Trasferimenti SEPA: tutto quello che devono sapere le attività commerciali

Payments
Payments

Accetta pagamenti online, di persona e in tutto il mondo con una soluzione di pagamento sviluppata per qualsiasi tipo di attività, dalle start-up in espansione alle società internazionali.

Ulteriori informazioni 
  1. Introduzione
  2. Che cosa significa SEPA?
  3. Che cos’è l’area unica dei pagamenti in euro?
  4. Quali paesi sono inclusi nella SEPA?
  5. Come funziona la SEPA?
  6. Come effettuare un pagamento SEPA
  7. Quanto tempo impiegano i pagamenti SEPA?
  8. Un’attività commerciale deve avere un conto SEPA?

Chiunque possieda un conto bancario personale o business nell'Unione europea (UE) ha probabilmente già una certa familiarità con il termine SEPA. Chi invece non vive e lavora in Europa potrebbe non averne mai sentito parlare. Se la tua attività commerciale opera in Europa o se hai clienti con sede in Europa, ti consigliamo di acquisire familiarità con questo circuito di pagamento ampiamente utilizzato in 36 paesi per trasferire fondi.

Ecco una panoramica di che cos'è la SEPA, come funziona e come può essere utilizzata dalle attività commerciali per trasferire denaro.

Contenuto dell'articolo

  • Che cosa significa SEPA?
  • Che cos'è l'area unica dei pagamenti in euro?
  • Quali paesi sono inclusi nella SEPA?
  • Come funziona la SEPA?
  • Come effettuare un pagamento SEPA
    • Bonifico SEPA
    • Addebito diretto SEPA
  • Quanto tempo impiegano i pagamenti SEPA?
  • Un'attività commerciale deve avere un conto SEPA?

Che cosa significa SEPA?

SEPA sta per Single Euro Payments Area, area unica dei pagamenti in euro.

Che cos'è l'area unica dei pagamenti in euro?

L'area unica dei pagamenti in euro (SEPA) è un'iniziativa per semplificare i pagamenti senza contanti e garantire transazioni coerenti tra gli stati membri dell'Unione Europea e al loro interno. La SEPA, disciplinata dall'EPC (European Payment Council, Consiglio europeo per i pagamenti) elabora attualmente circa 46 miliardi di transazioni all'anno. SEPA ha iniziato a operare nel gennaio del 2008 con l'introduzione dei bonifici SEPA, seguiti dagli addebiti diretti e dalle carte di debito nel novembre del 2009.

In linea di principio, l'obiettivo della SEPA è simile a quello dei circuiti ACH e Fedwire negli Stati Uniti: consentire transazioni standardizzate tra istituti finanziari in modo da offrire un'infrastruttura coerente a tutti gli utenti. Prima della costituzione della SEPA, i paesi membri erano frammentati in mercati nazionali distinti e questa struttura creava difficoltà durante l'elaborazione delle transazioni oltre confine.

La fondazione della SEPA ha comportato lo sviluppo di standard, procedure e infrastrutture condivise per il trasferimento di fondi, adottati da ogni stato membro. Oltre a ridurre al minimo gli ostacoli ai trasferimenti di fondi tra conti, la SEPA ha portato con sé l'ulteriore vantaggio di diminuire i costi associati allo spostamento di capitale all'interno dell'Unione Europea e nei paesi circostanti. La SEPA ha dato slancio alle economie in cui opera e offre praticità a consumatori e attività commerciali in tutto il mondo.

Quali paesi sono inclusi nella SEPA?

A gennaio 2022 la SEPA contava 36 paesi membri: Austria, Belgio, Bulgaria, Cipro, Croazia, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Italia, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Repubblica Ceca, Repubblica di Irlanda, Romania, Slovenia, Slovacchia, Spagna, Svezia e Ungheria, insieme ai paesi non membri dell'Unione Europea di Islanda, Norvegia, Liechtenstein, Svizzera, Andorra, Città del Vaticano, Monaco, San Marino e Regno Unito.

Come funziona la SEPA?

Il sistema standardizzato della SEPA consente l'addebito diretto su qualsiasi conto bancario denominato in euro all'interno dell'area SEPA. Inoltre, i pagamenti effettuati all'interno di qualsiasi stato membro sono semplici e poco costosi. Grazie alla SEPA, gli intestatari dei conti possono ricevere pagamenti tramite deposito diretto ed effettuare pagamenti elettronici dal proprio conto bancario, anche durante i viaggi in altri paesi.

Per le transazioni dei consumatori, la SEPA consente alle attività commerciali di effettuare anche addebiti diretti sui conti all'interno di un paese membro.

La SEPA è costituita da quattro metodi di elaborazione dei pagamenti:

  • Bonifico SEPA
  • Bonifico SEPA istantaneo
  • Addebito diretto SEPA Core
  • Addebito diretto SEPA Business to Business

Come effettuare un pagamento SEPA

A ogni conto bancario nell'area SEPA viene assegnato un numero di conto bancario (IBAN), l'equivalente europeo di un numero di conto bancario statunitense. Proprio come i trasferimenti che utilizzano i circuiti ACH e Fedwire negli Stati Uniti richiedono i numeri di conto bancario e di routing di entrambe le parti per poter effettuare uno spostamento di fondi, i trasferimenti SEPA richiedono i codici identificativi IBAN di tutti i conti europei interessati dalla transazione.

Ecco una panoramica del funzionamento dei diversi tipi di trasferimenti SEPA:

  • Bonifico SEPA
    I bonifici SEPA sono trasferimenti di fondi una tantum tra due banche entrambe in possesso di codici IBAN. Questi trasferimenti vengono effettuati in euro e sono comunemente utilizzati per gli acquisti dei consumatori nei paesi della SEPA. Se la sede della tua attività non si trova all'interno dell'area SEPA, non utilizzerai questo tipo di trasferimento, in quanto l'istituto finanziario emittente e quello ricevente devono entrambi trovarsi nella SEPA.

  • Bonifico SEPA istantaneo
    Mentre la maggior parte dei trasferimenti tra conti richiede la presentazione di una richiesta di trasferimento e l'attesa da alcune ore a più giorni prima del regolamento della transazione, i bonifici SEPA istantanei semplificano i trasferimenti in tempo reale di importi fino a 100.000 €. Grazie a questa modalità, una transazione in euro effettuata a qualsiasi ora e in qualunque giorno tra due intestatari di conti nell'area SEPA viene elaborata immediatamente. Il 99% dei bonifici SEPA istantanei viene completato entro cinque secondi e può essere effettuato tramite smartphone.

  • Addebito diretto SEPA
    Un addebito diretto è il metodo più comune con cui le attività straniere (al di fuori dell'Unione Europea) interagiscono con conti all'interno della SEPA. Per i clienti di Stripe, l'addebito diretto SEPA è una modalità di pagamento con notifica riutilizzabile. Di conseguenza, è una modalità di pagamento che può essere associata internamente al cliente e riutilizzata dall'attività commerciale, in qualità di persona legalmente autorizzata. È anche una modalità di pagamento con notifica differita, ovvero il successo o meno della transazione è noto solo dopo la fine della sua elaborazione, che può richiedere diversi giorni.

Quanto tempo impiegano i pagamenti SEPA?

La maggior parte dei pagamenti SEPA viene saldata entro un giorno lavorativo dall'avvio. A partire da novembre 2017, molte banche all'interno dei paesi membri della SEPA hanno implementato bonifici SEPA istantanei, che consentono il regolamento di pagamenti fino a 15.000 € entro 10 secondi.

Per le attività con sede negli Stati Uniti che elaborano pagamenti tramite addebito diretto SEPA di clienti nell'area SEPA, il tempo necessario per completare il bonifico è in genere compreso fra tre e sei giorni.

Un'attività commerciale deve avere un conto SEPA?

Le attività commerciali non devono essere in possesso di un conto bancario specifico per poter elaborare pagamenti tramite il circuito SEPA. La SEPA non è in sé un istituto finanziario, ovvero non fornisce o gestisce conti propri, ma è invece un sistema utilizzato dalle banche che si trovano nei paesi membri. Se hai un codice IBAN e il tuo conto bancario business si trova in un paese membro della SEPA, hai già accesso al circuito SEPA e ai prodotti che operano al suo interno.

Le attività che non hanno sede in paesi membri della SEPA, tra cui quelle statunitensi, possono comunque utilizzare alcuni aspetti della SEPA se devono gestire transazioni per pagamenti da parte di clienti che risiedono in paesi membri della SEPA.

Le attività commerciali che non hanno sede nell'area SEPA devono aprire un conto bancario business europeo? Dipende. Se la tua attività possiede filiali europee o se una parte delle operazioni avviene in paesi membri della SEPA, l'ottenimento di un IBAN e l'apertura di un conto bancario locale può essere una scelta logica. Con un conto bancario all'interno del sistema SEPA, potrai usufruire dei bonifici SEPA e dei bonifici SEPA istantanei, nonché di prelievi di contanti a basso costo in tutta Europa.

In qualità di cliente di Stripe, puoi aggiungere l'addebito diretto SEPA e altre modalità di pagamento dalla Dashboard Stripe senza cambiare codice.

Tutto pronto per iniziare?

Crea un account e inizia ad accettare pagamenti senza la necessità di stipulare contratti o di comunicare le tue coordinate bancarie. In alternativa, contattaci per progettare un pacchetto personalizzato per la tua attività.