce: cosa sono e come scegliere quelle giuste

Payments
Payments

Accept payments online, in person, and around the world with a payments solution built for any business—from scaling startups to global enterprises.

Learn more 
  1. Introduzione
  2. Che cos’è l’e-commerce?
  3. Tipologie delle modalità di pagamento per l’e-commerce
  4. Come decidere quali modalità di pagamento per l’e-commerce offrire

L’e-commerce si è ampliato nello spazio B2B nell’ultimo decennio, ma soprattutto negli ultimi anni. Un report afferma che il 23% di tutte le vendite avverrà online entro il 2025. Di conseguenza, i clienti si aspettano di più da ogni parte coinvolta nell’esperienza di e-commerce.

Le modalità di pagamento sono un punto centrale di questa esperienza. È sempre più importante che le aziende offrano una serie di opzioni di pagamento per soddisfare le esigenze e le preferenze dei clienti poiché possono trarne importanti vantaggi. Uno studio mostra che le piccole aziende che offrono diverse opzioni di pagamento hanno aumentato i ricavi di quasi il 30%.

La configurazione di modalità di pagamento per l’e-commerce inizialmente può sembrare molto complessa, ma aiuta a trovare la giusta infrastruttura di pagamenti e le soluzioni di elaborazione più valide. Ecco cosa è necessario sapere sull’utilizzo delle giuste modalità di pagamento per garantire un’esperienza di pagamento sicura, affidabile e a misura di utente che sia ottimizzata per la conversione.

Contenuto dell'articolo

  • Che cos’è l’e-commerce?
  • Tipologie delle modalità di pagamento per l’e-commerce
  • Come decidere quali modalità di pagamento per l’e-commerce offrire

Che cos’è l’e-commerce?

L’e-commerce, ovvero il commercio elettronico, si riferisce all’acquisto e la vendita di beni e servizi su Internet. Prevede una serie di transazioni online, tra cui shopping online, pagamenti elettronici, vendite B2B, abbonamenti per software, servizi e beni di consumo, aste online e molto altro.

L’e-commerce ha trasformato il modo di operare delle aziende, fornendo una piattaforma che consente alle aziende di ogni dimensione di raggiungere un pubblico più ampio e operare su scala globale. Offre inoltre numerosi vantaggi rispetto ai negozi fisici tradizionali, come la disponibilità 24 ore su 24 e 7 giorni su 7, una portata globale e costi operativi ridotti.

Esistono diversi tipi di modelli di e-commerce, tra cui business-to-consumer (B2C), business-to-business (B2B), consumer-to-consumer (C2C) e consumer-to-business (C2B). L’e-commerce B2C implica transazioni tra aziende e singoli consumatori, mentre l’e-commerce B2B si riferisce a transazioni tra aziende. L’e-commerce C2C prevede transazioni tra singoli consumatori, mentre l’e-commerce C2B comprende transazioni in cui singoli consumatori vendono beni o servizi ad aziende.

Le piattaforme di e-commerce richiedono un’elaborazione dei pagamenti online sicura, oltre a meccanismi per la selezione dei prodotti, l’evasione degli ordini e la spedizione. Molte piattaforme di e-commerce forniscono inoltre funzionalità aggiuntive come recensioni dei clienti, consigli sui prodotti e assistenza clienti.

Tipologie delle modalità di pagamento per l’e-commerce

Anche se vengono eseguiti su Internet, i pagamenti di e-commerce non avvengono tutti nello stesso modo. Poiché l’e-commerce si è espanso molto velocemente, i metodi tramite cui le persone pagano per beni e servizi online si sono diversificati. Le preferenze dei clienti sulle modalità di pagamento per l’e-commerce variano notevolmente in diverse parti del mondo e il settore è in costante evoluzione. Globalmente, le carte di credito e di debito e i wallet sono le modalità di pagamento per l’e-commerce più popolari, ma altre modalità di pagamento, come i bonifici bancari e il pagamento in contrassegno, sono ancora usate in alcune aree geografiche. Anche i pagamenti con dispositivi mobili sono in aumento, in particolare nei mercati con un’elevata diffusione degli smartphone.

Di seguito sono elencate alcune delle modalità di pagamento per l’e-commerce globali più comuni disponibili oggi:

  • Carte di credito e di debito
    Le carte di credito e di debito sono la modalità di pagamento più comune per le transazioni e-commerce. Consentono ai clienti di effettuare pagamenti in modo rapido e conveniente.

  • Wallet
    I wallet, come PayPal, Apple Pay e Google Pay, sono diventati sempre più popolari. Consentono ai clienti di salvare le informazioni di pagamento in modo sicuro ed effettuare i pagamenti con pochi clic. Secondo Statista, i wallet hanno iniziato ad affiancare le carte di credito come modalità di pagamento più popolare negli Stati Uniti per la prima volta nel 2020 e da allora questa tendenza è rimasta costante.

  • Bonifici bancari
    I bonifici bancari, noti anche come trasferimenti elettronici di fondi (EFT), consentono ai clienti di trasferire denaro dal proprio conto bancario a quello dell’azienda. Anche se sono usati in tutto il mondo, i bonifici bancari sono particolarmente diffusi in Europa e Asia. Secondo un sondaggio della Banca centrale europea, i bonifici bancari hanno rappresentato il 45% dei pagamenti e-commerce nell’Unione Europea nel 2020.

  • Contrassegno
    Il contrassegno è una modalità di pagamento per cui i clienti pagano gli acquisti quando li ricevono, non prima. Questa modalità di pagamento è frequente nei paesi in cui l’utilizzo di carte di credito e di debito è basso. Il sondaggio sul commercio connesso globale di Nielsen ha rilevato che circa l’83% dei clienti in India ha preferito il contrassegno per pagare gli acquisti online.

  • Pagamenti con dispositivi mobili
    I pagamenti con dispositivi mobili consentono ai clienti di pagare usando il proprio dispositivo mobile. Si prevede che i pagamenti con dispositivi mobili costituiranno più del 43% delle vendite e-commerce al dettaglio totali nel 2023, un aumento rispetto al 42% nel 2022.

  • Pagamento differito
    Il pagamento differito, o "acquista ora, paga dopo", è un’opzione di pagamento che consente ai clienti di acquistare beni o servizi e dilazionare il pagamento nel tempo entro una data futura, spesso con interessi o commissioni.

  • Criptovaluta
    La criptovaluta, come Bitcoin ed Ethereum, è una valuta digitale che può essere usate per le transazioni e-commerce. Questa modalità di pagamento sta diventando più ampiamente accettata dai commercianti online.

  • Carte prepagate
    Le carte prepagate sono un tipo di carta di debito caricata con un importo specifico di denaro che un cliente può usare per pagare gli acquisti online, proprio come una carta di debito normale.

Come decidere quali modalità di pagamento per l’e-commerce offrire

Ci sono diversi fattori che le aziende devono prendere in considerazione al momento di scegliere le modalità di pagamento per l’e-commerce da offrire:

  • Preferenze dei clienti e standard di mercato
    Usa le ricerche di mercato per decidere quali modalità di pagamento offrire. Per assicurarti che la tua esperienza di e-commerce sia competitiva, devi capire come il tuo cliente target preferisce pagare beni e servizi e quali modalità di pagamento sono offerte dalla concorrenza. Ad esempio, se la maggior parte dei tuoi clienti preferisce usare i wallet oltre alle carte di credito, è importante offrire queste opzioni.

  • Commissioni sulle transazioni
    Non tutte le modalità di pagamento hanno gli stessi costi. Prendi in esame le commissioni per le transazioni associate a ciascuna modalità di pagamento nell’ambito del processo decisionale. Le carte di credito, ad esempio, in genere comportano commissioni di transazione più elevate rispetto ad altre modalità di pagamento. Le aziende dovrebbero valutare queste commissioni a fronte dei potenziali vantaggi delle modalità di pagamento, come tassi di conversione più alti o maggiore soddisfazione dei clienti.

  • Sicurezza e prevenzione delle frodi
    Le aziende di e-commerce devono offrire modalità di pagamento sicure che proteggono se stesse e i loro clienti dalle frodi. Le modalità di pagamento che usano l’autenticazione a due fattori, la crittografia e il rilevamento di frodi rappresentano in genere la scelta migliore rispetto a quelle con meno funzionalità di sicurezza.

  • Compatibilità con la piattaforma di e-commerce
    Le aziende di e-commerce devono assicurarsi che le modalità di pagamento siano compatibili con la piattaforma di e-commerce. Alcune modalità di pagamento potrebbero richiedere ulteriori attività di integrazione, il che può rivelarsi dispendioso in termini di tempo e denaro. La collaborazione con un semplice fornitore di servizi di pagamento come Stripe può ridurre gli sforzi interni per la configurazione e la gestione dell’infrastruttura di pagamenti.

  • Demografia del pubblico target
    Le aziende di e-commerce devono prendere in considerazione la demografia del proprio pubblico target e le modalità di pagamento che sono più diffuse tra questi gruppi. Un pubblico più giovane potrebbe preferire i wallet, mentre un pubblico più maturo potrebbe preferire modalità di pagamento più tradizionali come le carte di credito o i bonifici bancari. È per questo motivo che scegliere il giusto fornitore di servizi di pagamento è estremamente importante. Stripe aiuta le aziende di e-commerce ad accettare il giusto set di modalità di pagamento.

  • Collocazione geografica dei clienti
    È importante individuare in che modo le preferenze sui pagamenti possono variare nei diversi mercati. Prendi in considerazione la posizione geografica dei clienti e offri modalità di pagamento ampiamente utilizzate e accettate in quelle aree geografiche. Il pagamento in contrassegno potrebbe essere una modalità di pagamento molto usata in alcuni paesi, mentre i bonifici bancari potrebbero essere più comuni in altri. Stripe supporta più di 135 valute e le principali modalità di pagamento in tutto il mondo.

Tutto pronto per iniziare?

Crea un account e inizia ad accettare pagamenti senza la necessità di stipulare contratti o di comunicare le tue coordinate bancarie. In alternativa, contattaci per progettare un pacchetto personalizzato per la tua attività.