Rilevamento e prevenzione delle frodi nei pagamenti: guida dettagliata per le attività

Radar
Radar

Fight fraud with the strength of the Stripe network.

Ulteriori informazioni 
  1. Introduzione
  2. Cosa sono le frodi nei pagamenti?
  3. Tipologie di frodi nei pagamenti
  4. Rilevamento e prevenzione delle frodi nei pagamenti
    1. Phishing
    2. Skimming
    3. Furto di identità
    4. Frode di storno
    5. Compromissione della posta elettronica aziendale
    6. Frode con carta non presente
  5. Come creare un piano univoco contro le frodi nei pagamenti per la tua attività

La rivoluzione digitale ha cambiato in modo permanente il modo in cui le attività conducono le transazioni, aprendo nuove opportunità di crescita e di mercato globale, ma il cambiamento ha anche reso le organizzazioni sempre più vulnerabili alle frodi nei pagamenti. I dati recentemente pubblicati dalla Federal Trade Commission rivelano che i clienti hanno segnalato una perdita di quasi 8,8 miliardi di dollari in frodi nel 2022, con un aumento di oltre il 30% rispetto al 2021.

Non sono solo i clienti a perdere denaro a causa di frodi. Le stime indicano che le frodi nei pagamenti online abbiano provocato perdite totali globali nel settore e-commerce pari a 41 miliardi di dollari nel 2022, con un aumento del 105% rispetto all'anno precedente. Si prevede che questa cifra aumenterà fino a 48 miliardi di dollari entro la fine del 2023. È importante che le attività si informino sul rilevamento e sulla prevenzione delle frodi nei pagamenti per proteggere le proprie risorse finanziarie, mantenere la fiducia dei clienti e rimanere al passo con le minacce in continua evoluzione.

Il rilevamento e la prevenzione delle frodi nei pagamenti sono sfide complesse che richiedono un insieme dinamico di soluzioni interconnesse. In questo articolo descriveremo i concetti chiave, le pratiche ottimali e le strategie che le attività possono utilizzare per combattere efficacemente le frodi nei pagamenti, garantendo la sicurezza e l'integrità delle transazioni in un mondo sempre più connesso. Ecco quello che devi sapere sulle tattiche specifiche per reagire ai diversi tipi di frode nei pagamenti e sui modi per creare una strategia completa contro le frodi nei pagamenti che rifletta le esigenze e i rischi specifici della tua attività.

Contenuto dell'articolo

  • Cosa sono le frodi nei pagamenti?
  • Tipologie di frodi nei pagamenti
  • Rilevamento e prevenzione delle frodi nei pagamenti
  • Come creare un piano univoco contro le frodi nei pagamenti per la tua attività

Cosa sono le frodi nei pagamenti?

Per frode nei pagamenti si intende una qualsiasi azione disonesta o illegale che sfrutta i sistemi di pagamento per ottenere accesso non autorizzato a fondi o informazioni finanziarie. Può includere azioni come rubare l'identità di qualcuno, effettuare acquisti non autorizzati o ingannare un'attività affinché rimborsi denaro.

Le frodi nei pagamenti hanno gravi conseguenze per le persone fisiche, le attività e l'economia nel suo complesso. Gli impatti principali sono i seguenti:

  • Perdite finanziarie. Le transazioni fraudolente possono provocare perdite monetarie significative a persone fisiche, attività e istituti finanziari e possono erodere la fiducia nei sistemi di pagamento.

  • Furto di identità. Le frodi nei pagamenti comportano spesso il furto e l'uso improprio di informazioni personali e finanziarie, causando danni di lunga durata alle vittime e rendendo loro difficile ripristinare la propria identità e il proprio credito.

  • Reputazione dell'attività. Le attività vittime di frodi nei pagamenti possono subire danni in termini di reputazione e di fiducia dei clienti, con conseguenze come una potenziale diminuzione delle vendite, la perdita di clienti e un aumento dei costi operativi.

  • Conseguenze normative e di carattere giuridico. Le organizzazioni che non rispettano le normative antifrode o che non proteggono adeguatamente le informazioni dei clienti possono incorrere in sanzioni legali, multe e maggiore controllo normativo.

  • Maggiori costi operativi. Prevenzione, rilevamento e mitigazione delle frodi nei pagamenti richiedono investimenti significativi in ​​tecnologia, personale e risorse, che possono avere un impatto notevole sul budget e sull'efficienza operativa di un'organizzazione.

Affrontare le frodi nei pagamenti consente ad attività e istituzioni finanziarie di ridurre i rischi e le conseguenze negative associate alle azioni fraudolente, di garantire l'integrità e la sicurezza dei sistemi di pagamento e di mantenere la fiducia nell'ecosistema finanziario più ampio.

Tipologie di frodi nei pagamenti

Poiché gli attori fraudolenti utilizzano diversi metodi per sfruttare le vulnerabilità dei sistemi di pagamento, le frodi nei pagamenti possono presentarsi in molte forme. Alcuni dei metodi più comuni includono:

  • Phishing
    Il phishing è un tipo di frode nei pagamenti in cui gli autori dell'attacco utilizzano messaggi email, SMS o siti Web ingannevoli per indurre le persone a fornire informazioni sensibili, come credenziali di accesso, numeri di carta di credito e dati personali. Gli attori fraudolenti sfruttano quindi queste informazioni per commettere transazioni non autorizzate o altre forme di frodi finanziarie.

  • Skimming
    Lo skimming è una tecnica utilizzata dai criminali per acquisire informazioni sulle carte di credito o debito. Tale tecnica prevede l'installazione di piccoli dispositivi, noti come "skimmer", sui lettori di carte di sportelli bancomat o terminali POS. Quando qualcuno utilizza lo sportello bancomat e striscia la propria carta, lo skimmer ne raccoglie i dati, che vengono poi utilizzati dagli attori fraudolenti per creare carte contraffatte o eseguire transazioni non autorizzate.

  • Furto di identità
    Il furto di identità si verifica quando un attore fraudolento ottiene e utilizza le informazioni personali di un'altra persona, ad esempio codice fiscale, dati di conti bancari e numeri di carte di credito, per impersonarla, effettuare acquisti non autorizzati, aprire nuovi account o commettere altre forme di frode.

  • Frode di storno
    Le frodi di storno, note anche come "frodi amichevoli", si verificano quando un cliente effettua un acquisto con la propria carta di credito, ma in seguito contesta falsamente l'addebito con la società emittente della carta, sostenendo di non aver ricevuto il prodotto o di non aver autorizzato la transazione. L'obiettivo dell'attore fraudolento è quello di ottenere un rimborso trattenendo comunque i beni oppure i servizi ricevuti.

  • Compromissione della posta elettronica aziendale
    La compromissione della posta elettronica aziendale è un tipo di frode nei pagamenti in cui i criminali impersonano dirigenti o fornitori dell'attività per indurre i dipendenti a trasferire fondi o condividere informazioni sensibili. In genere la frode viene messa in atto tramite violazione o spoofing dell'account email e tattiche di ingegneria sociale per manipolare il dipendente preso di mira.

  • Frode con carta non presente
    Per frode con carta non presente si intendono le transazioni fraudolente eseguite quando la carta fisica non è presente, come gli acquisti online o tramite telefono. Gli attori fraudolenti utilizzano i dati della carta di credito rubati per effettuare acquisti non autorizzati, che possono essere difficili da individuare e prevenire a causa della mancata verifica fisica della carta.

Informazioni più approfondite sui diversi tipi di frode nei pagamenti e sulle attività su cui hanno impatto sono disponibili qui.

Rilevamento e prevenzione delle frodi nei pagamenti

Per combattere in modo efficace le frodi nei pagamenti, le attività devono adottare un approccio globale e proattivo, che includa la comprensione dei diversi tipi di frode che possono incontrare, la valutazione dei rischi e delle vulnerabilità specifici e l'implementazione di ampie misure di prevenzione e rilevamento. Dare priorità alla sicurezza dei pagamenti e far evolvere le proprie strategie e tattiche sono i fattori che consentono alle attività di salvaguardare l'integrità finanziaria, proteggere i dati dei clienti e mantenere la fiducia nel brand.

Ecco una panoramica del modo in cui le attività possono prevenire e rilevare i tipi più comuni di frode nei pagamenti e reagire:

Phishing

  • Istruire i dipendenti a riconoscere i messaggi email di phishing, verificare l'identità del mittente di un messaggio e adottare abitudini di navigazione sicure.
  • Implementare tecnologie di filtro e scansione per bloccare o contrassegnare i messaggi email sospetti e utilizzare DMARC (vedere la sezione "Compromissione della posta elettronica aziendale" di seguito) per l'autenticazione del mittente.
  • Distribuire firewall, sistemi di rilevamento delle intrusioni e segmentazione della rete per proteggere le risorse interne e mantenere aggiornati software e sistemi.
  • Richiedere l'autenticazione a più fattori per sistemi e applicazioni importanti al fine di ridurre il rischio di accessi non autorizzati con credenziali rubate.
  • Analizzare log, traffico di rete e dati di sistema per rilevare potenziali attacchi di phishing o altre azioni sospette e reagire.
  • Sviluppare un piano chiaro che definisca le azioni da eseguire se un attacco di phishing ha successo, ad esempio procedure di contenimento, segnalazione e comunicazione.
  • Valutare le pratiche di sicurezza dei fornitori terzi per garantire che soddisfino gli standard dell'organizzazione e che non espongano l'attività ad attacchi di phishing.

Skimming

  • Ispezionare regolarmente i terminali POS e gli sportelli bancomat per individuare eventuali segni di manomissione o presenza di dispositivi non autorizzati.
  • Implementare misure di sicurezza antimanomissione, come sigilli o serrature di sicurezza.
  • Garantire una trasmissione dati sicura e crittografata per le transazioni con carta.
  • Eseguire l'aggiornamento alla tecnologia di pagamento con chip e PIN o contactless, meno suscettibile allo skimming.
  • Formare i dipendenti a riconoscere i dispositivi di skimming e a segnalare azioni sospette.
  • Collaborare con le forze dell'ordine e i partner del settore per condividere informazioni e pratiche ottimali.

Furto di identità

  • Implementare solide misure di sicurezza dei dati, come crittografia, archiviazione sicura e controlli di accesso.
  • Monitorare le transazioni e le azioni dell'account per individuare comportamenti insoliti o sospetti.
  • Utilizzare l'autenticazione a più fattori per gli account e le transazioni online.
  • Verificare l'identità del cliente, in particolare per transazioni di valore elevato o modifiche dell'account.
  • Istruire i clienti sulla protezione delle proprie informazioni personali e su come rilevare il furto di identità.

Frode di storno

Per altre informazioni sulla prevenzione degli storni, consulta la nostra guida. Di seguito sono indicate le azioni che è possibile eseguire per prevenire e affrontare le frodi di storno quando si verificano:

  • Verificare l'identità del cliente e le informazioni di addebito durante le transazioni.
  • Fornire descrizioni dei prodotti, informazioni sulla spedizione e politiche di reso chiare e precise.
  • Implementare strumenti di rilevamento delle frodi per segnalare transazioni sospette da rivedere.
  • Conservare registrazioni dettagliate delle transazioni, comprese le comunicazioni con i clienti e la prova di avvenuta consegna.
  • Mantenere una comunicazione aperta con i clienti per risolvere i dubbi e ridurre le contestazioni.
  • Monitorare le tendenze degli storni e adattare di conseguenza le strategia.

Compromissione della posta elettronica aziendale

  • Formare i dipendenti a riconoscere e segnalare messaggi email sospetti.
  • Implementare misure di sicurezza email per autenticare l'identità del mittente di un messaggio e prevenire lo spoofing. Tali misure includono:
    • DMARC. Il sistema DMARC (Domain-based Message Authentication, Reporting, and Conformance) aiuta a garantire l'autenticità dei messaggi email, impedendo che i messaggi falsi sembrino provenire dal tuo dominio.
    • DKIM. La tecnica DKIM (DomainKeys Identified Mail) consente di aggiungere una firma digitale ai messaggi email, verificando che siano stati inviati da un'origine legittima e che non siano stati manomessi.
    • SPF. Il metodo SPF (Sender Policy Framework) verifica che un messaggio email sia stato inviato da un server approvato per un dominio specifico, bloccando i mittenti non autorizzati.
  • Definire processi di approvazione multilivello per le transazioni finanziarie e la condivisione di informazioni sensibili.
  • Favorire canali di comunicazione sicuri e, in caso di dubbio, verificare le richieste tramite telefono o di persona.
  • Aggiornare software, sistemi operativi e strumenti di sicurezza e applicare le patch regolarmente.

Frode con carta non presente

  • Utilizzare i controlli servizio di verifica dell'indirizzo (AVS) e valore di verifica della carta (CVV) per le transazioni online.
  • Implementare l'autenticazione a più fattori per gli account dei clienti.
  • Distribuire strumenti di rilevamento delle frodi, come algoritmi di machine learning, per identificare e segnalare transazioni sospette in tempo reale.
  • Monitorare le transazioni per individuare schemi insoliti e controlli di velocità.
  • Incoraggiare i clienti a utilizzare wallet e servizi di tokenizzazione per una maggiore sicurezza.
  • Rispettare la conformità con lo standard PCI DSS (Payment Card Industry Data Security Standard) per proteggere i dati sensibili del titolare della carta.

Come creare un piano univoco contro le frodi nei pagamenti per la tua attività

Per creare un piano contro le frodi nei pagamenti su misura per le proprie esigenze e propri rischi specifici, le attività devono seguire un approccio sistematico che prevede valutazione, definizione delle priorità, implementazione e miglioramento continuo.

Ecco una guida dettagliata che le attività possono utilizzare per sviluppare e mettere in atto una strategia contro le frodi nei pagamenti:

  • Valutazione del rischio
    Condurre una valutazione completa del rischio per identificare i tipi di frode nei pagamenti più rilevanti per l'attività, in base al settore, alle dimensioni, alla base di clienti e ai metodi di transazione. Valutare i sistemi, i processi e i controlli esistenti per identificare le vulnerabilità e le potenziali aree di miglioramento.

  • Assegnazione di priorità
    Sulla base della valutazione del rischio, dare la priorità alle minacce e alle vulnerabilità più significative, tenendo conto del potenziale impatto finanziario, del danno alla reputazione e della probabilità che si verifichino. In tal modo sarà possibile determinare quali misure di prevenzione delle frodi devono essere attuate per prime.

  • Sviluppo di una strategia
    Delineare una strategia chiara che affronti i rischi e le vulnerabilità con priorità, integrando una combinazione di misure preventive, investigative e di risposta. Personalizzare la strategia in base alle esigenze e ai rischi specifici dell'attività e includere obiettivi sia a breve sia a lungo termine.

  • Allocazione di risorse
    Allocare le risorse necessarie, inclusi personale, budget e tecnologia, per implementare le tattiche e le pratiche ottimali scelte. Assegnare ruoli e responsabilità chiari ai membri del team e definire una forte struttura di governance per supervisionare l'implementazione e la gestione continua della strategia.

  • Implementazione
    Implementare le tattiche e le pratiche ottimali scelte, verificando che siano integrate nei sistemi e nei processi esistenti. Ciò può comportare l'aggiornamento di politiche e procedure, investimenti in nuove tecnologie o l'attuazione di programmi di formazione e sensibilizzazione per i dipendenti.

  • Monitoraggio e valutazione
    Monitorare continuamente l'efficacia delle misure implementate, utilizzando indicatori di prestazione chiave (KPI) e metriche per tenere traccia dell'avanzamento. Condurre controlli regolari per identificare le aree di miglioramento e garantire la conformità con gli standard e le normative del settore.

  • Adattamento e miglioramento
    Sulla base dei risultati di monitoraggio e valutazione, perfezionare e adattare la strategia secondo necessità, integrando nuove tattiche per affrontare le minacce emergenti o le mutevoli esigenze aziendali. Mantenere un approccio proattivo alla prevenzione delle frodi nei pagamenti, rimanendo al corrente sulle tendenze, le tecnologie e le pratiche ottimali più recenti del settore.

La collaborazione con un fornitore di servizi di prevenzione e mitigazione delle frodi può ampliare gli sforzi messi in atto per combatterle. In base alle soluzioni che utilizzi per potenziare l'infrastruttura e l'elaborazione dei pagamenti, inoltre, potresti già disporre di una protezione contro le frodi.

Stripe offre ad esempio una suite di strumenti e funzionalità che consentono alle attività di prevenire e rilevare le frodi nei pagamenti e di reagire, oltre a funzionalità di pagamento complete per una vasta gamma di modelli di business e di casi d'uso. Con Stripe Radar e altre funzionalità per la mitigazione delle frodi integrate nelle soluzioni di pagamento Stripe, come Terminal e Checkout, le attività possono monitorare le transazioni in tempo reale, segnalare le azioni sospette e bloccare i tentativi fraudolenti. Per altre informazioni, inizia qui.

Tutto pronto per iniziare?

Crea un account e inizia ad accettare pagamenti senza la necessità di stipulare contratti o di comunicare le tue coordinate bancarie. In alternativa, contattaci per progettare un pacchetto personalizzato per la tua attività.