Concetti di base sull'elaborazione dei pagamenti ricorrenti: guida per le attività

Billing
Billing

Con Stripe Billing puoi addebitare importi e gestire i clienti come preferisci, mediante addebiti ricorrenti, a consumo o con contratti negoziati dal team commerciale.

Ulteriori informazioni 
  1. Introduzione
  2. Che cosa sono i pagamenti ricorrenti?
  3. Che cos’è l’elaborazione dei pagamenti ricorrenti?
  4. Come funziona l’elaborazione dei pagamenti ricorrenti?
  5. Modalità di elaborazione dei pagamenti ricorrenti
  6. In che modo Stripe supporta l’elaborazione dei pagamenti ricorrenti

Attratte da una potenziale fonte di reddito ripetuto e prevedibile, molte attività hanno adottato modelli di ricavi ricorrenti. Per gestire i pagamenti ricorrenti, tuttavia, le attività non possono limitarsi a riscuotere fondi dai clienti a intervalli regolari. Devono anche garantire la sicurezza delle transazioni, gestire i dati dei clienti, risolvere errori di pagamento o transazioni non riuscite e fornire un'esperienza d'uso semplice.

Una gestione efficace dei pagamenti ricorrenti può contribuire in modo significativo al successo delle attività che, in questo modo, possono prevedere con maggiore precisione il flusso di cassa, migliorare la fidelizzazione dei clienti e ridurre al minimo le attività amministrative associate alle operazioni di addebito e riscossione. Consente inoltre ai clienti di usufruire facilmente di un prodotto o un servizio senza interruzioni, aumentando la loro soddisfazione e, quindi, la loro fedeltà.

Tuttavia, mettere a punto un sistema di gestione dei pagamenti ricorrenti può essere un'operazione complessa. Richiede infatti sistemi e strumenti tecnologici appropriati per archiviare e gestire in sicurezza i dati sensibili dei clienti e impone alle attività l'obbligo di soddisfare varie normative finanziarie e di protezione dei dati. Le attività devono quindi scegliere un sistema che si adatti al proprio modello di business e soddisfi le aspettative dei clienti. Ecco tutto quello che devi sapere.

Contenuto dell'articolo

  • Che cosa sono i pagamenti ricorrenti?
  • Che cos'è l'elaborazione dei pagamenti ricorrenti?
  • Come funziona l'elaborazione dei pagamenti ricorrenti?
  • Modalità di elaborazione dei pagamenti ricorrenti
  • In che modo Stripe supporta l'elaborazione dei pagamenti ricorrenti

Che cosa sono i pagamenti ricorrenti?

I pagamenti ricorrenti, noti anche come pagamenti in abbonamento, addebito automatico o pagamenti automatici, si riferiscono a transazioni che vengono elaborate automaticamente secondo una pianificazione prestabilita. Si tratta di pagamenti regolari effettuati da un cliente a un'attività per un servizio o un prodotto, addebitati su base ricorrente.

È possibile, ad esempio, configurare pagamenti ricorrenti per le bollette dell'elettricità o del servizio Internet. Ma non solo: questo tipo di pagamenti può essere adottato anche per varie forme di abbonamento (ad esempio, alla palestra), servizi di streaming (ad esempio, Netflix, Spotify e così via) e piattaforme SaaS (Software-as-a-Service).

I pagamenti ricorrenti possono essere vantaggiosi sia per le attività che per i clienti. Da un lato, forniscono alle attività un reddito prevedibile e contribuiscono ad aumentare la fidelizzazione dei clienti. Dall'altro lato, sono molto pratici per i clienti, che non devono più ricordarsi di eseguire manualmente ogni pagamento.

Che cos'è l'elaborazione dei pagamenti ricorrenti?

Per elaborazione dei pagamenti ricorrenti si intendono i metodi e i sistemi utilizzati dalle attività per riscuotere automaticamente i pagamenti ricorrenti versati dai clienti. Si tratta di una parte importante del processo di gestione degli abbonamenti e di altri modelli di ricavi ricorrenti. In genere, per accedere a prodotti o servizi, i clienti autorizzano un'attività ad addebitare regolarmente un importo sulla loro carta di credito o sul loro conto corrente.

Come funziona l'elaborazione dei pagamenti ricorrenti?

L'elaborazione dei pagamenti ricorrenti prevede una serie di passaggi:

  • Autorizzazione del cliente
    Il processo inizia quando il cliente esprime il proprio consenso alla pianificazione di addebiti ricorrenti. Durante il processo di registrazione o di completamento della transazione, il cliente fornisce i dati della propria carta di credito o del proprio conto bancario e accetta i termini del pagamento ricorrente. Le condizioni del contratto devono indicare chiaramente l'importo che verrà addebitato al cliente, la frequenza con cui verrà addebitato e i servizi o i prodotti per i quali verrà addebitato.

  • Memorizzazione delle informazioni di pagamento
    Le informazioni di pagamento fornite dal cliente devono essere quindi memorizzate in sicurezza dall'attività per poter essere utilizzate nelle transazioni future. Questo processo viene solitamente effettuato tramite un gateway di pagamento o un fornitore di servizi terzo conforme agli standard di sicurezza dei dati PCI (PCI DSS). I dati di pagamento del cliente vengono solitamente tokenizzati, ovvero sostituiti con una stringa univoca di caratteri (il cosiddetto "token") che rimangono illeggibili anche in caso di intercettazione, aggiungendo così un ulteriore livello di sicurezza.

  • Pianificazione dei pagamenti
    L'attività definisce un piano di pagamenti basato sulla frequenza concordata per il pagamento ricorrente, che può essere settimanale, mensile, annuale o corrispondere a qualsiasi altro intervallo di tempo concordato con il cliente. Sistemi automatizzati assicurano quindi che il pagamento venga elaborato con la periodicità corretta.

  • Elaborazione della transazione
    In corrispondenza della data di pagamento prevista, il gateway o l'elaboratore di pagamento avvia la transazione inviando una richiesta alla banca o alla società emittente della carta di credito del cliente per addebitare l'importo concordato. Questo processo avviene solitamente in maniera trasparente, senza che il cliente debba compiere alcuna azione.

  • Conferma della transazione
    Nel momento in cui viene approvata la transazione, l'importo viene addebitato sul conto del cliente e i fondi trasferiti sul conto dell'attività. In genere, viene anche inviata una conferma al cliente per informarlo dell'esito positivo della transazione.

  • Gestione degli errori e ripetizione dei tentativi
    Talvolta le transazioni possono avere esito negativo per vari motivi, ad esempio per fondi insufficienti o carta di credito scaduta. Per la gestione di questi errori, la maggior parte degli elaboratori di pagamento si avvale di sistemi specifici. È ad esempio possibile che il cliente venga informato del problema e che, dopo un certo periodo, venga ripetuto il tentativo di addebito.

  • Gestione degli abbonamenti
    L'elaborazione dei pagamenti ricorrenti comprende anche varie operazioni di gestione degli abbonamenti dei clienti, quali: upgrade o downgrade dei piani, annullamento degli abbonamenti, emissione dei rimborsi e gestione delle richieste dei clienti. Una gestione efficace può migliorare sensibilmente la soddisfazione e la fidelizzazione dei clienti.

  • Conformità e reportistica
    Le attività, infine, devono rispettare vari standard e normative che disciplinano i pagamenti ricorrenti, come lo standard PCI DSS e il Regolamento generale sulla protezione dei dati (GDPR). Devono inoltre analizzare regolarmente i dati dei pagamenti per monitorare le prestazioni di business, identificare le tendenze e prendere decisioni informate.

L'elaborazione dei pagamenti ricorrenti può essere vantaggiosa sia per le attività che per i clienti. Alle attività garantisce ricavi prevedibili e una riduzione del lavoro amministrativo, mentre ai clienti offre praticità e un accesso continuativo a specifici prodotti o servizi. È comunque importante gestire questo processo in modo corretto per non perdere la fiducia e la soddisfazione dei clienti.

Modalità di elaborazione dei pagamenti ricorrenti

Per elaborare i pagamenti ricorrenti esistono diversi sistemi. La scelta del sistema può dipendere da vari fattori, quali la natura dell'attività, il volume e la frequenza delle transazioni, la posizione geografica dell'attività e dei relativi clienti e il tipo di prodotti o servizi.

Ecco alcuni dei principali strumenti di cui possono avvalersi le attività per elaborare i pagamenti ricorrenti:

  • Gateway di pagamento
    Un gateway di pagamento è una tecnologia utilizzata dalle attività per accettare acquisti con carta di debito o di credito e può essere configurato per la gestione dei pagamenti ricorrenti: può infatti memorizzare le informazioni di pagamento dei clienti e addebitare loro l'importo concordato secondo un calendario prestabilito.

  • Conti esercente
    I conti esercente sono conti bancari che consentono a un'attività di accettare varie modalità di pagamento, solitamente carte di debito o di credito. Per la gestione dei pagamenti ricorrenti, i fornitori di servizi per esercenti possono offrire strumenti dedicati o collaborare con gateway di pagamento.

  • Fornitori di servizi di addebito diretto
    Le attività possono utilizzare fornitori di servizi di addebito diretto per addebitare automaticamente un importo sul conto bancario di un cliente secondo una pianificazione ricorrente. Questo metodo viene solitamente utilizzato per i pagamenti più consistenti o per le transazioni B2B. Il cliente deve concedere l'autorizzazione ad addebitare la tariffa concordata sul proprio conto.

  • Elaboratori ACH
    Le attività con clienti negli Stati Uniti possono utilizzare elaboratori ACH (Automated Clearing House) per gestire i pagamenti ricorrenti. In questo caso, i fondi vengono spostati direttamente dal conto bancario del cliente al conto dell'attività.

  • Piattaforme di gestione degli abbonamenti
    Queste piattaforme sono specializzate nella gestione degli abbonamenti e dei pagamenti ricorrenti. Offrono solitamente una serie di funzionalità, tra cui diversi piani tariffari, gestione degli sconti, periodi di prova e risposte automatiche via email.

  • Soluzioni integrate
    Alcune attività possono avvalersi di soluzioni integrate, ad esempio software ERP (Enterprise Resource Planning) o CRM (Customer Relationship Management), che dispongono di funzionalità incorporate per l'elaborazione dei pagamenti ricorrenti, contribuendo così a consolidare e snellire le procedure operative aziendali.

Quando valutano le varie modalità di elaborazione dei pagamenti ricorrenti, le attività devono considerare fattori quali il costo della soluzione, la capacità di quest'ultima di interagire con gli altri sistemi utilizzati, la reputazione del fornitore in termini di sicurezza e affidabilità e l'esperienza complessiva del cliente. Devono inoltre accertarsi che il metodo scelto sia conforme a tutte le normative finanziarie e agli standard di sicurezza dei dati.

In che modo Stripe supporta l'elaborazione dei pagamenti ricorrenti

Stripe Billing offre una suite di strumenti appositamente progettati per gestire i pagamenti ricorrenti. Adattandosi alla complessità dei vari modelli di pagamento e automatizzando numerose operazioni amministrative, consente alle attività di rendere più efficienti le procedure di abbonamento e fatturazione.

Ecco alcuni dei modi con cui Stripe supporta l'elaborazione dei pagamenti ricorrenti:

  • Modelli di abbonamento
    Billing supporta diversi modelli di abbonamento in modo da offrire alle attività la possibilità di personalizzare prezzi, intervalli di addebito e periodi di prova. È inoltre in grado di gestire piani con diversi livelli di prezzo, prezzi per utenza, tariffe a consumo e altri parametri.

  • Portale cliente
    Stripe offre un portale in cui i clienti possono gestire il proprio abbonamento. Possono ad esempio aggiornare le modalità di pagamento, scegliere piani di abbonamento diversi e visualizzare lo storico degli addebiti. In questo modo, viene ridotto il carico amministrativo delle attività e migliorata l'esperienza complessiva dei clienti.

  • Modalità di pagamento
    Stripe supporta un'ampia gamma di modalità di pagamento, tra cui tutte le principali carte di credito e di debito, numerose modalità di pagamento localizzate e wallet come Apple Pay e Google Pay. Le attività possono quindi accettare facilmente pagamenti da clienti di tutto il mondo.

  • Sicurezza
    Stripe è conforme ai più elevati standard del settore per la sicurezza dei dati (PCI DSS Level 1) e utilizza metodi avanzati come la tokenizzazione e la crittografia per proteggere i dati sensibili. Le attività, in questo modo, hanno la certezza che le informazioni di pagamento dei loro clienti siano gestite in totale sicurezza.

  • Fatturazione automatizzata
    Le attività possono utilizzare Stripe per generare e inviare automaticamente le fatture ai propri clienti. Billing supporta anche email di addebito personalizzabili e promemoria per i pagamenti imminenti e per quelli scaduti.

  • Smart Retries e gestione dei solleciti
    Stripe utilizza strumenti di machine learning per ottimizzare gli intervalli di ripetizione dei tentativi quando i pagamenti hanno esito negativo. Consente inoltre di personalizzare la gestione dei solleciti, inviando automaticamente un'email al cliente quando un pagamento non va a buon fine e mettendo a sua disposizione un link per aggiornare la modalità di pagamento.

  • Imposte e conformità
    Billing è in grado di calcolare le imposte applicate in molti Paesi e di aggiungerle automaticamente alle fatture. Offre anche alle attività un valido aiuto per soddisfare i requisiti di conformità, inclusi quelli relativi all'imposta sul valore aggiunto (IVA) dell'Unione europea.

  • Reportistica e analisi
    Stripe fornisce report dettagliati su determinate metriche di business come i ricavi, il tasso di abbandono e gli abbonamenti attivi. Grazie a questi report, le attività possono valutare meglio le loro prestazioni e prendere decisioni informate.

L'approccio all'elaborazione dei pagamenti ricorrenti adottato da Stripe offre alle attività un'ampia gamma di strumenti per gestire in modo efficace gli abbonamenti e la fatturazione. Stripe privilegia infatti la versatilità, la sicurezza e la facilità d'uso delle soluzioni e Billing offre un'esperienza di facile utilizzo sia per le attività che per i clienti. Per saperne di più e per iniziare, visita questa pagina.

Tutto pronto per iniziare?

Crea un account e inizia ad accettare pagamenti senza la necessità di stipulare contratti o di comunicare le tue coordinate bancarie. In alternativa, contattaci per progettare un pacchetto personalizzato per la tua attività.