Pagamenti in contanti in Australia: guida rapida per le attività

Payments
Payments

Accetta pagamenti online, di persona e in tutto il mondo con una soluzione di pagamento sviluppata per qualsiasi tipo di attività, dalle start-up in espansione alle società internazionali.

Ulteriori informazioni 
  1. Introduzione
  2. Quale valuta viene utilizzata per i pagamenti in contanti in Australia?
  3. Tendenze e utilizzo dei pagamenti in contanti in Australia
  4. Vantaggi dell’accettazione dei pagamenti in contanti in Australia
  5. Come accettare pagamenti in contanti in Australia
    1. Contesto legale e normativo
    2. Tendenze e preferenze dei consumatori
  6. Considerazioni legali e di conformità per i pagamenti in contanti in Australia
    1. Leggi sul corso legale
    2. Conformità fiscale
    3. Leggi sulla correttezza commerciale e a tutela dei consumatori
    4. Leggi sulla contraffazione di valuta
    5. Normative sulla salute e sicurezza sul lavoro
    6. Leggi sulla privacy
  7. Best practice per l’accettazione di pagamenti in contanti in Australia
    1. Procedure appropriate per la gestione del contante
    2. Tenuta dei registri accurata e trasparente
    3. Conformità alle normative AML/CTF
    4. Rilevamento e gestione della contraffazione
    5. Miglioramento dell’esperienza del cliente
    6. Adattamento alle tendenze e alle preferenze dei consumatori
    7. Attenzione sulla sicurezza
    8. Privacy e protezione dei dati

Con la predominanza delle carte di credito e debito e dei wallet come modalità di pagamento in molti mercati globali, può sembrare che le transazioni in contanti non siano più una priorità per le attività. È vero che il contante non è così diffuso come in passato, ma molti clienti lo utilizzano ancora. Secondo un sondaggio globale di Accenture del 2022, il 66% degli intervistati utilizza ancora contanti almeno cinque volte al mese, un dato di cui le attività devono tenere conto nella propria strategia di pagamento.

In Australia nel 2022 il 13% dei pagamenti dei consumatori è stato effettuato in contanti. Per le attività che desiderano lavorare con clienti australiani, in questo articolo riportiamo brevemente una serie di informazioni essenziali per la gestione dei pagamenti in contanti in Australia.

Contenuto dell'articolo

  • Quale valuta viene utilizzata per i pagamenti in contanti in Australia?
  • Tendenze e utilizzo dei pagamenti in contanti in Australia
  • Vantaggi dell'accettazione dei pagamenti in contanti in Australia
  • Come accettare pagamenti in contanti in Australia
  • Considerazioni legali e di conformità per i pagamenti in contanti in Australia
  • Best practice per l'accettazione di pagamenti in contanti in Australia

Quale valuta viene utilizzata per i pagamenti in contanti in Australia?

La valuta dell'Australia è il dollaro australiano, indicato come AUD o $, suddiviso in 100 centesimi. Le banconote australiane sono disponibili in tagli da 5, 10, 20, 50 e 100 dollari, mentre le monete sono da 5, 10, 20 e 50 centesimi e da 1 e 2 dollari. La progettazione e la produzione delle banconote e delle monete australiane integrano caratteristiche di sicurezza avanzate e design unici che riflettono la cultura, la storia e le peculiarità naturali del paese.

Riportiamo di seguito alcuni tassi di cambio medi tra l'AUD e altre principali valute globali. Nota: i tassi di cambio fluttuano costantemente.

  • Da AUD a USD (dollaro USA): negli ultimi due anni, il tasso di cambio AUD/USD ha subito fluttuazioni dovute a una serie di fattori economici globali, tra cui la pandemia, le variazioni dei tassi di interesse e i prezzi delle materie prime. Nel 2023 i tassi di cambio medi sono stati compresi tra 0,63 e 0,72 AUD per USD.

  • Da AUD a EUR (Euro): anche il tasso AUD/EUR ha visto fluttuazioni, influenzate dalle condizioni economiche nell'eurozona e in Australia. Nel 2023 il tasso di cambio medio è stato tra 0,58 e 0,66 AUD per EUR.

  • Da AUD a GBP (sterlina inglese): il tasso di cambio tra AUD e GBP è influenzato dalla salute economica di entrambi i paesi e dagli sviluppi legati alla Brexit. Nel 2023 il tasso medio è variato da 0,50 a 0,54 AUD per GBP.

  • Da AUD a JPY (yen giapponese): il tasso AUD/JPY è spesso influenzato dalla propensione al rischio e dai cambiamenti nelle politiche monetarie in entrambi i paesi. Nel 2023 il tasso di cambio ha oscillato tra 0,0102 e 0,0115 AUD per JPY.

  • Da AUD a CNY (yuan cinese): il tasso di cambio AUD/CNY riflette le relazioni commerciali tra Australia e Cina. Nel 2023 il tasso è stato compreso tra 4,55 e 4,89 AUD per CNY.

Tendenze e utilizzo dei pagamenti in contanti in Australia

Il drastico cambiamento delle tendenze nei pagamenti e nell'utilizzo dei contanti in Australia riflette le trasformazioni nelle preferenze dei consumatori e nei comportamenti di pagamento. Ecco una panoramica basata su dati recenti:

  • Diminuzione dell'utilizzo del contante: nel 2022 i pagamenti in contanti hanno rappresentato il 13% dei pagamenti al consumo, continuando una tendenza al ribasso. Tale calo indica una transizione più ampia verso modalità di pagamento digitali. I dati della Reserve Bank of Australia (RBA) indicano che il volume dei prelievi bancomat, un indicatore dell'utilizzo del contante, è in costante diminuzione dal 2007.

  • Prevalenza dei pagamenti elettronici e con carta: i pagamenti con carta di debito e credito, che restano predominanti in Australia, hanno rappresentato nel 2022 il 76% dei pagamenti, dimostrando la continua preferenza degli australiani per le transazioni tramite carta. I pagamenti con carta contactless, facilitati dalla tecnologia NFC, hanno rappresentato nel 2022 il 94% dei pagamenti effettuati con carta di persona.

  • Aumento dei pagamenti tramite wallet e dispositivi mobili: l'adozione di pagamenti da dispositivo mobile e wallet è cresciuta, tanto che in Australia nel 2022 un terzo dei pagamenti con carta di persona sono stati effettuati tramite dispositivi mobili.

  • Crescita dei pagamenti online ed e-commerce: i pagamenti online hanno rappresentato nel 2022 circa il 18% di tutti i pagamenti al consumo, una crescita in linea con l'aumento dell'e-commerce e degli acquisti online. Le modalità di pagamento digitali, inclusi i servizi di pagamento a rate, hanno visto una maggiore adozione per le transazioni online, con un'ampia percentuale di clienti che utilizza queste modalità per gli acquisti e-commerce.

  • Variazioni demografiche nelle preferenze di pagamento: gli australiani più giovani, soprattutto quelli di età compresa tra 18 e 29 anni, stanno guidando il passaggio ai pagamenti digitali e nel 2022 quasi due terzi hanno utilizzato pagamenti da dispositivo mobile. Sebbene più lente nell'adozione dei pagamenti digitali e da dispositivo mobile, tra le fasce demografiche più anziane si è visto un graduale aumento: nel 2022 circa il 9% delle persone di età pari o superiore a 65 anni ha utilizzato wallet, un numero triplo rispetto al 2019.

  • Impatto di modifiche e innovazioni normative: i cambiamenti intervenuti a livello normativo e le innovazioni nel sistema dei pagamenti australiano, tra cui la New Payments Platform (NPP), hanno facilitato i trasferimenti elettronici istantanei 24 ore su 24, 7 giorni su 7, riducendo ulteriormente la dipendenza dal contante. Anche l'introduzione dell'Open Banking in Australia ha avuto un ruolo nell'aumento della fiducia dei clienti e nell'adozione di modalità di pagamento digitali.

Vantaggi dell'accettazione dei pagamenti in contanti in Australia

Per le attività, anche in un ambiente come l'Australia in cui le transazioni digitali sono in aumento, accettare pagamenti in contanti offre numerosi vantaggi specifici, tra i quali:

  • Inclusività e accessibilità: il contante rimane la modalità di pagamento principale per alcune fasce demografiche, tra cui gli australiani più anziani, le persone che vivono in aree rurali o remote con connettività Internet limitata e coloro che non accedono a servizi bancari. Accettando contanti, le attività possono soddisfare questi clienti e dimostrare inclusività e accessibilità. L'eterogenea popolazione turistica dell'Australia comprende anche visitatori provenienti da paesi con una maggiore dipendenza dal contante: accettare contanti consente alle attività di attingere anche a questa base clienti.

  • Pagamento e liquidità immediati: le transazioni in contanti implicano il regolamento immediato del pagamento, migliorando così il flusso di cassa dell'attività. A differenza dei pagamenti elettronici, che possono comportare ritardi nell'elaborazione, i fondi in contanti sono disponibili istantaneamente, il che risulta particolarmente utile per piccole imprese e fornitori che operano con margini ridotti e hanno necessità di accedere rapidamente ai fondi per le operazioni quotidiane.

  • Costi di transazione ridotti: accettare contanti può essere più conveniente per alcune attività, in particolare per le piccole e microimprese. A differenza delle transazioni con carta, i pagamenti in contanti non comportano addebiti o commissioni di elaborazione imposte dalle banche e dai gateway di pagamento. Per le attività che effettuano un volume elevato di transazioni di basso valore, come bar o mercati locali, i risparmi derivanti dall'evitare tali commissioni possono rivelarsi notevoli.

  • Semplicità e affidabilità: le transazioni in contanti non si basano sull'infrastruttura digitale. Questa semplicità rappresenta un vantaggio in situazioni in cui complessità o guasti tecnologici, come malfunzionamenti del sistema POS o interruzioni di Internet, possono creare problemi per i pagamenti elettronici. Durante disastri naturali o interruzioni di corrente, che possono essere relativamente frequenti in alcune parti dell'Australia, accettare contanti consente alle attività di operare in modo continuativo.

  • Preferenza e fiducia dei clienti: alcuni clienti preferiscono i contanti per questioni di budget o di privacy, perché può consentire di gestire le proprie spese in modo più efficace e di evitare footprint digitali. In alcuni settori, come quello degli articoli di seconda mano o dei mercati agricoli locali, i clienti spesso si aspettano di pagare in contanti.

  • Ridotta dipendenza da fornitori terzi: accettando contanti, le attività possono diminuire la loro dipendenza da fornitori di servizi finanziari terzi e ridurne i rischi associati, come violazioni dei dati o interruzioni del servizio. Tale indipendenza può essere particolarmente interessante per quelle attività che sono riluttanti a condividere i dati dei clienti con piattaforme di pagamento digitali.

  • Incentivazione degli acquisti d'impulso: i contanti possono incoraggiare gli acquisti d'impulso, soprattutto in contesti di commercio al dettaglio dove l'atto fisico di consegnare contanti può essere meno inibente per i clienti rispetto all'utilizzo di una carta o di un dispositivo mobile.

  • Rispetto delle aspettative dei clienti: nonostante lo spostamento verso i pagamenti digitali, un segmento della popolazione australiana ancora preferisce o si aspetta di poter pagare in contanti. Offrire questa opzione può aumentare la soddisfazione dei clienti.

I pagamenti digitali sono sempre più diffusi in Australia, ma accettare contanti può ancora rappresentare un percorso verso l'inclusione, la riduzione dei costi generali, la liquidità immediata e la semplicità operativa. Un giusto equilibro tra opzioni di pagamento in contanti e digitali può aiutare le attività a soddisfare una clientela più ampia e ad adattarsi alle diverse preferenze dei consumatori nel mercato australiano.

Come accettare pagamenti in contanti in Australia

Contesto legale e normativo

  • Leggi sul corso legale: le banconote e le monete australiane hanno corso legale in tutta l'Australia. In linea generale, un'attività è obbligata ad accettare contanti per le transazioni, a meno che non venga chiaramente specificata una modalità di pagamento alternativa prima che la transazione abbia luogo (come nel caso degli acquisti online).

  • Conformità alla normativa antiriciclaggio (AML): le attività che accettano pagamenti in contanti di importo elevato devono rispettare la normativa di contrasto al riciclaggio (Anti-Money Laundering) e al finanziamento del terrorismo (Counter-Terrorism Financing) del 2006 (AML/CTF Act), che prevede tra l'altro l'identificazione e la verifica dell'identità della clientela per transazioni superiori a 10.000 $.

  • Conformità fiscale: a fini fiscali le attività devono registrare tutte le transazioni, comprese quelle effettuate con contanti, e tenere registri accurati di tutte le vendite per essere conformi alle normative dell'Australian Taxation Office (ATO).

  • Leggi sulla correttezza commerciale: in base alla legge a tutela dei consumatori (Australian Consumer Law), le attività non devono adottare pratiche ingannevoli o fuorvianti nelle transazioni. La legge si applica a tutti gli aspetti di una transazione, compresa la trasparenza dei prezzi e l'accettazione dei pagamenti.

Tendenze e preferenze dei consumatori

  • Praticità e velocità: i clienti in Australia apprezzano le transazioni rapide. Le attività dovrebbero mettere in atto cambiamenti adeguati e sistemi efficienti per gestire tempestivamente i pagamenti in contanti.

  • Sicurezza: le attività devono gestire il contante in modo sicuro, con conservazione in luogo protetto, operazioni bancarie regolari e formazione del personale per la gestione e il rilevamento di banconote contraffatte.

  • Preoccupazioni per l'igiene: alcuni clienti potrebbero avere preoccupazioni per l'igiene nella gestione del contante, soprattutto in relazione al COVID-19. Fornire disinfettante per le mani e mantenere la pulizia nei punti di gestione del contante può aiutare a rispondere a tali preoccupazioni.

  • Inclusività: accettare contanti è un modo per includere tutti i segmenti di clientela, compresi coloro che non hanno accesso a modalità di pagamento digitali o preferiscono i contanti per ragioni di budget.

Considerazioni legali e di conformità per i pagamenti in contanti in Australia

Per le attività gestire i pagamenti in contanti in Australia significa tenere conto di diverse considerazioni di carattere legale e normativo. Le normative in atto sono progettate per creare trasparenza, prevenire crimini finanziari e mantenere l'integrità del sistema finanziario. Riportiamo di seguito le leggi e le normative principali che regolano i pagamenti in contanti e le loro implicazioni per le attività:

Leggi sul corso legale

  • Currency Act 1965: questa legge definisce le banconote e le monete australiane come moneta a corso legale. Questo significa che le attività sono generalmente tenute ad accettare contanti per le transazioni, a meno che non abbiano stabilito diversamente in anticipo (ad esempio, nelle transazioni online o in modelli di business specifici, come le compagnie aeree).

  • AML/CTF Act: questa legge impone alle attività di adottare misure per impedire che i loro servizi vengano utilizzati per il riciclaggio di denaro o il finanziamento del terrorismo e comprende obblighi quali la due diligence della clientela, la tenuta dei registri e la segnalazione di transazioni sospette.

  • Threshold Transaction Reports (TTR): le attività devono segnalare le transazioni in contanti di valore pari o superiore a 10.000 dollari all'AUSTRAC (Australian Transaction Reports and Analysis Centre).

Conformità fiscale

  • Normative dell'imposta su beni e servizi (GST) e delI'imposta sul reddito: a fini fiscali, l'Australian Taxation Office (ATO) richiede alle attività di registrare e dichiarare tutte le transazioni, comprese le vendite in contanti.

Leggi sulla correttezza commerciale e a tutela dei consumatori

  • Australian Consumer Law: la legge australiana a tutela dei consumatori impone alle attività di seguire pratiche commerciali corrette, vietando condotte fuorvianti o ingannevoli in relazione alla determinazione dei prezzi o all'accettazione di pagamenti.

Leggi sulla contraffazione di valuta

  • Crimes (Currency) Act 1981: questa legge definisce come reato il possesso o l'utilizzo consapevole di valuta contraffatta e attribuisce alle attività l'onere di rilevare e segnalare banconote contraffatte.

Normative sulla salute e sicurezza sul lavoro

  • Gestione e conservazione del contante: sebbene non siano direttamente correlate ai pagamenti in contanti, le leggi sulla salute e sicurezza sul lavoro impongono ai datori di lavoro di garantire un ambiente di lavoro sicuro. Questo include l'adozione di pratiche sicure nella gestione, conservazione e trasporto di contanti per ridurre al minimo rischi come il furto.

Leggi sulla privacy

  • Privacy Act 1988: se un'attività raccoglie dati personali durante le transazioni (ad es. per programmi fedeltà o dati identificativi dei clienti ai sensi delle leggi AML/CTF), deve rispettare le leggi sulla privacy per quanto riguarda la gestione e la conservazioni di tali informazioni.

Best practice per l'accettazione di pagamenti in contanti in Australia

Procedure appropriate per la gestione del contante

  • Formazione del personale: istruire i dipendenti sulla gestione del contante, con indicazioni per il conteggio esatto, l'identificazione di banconote contraffatte e la restituzione del resto corretto.

  • Politiche di gestione del contante: stabilire politiche chiare per la gestione del contante, che comprendano l'apertura e la chiusura dei registri, procedure per il trasporto di contante e la riconciliazione di cassa.

  • Misure di sicurezza: utilizzare casseforti, cassetti portadenaro con serratura e altre misure di sicurezza per ridurre al minimo furti e perdite.

Tenuta dei registri accurata e trasparente

  • Registrazione delle vendite: predisporre un sistema (come un sistema POS) che registri accuratamente le transazioni di cassa, garantendo la conformità agli obblighi fiscali e agevolando l'analisi finanziaria.

  • Emissione di ricevute: fornire sempre le ricevute ai clienti per le transazioni in contanti al fine di mantenere la trasparenza e per scopi di tenuta dei registri.

  • Controllo e riconciliazione dei conti: verificare regolarmente le transazioni in contanti ed effettuare riconciliazioni di cassa per identificare eventuali discrepanze.

Conformità alle normative AML/CTF

  • Identificazione della clientela: per transazioni superiori a 10.000 $, seguire le procedure di identificazione e verifica della clientela come previsto dalla legge (AML/CTF Act).

  • Segnalazione di transazioni di importo elevato: segnalare all'AUSTRAC le transazioni superiori a 10.000 $ in conformità alle leggi antiriciclaggio.

Rilevamento e gestione della contraffazione

  • Formazione per il rilevamento: istruire il personale sul rilevamento di banconote contraffatte utilizzando metodi come il controllo delle caratteristiche di sicurezza delle banconote.

  • Protocollo per le contraffazioni: sviluppare un protocollo per la gestione di valuta sospetta di falsità, compresa la segnalazione alle autorità.

Miglioramento dell'esperienza del cliente

  • Transazioni efficienti: eseguire rapidamente le transazioni in contanti per un'esperienza cliente ottimale.

  • Pratiche igieniche: alla luce delle preoccupazioni per l'igiene, mantenere la pulizia nei punti di gestione del contante e offrire disinfettanti per le mani.

Adattamento alle tendenze e alle preferenze dei consumatori

  • Più opzioni di pagamento: oltre ad accettare contanti, offrire anche modalità di pagamento digitali per andare incontro alle diverse preferenze dei consumatori.

  • Inclusività: tenere presente che alcune fasce demografiche, tra cui anziani, alcuni gruppi socioeconomici e turisti, preferiscono o fanno affidamento sui pagamenti in contanti.

Attenzione sulla sicurezza

  • Sicurezza nel trasporto di contante: in caso di utilizzo di servizi di trasporto di contante, accertarsi che aderiscano agli standard di sicurezza per ridurre il rischio di furto durante il trasporto.

  • Sicurezza in negozio: prendere in considerazione misure di sicurezza come telecamere di sorveglianza e aree sicure per la gestione dei contanti per scoraggiare i furti.

Privacy e protezione dei dati

  • Trattamento dei dati personali: se si raccolgono dati personali durante le transazioni, rispettare le leggi sulla privacy durante il trattamento e la conservazione di tali informazioni.

Tutto pronto per iniziare?

Crea un account e inizia ad accettare pagamenti senza la necessità di stipulare contratti o di comunicare le tue coordinate bancarie. In alternativa, contattaci per progettare un pacchetto personalizzato per la tua attività.