Come compilare fatture come lavoratore autonomo (o microimpresa) in Francia

Invoicing
Invoicing

Stripe Invoicing è una piattaforma software globale concepita per risparmiare tempo e ricevere i pagamenti più velocemente. Crea ricevute e inviale ai clienti in pochi minuti senza scrivere una sola riga di codice.

Ulteriori informazioni 
  1. Introduzione
  2. A cosa servono le fatture per i lavoratori autonomi?
  3. Quando è obbligatoria la fatturazione per i lavoratori autonomi?
  4. Quali sono le regole di fatturazione per i lavoratori autonomi?
  5. Quali informazioni sono obbligatorie?
    1. Informazioni specifiche
    2. Sanzioni
  6. Dove posso trovare un modello di fattura per i lavoratori autonomi?

Una fattura è un documento commerciale, emesso da un professionista, che conferma la vendita di prodotti o servizi a un cliente. Come avviene nel caso dei preventivi, stabilisce le condizioni di vendita e l'importo da pagare, ed è richiesta per qualsiasi transazione tra professionisti (scopri di più sui preventivi dei lavoratori autonomi). Come creare fatture se sei un lavoratore autonomo? Come decidi quali informazioni includere? In questo articolo ci focalizzeremo sui dettagli specifici della fatturazione per i lavoratori autonomi e le microimprese, indicando anche quali sono le informazioni obbligatorie e i modelli di fattura disponibili gratuitamente.

Contenuto dell'articolo

  • A cosa servono le fatture per i lavoratori autonomi?
  • Quando è obbligatoria la fatturazione per i lavoratori autonomi?
  • Quali sono le regole di fatturazione per i lavoratori autonomi?
  • Quali informazioni sono obbligatorie?
  • Dove posso trovare un modello di fattura per i lavoratori autonomi?

A cosa servono le fatture per i lavoratori autonomi?

La fattura ha tre funzioni principali. Dal punto di vista legale, serve come prova di una vendita in caso di contestazione o mancato pagamento da parte del cliente. Costituisce inoltre un documento contabile di supporto che consente alle microimprese di redigere i propri conti annuali. Infine, in caso di eventuali controlli da parte dell'ufficio tributario, le fatture forniscono una prova concreta dell'operazione finanziaria interessata e avvalorano i ricavi e l'imposta sul valore aggiunto (IVA) dichiarati dal lavoratore autonomo per ciascun periodo contabile. Per questi motivi è fondamentale conoscere gli obblighi di fatturazione imposti ai lavoratori autonomi.

Quando è obbligatoria la fatturazione per i lavoratori autonomi?

Le fatture sono obbligatorie per le transazioni tra due professionisti (ad es. quando fornisci un servizio o vendi un prodotto a un altro lavoratore autonomo, a un'attività, a un'associazione o a un servizio pubblico). Devono essere emesse una volta effettuata la vendita o terminata la fornitura del servizio.

La fatturazione non è invece sempre richiesta in caso di vendita a una persona fisica, tranne nei seguenti casi: vendite a distanza o online, consegne effettuate ad aste pubbliche (di beni usati, opere d'arte, oggetti da collezione o di antiquariato), consegne all'interno dell'UE non soggette a IVA o progetti immobiliari. La fattura è obbligatoria anche quando il prezzo per la fornitura di un servizio è uguale o superiore a 25 euro, eventuali tasse incluse, o quando il cliente ne fa richiesta.

Quali sono le regole di fatturazione per i lavoratori autonomi?

Come ogni attività, anche il lavoratore autonomo deve rispettare determinati obblighi di fatturazione. Le fatture devono essere redatte in francese e avere un duplicato, in modo che entrambe le parti possano avere prova della transazione. Secondo il codice del commercio francese, le fatture devono, senza eccezioni, essere numerate in ordine cronologico e conservate dal lavoratore autonomo per 10 anni. Infine, per essere valide, le fatture devono contenere le informazioni obbligatorie riportate di seguito.

Quali informazioni sono obbligatorie?

La prima informazione da includere nel documento è la dicitura "facture" (fattura) o "note d'honoraire" (nota di onorario) se offri servizi professionali. Poi devi numerare la fattura, nonché le singole pagine del documento (se è presente più di una).

Se sei un lavoratore autonomo, sulle fatture deve essere presente la data di emissione, la data di vendita e la scadenza di pagamento. Tieni presente che la data di vendita di un prodotto è il giorno effettivo della consegna, mentre la data di fornitura del servizio è l'ultimo giorno in cui è stato eseguito il lavoro.

Inoltre devi indicare, senza eccezioni, i tuoi dati e quelli del tuo cliente: il tuo nome e il tuo nome commerciale, le parole "entreprise individuelle" (ditta individuale) o "EI", l'indirizzo della tua attività (o l'indirizzo di casa se operi da casa), il nome del cliente, la sua ragione sociale e il suo indirizzo di fatturazione.

Dovrai inoltre indicare il tuo numero Siren, il registro a cui sei iscritto, cioè il numero del "registre du commerce et des sociétés" (Registro del Commercio e delle Società, abbreviato in RCS) nel caso dei venditori al dettaglio e il numero del "répertoire des métiers" (Repertorio dei Mestieri, abbreviato in RM) nel caso degli artigiani, e la città o il numero del dipartimento francese in cui è registrata la tua microimpresa. Tieni presente che non è opportuno emettere fatture finché non ricevi il tuo numero Siren. Se tu e il tuo cliente siete soggetti a IVA, devi specificare i numeri di partita IVA corrispondenti.

Le fatture devono contenere una descrizione dettagliata dei prodotti venduti o dei servizi forniti. In linea generale, devi aggiungere una riga per ogni voce. Inizia la descrizione fornendo i dettagli del prodotto o del servizio fornito (la natura, il brand e il numero di riferimento del prodotto, i materiali forniti, la manodopera, ecc.). Procedi quindi con una ripartizione dettagliata specificando la quantità, l'unità e il prezzo unitario per ciascuna voce al netto delle imposte (prezzo netto) o il tempo impiegato nel caso dei servizi. Indica le tariffe di consegna o di trasporto o anche il prezzo scontato (se applicabile), il totale netto complessivo, nonché l'aliquota e l'importo dell'eventuale IVA e l'importo totale tasse incluse, a seconda dei casi. Se la tua microimpresa non è soggetta a IVA, inserisci la dicitura "TVA non applicable, art. 293 B du CGI" (IVA non applicabile, art. 293 B del codice generale delle imposte francese).

Tieni presente che se prodotti e servizi sono soggetti ad aliquote IVA diverse, dovrai indicare l'aliquota IVA applicabile per ciascuna voce in fattura.

Informazioni specifiche

Se effettui una transazione con un cliente estero, devi includere in fattura il tuo numero di partita IVA UE (così come il numero di partita IVA del cliente). Ti consigliamo inoltre di specificare il numero della tua polizza assicurativa professionale e le eventuali penali in caso di ritardo nei pagamenti (se applicabili).

Devono inoltre apparire, se applicabili al tuo caso, il numero dell'ordine di acquisto e la dicitura "autoliquidation de la TVA" (inversione contabile IVA),
"eco-participation DEEE" (eco-contributo RAEE relativo alla gestione dei rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche) e "membre d'une association agréée, le règlement par chèque et carte bancaire est accepté" (membro di un'associazione autorizzata, si accetta pagamento con assegno e carta bancaria).

Infine, se vendi apparecchiature elettriche, fotografiche, telefoniche, per il bricolage o per il giardinaggio, devi fare riferimento alla garanzia legale. Ciò vale anche nel caso di apparecchiature informatiche, giocattoli e giochi, attrezzature sportive, orologi, occhiali da sole, articoli di illuminazione ed elementi di arredo.

Sanzioni

È importante che le tue fatture siano conformi agli obblighi imposti dal governo francese: in assenza di fatturazione tra professionisti o in caso di creazione di una fattura fittizia, potresti esporti a una sanzione di 75.000 euro. Dovrai anche pagare 15 euro se nelle tue fatture c'è qualcosa di inesatto o mancante.

Dove posso trovare un modello di fattura per i lavoratori autonomi?

L'URSSAF, ente francese preposto alla riscossione dei contributi sociali, fornisce sul suo sito web un modello di fattura gratuito per i lavoratori autonomi. Puoi anche fare riferimento all'esempio di fattura (per tutte le attività) fornito dal governo francese.

Potresti inoltre semplificare tutto il tuo sistema di fatturazione con l'aiuto di strumenti versatili come ad esempio Stripe Invoicing, una soluzione integrata che ottimizza la creazione delle fatture, automatizza il riconoscimento dei ricavi e accelera il pagamento delle fatture (la maggior parte delle fatture Stripe viene pagata entro tre giorni), il tutto senza dover scrivere codice. Per scoprire come Stripe può aiutarti a gestire l'intero ciclo di fatturazione, contatta uno dei nostri esperti oggi stesso.

Tutto pronto per iniziare?

Crea un account e inizia ad accettare pagamenti senza la necessità di stipulare contratti o di comunicare le tue coordinate bancarie. In alternativa, contattaci per progettare un pacchetto personalizzato per la tua attività.