Come creare una fattura di acconto in Francia

Invoicing
Invoicing

Stripe Invoicing è una piattaforma software globale concepita per risparmiare tempo e ricevere i pagamenti più velocemente. Crea ricevute e inviale ai clienti in pochi minuti senza scrivere una sola riga di codice.

Ulteriori informazioni 
  1. Introduzione
  2. Che cos’è una fattura di acconto?
  3. A cosa serve una fattura di acconto?
  4. Le fatture di acconto sono obbligatorie?
  5. Quali informazioni sono richieste su una fattura di acconto?
  6. Dove posso trovare una fattura di acconto di esempio?

Fatture, fatture proforma, fatture di acconto: le attività commerciali prevedono l'emissione di vari tipi di fatture e le aziende devono quindi conoscerne le differenze. Mentre una fattura proforma è semplicemente una fattura provvisoria, le fatture standard e le fatture di acconto hanno entrambe un valore contabile. Scopri tutto quello che devi sapere sulle differenze, in modo da poter creare una fattura di acconto conforme alle normative.

Contenuto dell'articolo

  • Che cos'è una fattura di acconto?
  • A cosa serve una fattura di acconto?
  • Le fatture di acconto sono obbligatorie?
  • Quali informazioni sono richieste su una fattura di acconto?
  • Dove posso trovare una fattura di acconto di esempio?

Che cos'è una fattura di acconto?

La fattura di acconto è un documento finanziario emesso dalle attività per confermare il ricevimento di un pagamento anticipato da parte di un cliente. Il pagamento anticipato è un importo parziale pagato in anticipo che, una volta ricevuto, viene detratto dall'importo totale da pagare.

Il fornitore e il cliente concordano l'importo del pagamento anticipato, ad esempio, il 30% del totale. Attualmente non esistono norme che stabiliscano l'importo appropriato.

A cosa serve una fattura di acconto?

Il pagamento anticipato garantisce alle attività una certa sicurezza finanziaria al momento dell'acquisto di beni o servizi, che può coprire le spese di gestione o i costi dei materiali, in caso di inadempienza. La fattura di acconto riduce anche la quantità di arretrati perché vincola le due parti: se una di esse non rispetta il contratto, rischia di pagare i danni e gli interessi maturati. Il pagamento anticipato è vantaggioso anche per il cliente, in quanto gli consente di ripartire l'importo su più rate, un'opzione particolarmente vantaggiosa nel caso di importi elevati.

Le fatture di acconto sono obbligatorie?

La fattura di acconto è obbligatoria non appena l'attività riceve il pagamento anticipato. L'articolo 289 del Codice generale delle imposte stabilisce che la fattura di acconto è obbligatoria indipendentemente dallo status di azienda o di lavoratore autonomo in materia di imposta sul valore aggiunto (IVA). Tuttavia, le cessioni di beni e servizi all'interno dell'UE o i veicoli nuovi non sono soggetti a questo requisito.

Quali informazioni sono richieste su una fattura di acconto?

Il contenuto di una fattura di acconto è quasi identico a quello di una fattura standard. Il documento deve indicare che si tratta di una "fattura di acconto" e deve riportare il numero della fattura (seguendo la stessa cronologia della fattura standard). Devono essere indicati anche la data di emissione della fattura e l'importo del preventivo o dell'ordine di acquisto originale.

Affinché la fattura di acconto sia valida, è necessario indicare anche i recapiti dell'attività (nome, ragione sociale, numero di iscrizione dell'azienda, numero SIREN e indirizzo) e del cliente (nome, ragione sociale e indirizzo di fatturazione). Per le transazioni commerciali al di fuori della Francia, è necessario indicare anche il numero di partita IVA intracomunitaria di entrambe le parti.

La fattura di acconto deve includere anche la descrizione del servizio o dei beni venduti, compreso l'importo al lordo delle imposte. Per le aziende soggette a IVA, è obbligatorio indicare l'aliquota IVA, l'importo dell'IVA e il prezzo totale comprensivo di tutte le imposte ("toutes taxes comprises" o TTC). Per i prodotti o i servizi non soggetti a IVA, l'esenzione deve essere indicata in fattura con la dicitura: "TVA non applicable, art. 293 B du CGI" (IVA non imponibile, art. 293 B del codice fiscale francese).

Infine, nella fattura di acconto devono essere specificate anche la modalità di pagamento e la data di scadenza.

Nota: le informazioni richieste nella fattura di acconto di un lavoratore autonomo sono le stesse richieste per una fattura di acconto standard. Leggi il nostro articolo su come creare una fattura per un lavoratore autonomo per informazioni sui dati specifici richiesti in una fattura per una ditta individuale (o "microimpresa").

Dove posso trovare una fattura di acconto di esempio?

Puoi trovare un esempio di fattura di acconto online o utilizzare Microsoft 365 per creare e configurare le fatture di acconto. Puoi anche utilizzare un sistema di fatturazione completamente integrato con i processi esistenti, come Stripe Invoicing, per semplificare e velocizzare la creazione e la personalizzazione di tutti i tipi di fatture (senza dover scrivere una sola riga di codice).

Per scoprire di più sugli strumenti avanzati di fatturazione offerti da Stripe, contatta un membro del nostro team.

Tutto pronto per iniziare?

Crea un account e inizia ad accettare pagamenti senza la necessità di stipulare contratti o di comunicare le tue coordinate bancarie. In alternativa, contattaci per progettare un pacchetto personalizzato per la tua attività.