Come diventare aggregatore di pagamenti: guida dettagliata per attività commerciali

Connect
Connect

The world’s most successful platforms and marketplaces, including Shopify and DoorDash, use Stripe Connect to embed payments into their products.

Learn more 
  1. Introduzione
  2. Che cosè un aggregatore di pagamenti?
  3. Quali sono le funzioni svolte dagli aggregatori di pagamenti?
  4. Quali tipi di attività si affidano ad aggregatori di pagamenti?
  5. Come diventare aggregatore di pagamenti
  6. Vantaggi derivanti dal diventare aggregatore di pagamenti
  7. Problematiche da affrontare per diventare aggregatore di pagamenti

Gli aggregatori di pagamenti sono emersi come figure chiave nell'e-commerce perché semplificano il processo dei pagamenti e ne ridefiniscono la modalità di accettazione. Se comprendono i ruoli e le funzionalità offerte dai fornitori di servizi di pagamento terzi, inclusi gli aggregatori di pagamenti, le attività saranno in grado di offrire ai clienti esperienze di pagamento semplici e pratiche.

In questo articolo descriviamo il ruolo degli aggregatori di pagamenti e spieghiamo come diventare un fornitore di questo tipo, i vantaggi che può generare tale investimento e le potenziali problematiche da considerare.

Contenuto dell'articolo

  • Che cos'è un aggregatore di pagamenti?
  • Quali sono le funzioni svolte dagli aggregatori di pagamenti?
  • Quali tipi di attività si affidano ad aggregatori di pagamenti?
  • Come diventare aggregatore di pagamenti
  • Vantaggi derivanti dal diventare aggregatore di pagamenti
  • Problematiche da affrontare per diventare aggregatore di pagamenti

Che cos'è un aggregatore di pagamenti?

Un aggregatore è un tipo di fornitore di servizi di pagamento che agisce da intermediario tra le attività commerciali e i clienti durante il processo di pagamento. Consolida ed elabora le transazioni online per conto di più attività attraverso una singola integrazione.

Gli aggregatori semplificano il processo di pagamento per le attività fornendo una piattaforma unificata per accettare varie modalità, tra cui carte di credito e di debito, wallet e bonifici bancari. In genere offrono una gamma di opzioni di pagamento per soddisfare le diverse preferenze dei clienti. Utilizzando un aggregatore di pagamenti, le attività possono evitare la necessità di stabilire relazioni individuali con più istituti finanziari.

Quali sono le funzioni svolte dagli aggregatori di pagamenti?

Gli aggregatori agiscono da intermediari tra le attività e i clienti, facilitando il processo di accettazione ed elaborazione dei pagamenti. Ecco una spiegazione semplificata delle tipiche funzioni degli aggregatori di pagamenti:

1. Integrazione per esercenti: le attività che desiderano accettare pagamenti attraverso un aggregatore integrano le loro piattaforme online o i siti web di e-commerce con il sistema di pagamento dell'aggregatore. Questa integrazione implica l'incorporamento delle necessarie API di pagamento (Application Programming Interface) fornite dall'aggregatore nel sito web o nell'applicazione dell'attività.

2. Pagamento avviato dal cliente: quando un cliente vuole fare un acquisto sul sito web dell'attività, seleziona la sua modalità di pagamento preferita, come carta di credito, carta di debito o wallet, tra le opzioni fornite dall'aggregatore.

3. Crittografia e trasmissione sicura dei dati: i dettagli del pagamento del cliente, ad esempio i dati della carta di credito o le credenziali del wallet, vengono crittografati per garantirne la trasmissione sicura. In questo modo i dati sensibili vengono protetti dall'accesso non autorizzato.

4. Autorizzazione dei pagamenti: l'aggregatore inoltra i dati dei pagamenti crittografati ai rispettivi circuiti delle carte di credito, ad esempio Visa o Mastercard, oppure direttamente alla banca acquirente che elabora la transazione. I circuiti di pagamento o le banche acquirenti verificano i dettagli del pagamento del cliente ed effettuano controlli antifrode per assicurarsi che la transazione sia legittima.

5. Elaborazione dei pagamenti: quando il pagamento viene autorizzato, l'aggregatore elabora la transazione deducendo l'importo dell'acquisto dall'origine di pagamento del cliente, ad esempio la sua carta di credito o il wallet. Il sistema dell'aggregatore calcola inoltre eventuali commissioni o provvigioni applicabili in base ai termini concordati con l'attività.

6. Regolamento: dopo l'elaborazione del pagamento, l'aggregatore mantiene temporaneamente i fondi nel proprio conto. In questo modo può aggregare i fondi provenienti da più transazioni, semplificando il processo di regolamento per l'attività.

7. Bonifico: l'aggregatore trasferisce periodicamente i fondi accumulati (meno eventuali commissioni o provvigioni) nel conto bancario business principale. Le tempistiche del bonifico possono variare in base alle politiche dell'aggregatore e i regolamenti possono essere giornalieri o settimanali.

8. Reportistica e analisi: gli aggregatori di pagamenti spesso offrono strumenti completi di reportistica e analisi, che consentono alle attività di monitorare i volumi delle transazioni e le prestazioni delle vendite, nonché di acquisire informazioni sui comportamenti dei clienti e sulle tendenze dei pagamenti.

Gli aggregatori accelerano il processo di pagamento per le attività gestendo le complessità tecniche associate alle operazioni di integrazione, autorizzazione, elaborazione e regolamento dei pagamenti. Offrono una piattaforma centralizzata che semplifica l'accettazione dei pagamenti, aumenta la sicurezza e fornisce informazioni preziose per le attività garantendo al contempo un'esperienza semplice per i clienti.

Quali tipi di attività si affidano ad aggregatori di pagamenti?

Gli aggregatori vengono comunemente usati in vari settori da un'ampia gamma di attività, nel tentativo di rispondere alle opportunità dei pagamenti digitali. Pur non essendo un elenco esaustivo, ecco alcuni esempi di tipi di attività che si avvalgono generalmente di aggregatori di pagamenti:

  • Piattaforme di e-commerce
    I marketplace online e le piattaforme di e-commerce che ospitano più attività spesso integrano gli aggregatori per offrire una soluzione di pagamento unificata ai loro venditori. Gli esempi includono piattaforme come Shopify, WooCommerce e Magento.

  • Piccole e medie imprese (PMI)
    Gli aggregatori sono ampiamente diffusi tra le piccole e medie imprese che potrebbero non avere le risorse o le competenze tecniche necessarie per stabilire relazioni dirette con banche o elaboratori di pagamento. Forniscono una soluzione di pagamento semplice e accessibile alle PMI di vari settori, come la rivendita al dettaglio, l'ospitalità, i servizi e altri ancora.

  • Freelance e fornitori di servizi
    I liberi professionisti, i freelance e i fornitori di servizi, come consulenti, progettisti, scrittori o tutor, spesso usano gli aggregatori per accettare i pagamenti dai loro clienti. Gli aggregatori consentono di ricevere i pagamenti in modo pratico e sicuro, sia nelle operazioni online che di persona.

  • Servizi basati su abbonamento
    Le attività che offrono servizi basati su abbonamento, come le piattaforme di streaming, i fornitori di software-as-a-service (SaaS) o le organizzazioni basate su iscrizione, possono usare gli aggregatori di pagamenti per gestire gli addebiti ricorrenti e automatizzare la gestione degli abbonamenti.

  • Applicazioni mobili
    Gli sviluppatori di app mobili integrano spesso gli aggregatori di pagamenti per abilitare gli acquisti in-app e la monetizzazione. Ciò vale per varie categorie di app, tra cui quelle di intrattenimento, produttività, giochi ed e-learning.

  • Organizzazioni non profit
    Le organizzazioni non profit e le associazioni benefiche spesso si affidano ad aggregatori di pagamenti per facilitare le donazioni online. Gli aggregatori offrono più opzioni di pagamento e semplificano il processo di donazione, consentendo alle persone di contribuire con maggiore facilità alle cause che sostengono.

  • Biglietteria e registrazione a eventi
    Le piattaforme o le attività che gestiscono la biglietteria per eventi, la registrazione a conferenze o i servizi di prenotazione traggono vantaggio dagli aggregatori per l'elaborazione dei pagamenti di partecipanti o clienti.

  • Fornitori di contenuti digitali
    Le attività che si occupano di vendita di contenuti digitali, come e-book, musica, video o download di software, spesso si affidano ad aggregatori di pagamenti per la gestione di transazioni sicure ed efficienti.

Anche se gli aggregatori di pagamenti forniscono i loro servizi a un'ampia gamma di attività, le esigenze e i requisiti specifici possono variare in base a settore, volume delle transazioni, dimensioni dell'attività e posizione geografica. I servizi forniti da alcuni aggregatori di pagamenti potrebbero risultare insufficienti per molte attività, che saranno quindi più propense a scegliere un facilitatore di pagamenti più completo, ad esempio Stripe.

Come diventare aggregatore di pagamenti

Per diventare aggregatore di pagamenti, è necessario completare diversi passaggi. Ecco un riepilogo generale del processo:

1. Ricerca e pianificazione: fai una ricerca approfondita sul settore dei pagamenti, in particolare le tendenze del mercato, e valuta la fattibilità della scelta di diventare aggregatore di pagamenti. Identifica il mercato di nicchia o target specifico a cui rivolgerti e definisci la proposta di valore esclusiva che puoi offrire.

2. Conformità normativa: informati sul contesto normativo e sui requisiti di conformità per aggregatori di pagamenti nelle giurisdizioni dei mercati target. Acquisisci familiarità con le normative finanziarie, le leggi antiriciclaggio, gli standard per la sicurezza dei dati (ad esempio PCI DSS) e qualsiasi altra normativa applicabile che regolamenta i servizi di pagamento.

3. Struttura aziendale e considerazioni legali: stabilisci la struttura legale appropriata per l'attività di aggregatore di pagamenti. Consulta un avvocato per capire quali procedure è necessario completare per stabilire una persona giuridica, registrare l'attività e acquisire le eventuali licenze o i permessi appropriati.

4. Partnership con istituti finanziari: gli aggregatori devono in genere istituire partnership con banche acquirenti o elaboratori di pagamento per gestire l'effettiva elaborazione dei pagamenti. Identifica istituti finanziari rispettabili che siano in linea con il tuo modello di business e avvia trattative per stabilire relazioni. In questa fase potresti dover presentare il tuo business plan, oltre a dimostrare la tua stabilità finanziaria e la tua affidabilità in termini di compliance.

5. Infrastruttura tecnologica: sviluppa o acquisisci l'infrastruttura tecnologica necessaria per supportare le operazioni di aggregatore di pagamenti. I requisiti includono lo sviluppo di un gateway di pagamento affidabile, l'integrazione con varie modalità e circuiti di pagamento e l'implementazione di misure di sicurezza per salvaguardare i dati dei clienti.

6. Conformità e gestione dei rischi: stabilisci procedure rigorose per la conformità e la gestione dei rischi per garantire il rispetto delle normative e mitigare i rischi di frodi. Implementa misure come processi di adeguata verifica della clientela (KYC, Know Your Customer), sistemi di monitoraggio delle transazioni e meccanismi di rilevamento delle frodi.

7. Attivazione degli esercenti: sviluppa un processo di attivazione semplificato per le attività che desiderano usufruire dei tuoi servizi di aggregatore di pagamenti. Può essere necessario creare conti esercente, verificare i dettagli delle attività e integrare i loro sistemi con la tua infrastruttura di pagamenti.

8. Servizi di assistenza clienti: stabilisci canali di assistenza clienti per aiutare sia le attività che i loro clienti a risolvere problemi o richieste inerenti i pagamenti. Offri servizi di assistenza tempestivi e affidabili per conquistare la fiducia dei clienti e mantenere solide relazioni.

9. Sviluppo del marketing e del business: definisci una strategia completa di marketing per promuovere i tuoi servizi di aggregatore di pagamenti. Identifica i clienti target, crea campagne di marketing e intraprendi attività di sviluppo del business per attirare attività commerciali e sviluppare la tua base clienti.

10. Miglioramento continuo: monitora le tendenze di settore, il feedback dei clienti e i progressi tecnologici per continuare a migliorare i servizi di aggregatore di pagamenti. Tieniti al corrente di eventuali variazioni delle normative e adatta le tue operazioni di conseguenza.

Diventare aggregatori di pagamenti è un'impresa lunga e complicata. Il processo può variare in base a fattori come la posizione geografica, il mercato target e il modello di business specifico. La consulenza con esperti di settore e avvocati è vivamente consigliata per garantire la conformità e il successo in questo campo.

Vantaggi derivanti dal diventare aggregatore di pagamenti

Nelle giuste circostanze, la scelta di diventare aggregatore di pagamenti può offrire numerosi benefici per la tua attività. Ecco i principali vantaggi che spingono a perseguire questa strada:

  • Generazione di ricavi
    Gli aggregatori di pagamenti generano ricavi tramite commissioni o provvigioni sulle transazioni addebitate alle attività per l'elaborazione dei pagamenti. Facilitando le transazioni per più attività, con l'aumento del loro volume di pagamenti i potenziali guadagni diventano significativi.

  • Ampliamento della clientela
    Gli aggregatori di pagamenti possono risultare interessanti per un'ampia gamma di attività in vari settori e questo ti permetterà di aumentare non solo la tua base clienti, ma anche il potenziale di crescita del business.

  • Integrazione semplificata dei pagamenti
    Gli aggregatori di pagamenti forniscono una piattaforma unificata che semplifica il processo di integrazione dei pagamenti per le attività. Offrendo un singolo punto di integrazione, gli aggregatori riducono la complessità tecnica e i tempi richiesti per iniziare ad accettare i pagamenti.

  • Più modalità di pagamento
    Gli aggregatori in genere supportano varie modalità di pagamento, come carte di credito, carte di debito, wallet e bonifici bancari. Offrendo più opzioni di pagamento, puoi soddisfare le diverse preferenze dei clienti e aumentare la percentuali di transazioni completate.

  • Esperienza migliore per i clienti
    Gli aggregatori di pagamenti rimuovono gli ostacoli e le inefficienze dal processo di pagamento, il che si traduce in un'esperienza migliore per i clienti. Avendo la possibilità di fare acquisti senza la necessità di reimmettere i dettagli di pagamento per ogni transazione, i clienti sono più soddisfatti perché le procedure vengono completate più rapidamente.

  • Sicurezza e conformità
    Gli aggregatori di pagamenti investono in misure di sicurezza avanzate per proteggere i dati sensibili dei clienti e le transazioni finanziarie. Collaborando con banche acquirenti affidabili e rispettando gli standard di settori, puoi trasmettere fiducia sia alle attività che ai clienti in merito alla sicurezza delle loro transazioni.

  • Analisi e reportistica
    Gli aggregatori di pagamenti spesso offrono strumenti completi di analisi e reportistica, che consentono alle attività di monitorare i volumi delle transazioni e le prestazioni delle vendite, nonché di acquisire dati preziosi sui comportamenti dei clienti e sulle tendenze dei pagamenti. Tali informazioni possono essere utilizzate per perfezionare le strategie di business e prendere decisioni basate sui dati.

  • Possibilità di crescita e flessibilità
    Gli aggregatori di pagamenti possono ampliare le operazioni con la crescita del business. Incrementando l'infrastruttura, la tecnologia e le partnership esistenti, puoi gestire volumi crescenti di transazioni ed estendere i tuoi servizi in nuovi mercati o settori.

  • Assistenza per la conformità normativa
    Gli aggregatori di pagamenti possono assistere le attività nel soddisfare i requisiti di conformità normativa. Fornendo indicazioni per questioni come la sicurezza dei dati, le normative AML e gli standard di settore delle carte di pagamento, puoi alleviare gli oneri di conformità delle attività e garantire un processo di pagamento agevole e affidabile.

  • Vantaggio competitivo
    Il mercato degli aggregatori di pagamenti è competitivo, ma offrendo una soluzione di gestione dei pagamenti performante ed efficiente puoi differenziarti dai concorrenti. Fattori come una solida reputazione del brand, un'infrastruttura tecnologica avanzata e un servizio eccellente di assistenza clienti possono contribuire a farti acquisire un vantaggio competitivo nel settore.

Problematiche da affrontare per diventare aggregatore di pagamenti

Oltre a numerosi vantaggi, la scelta di diventare aggregatore di pagamenti comporta problematiche che richiedono un'attenta considerazione. Una delle principali riguarda la conformità normativa, perché gli aggregatori di pagamenti devono orientarsi in una complessa rete di normative finanziarie e per la sicurezza dei dati. Per rispettare standard come le norme PCI DSS e le leggi AML, è necessario prestare un'attenzione meticolosa ai dettagli ed eseguire un monitoraggio continuo ai fini della conformità.

Un'altra problematica significativa è costituita dalla gestione dei rischi. Gli aggregatori di pagamenti devono essere attenti a mitigare i rischi di frodi e a ridurre al minimo gli storni per proteggere gli interessi di attività e clienti. Per mantenere la sicurezza e preservare la fiducia nell'ecosistema dei pagamenti, è importante implementare procedure complete di gestione dei rischi, come sistemi avanzati di rilevamento delle frodi e monitoraggio delle transazioni.

Per avere successo, gli integratori di pagamenti devono mantenere un alto livello di servizio. È quindi necessario investire in tecnologia e misure di sicurezza avanzate per un'elaborazione dei pagamenti fluida e sicura. È inoltre importante offrire assistenza continua alle attività e ai clienti. Un servizio di assistenza clienti reattivo, la risoluzione tempestiva dei problemi e una comunicazione efficace contribuiscono allo sviluppo di solide relazioni e a promuovere un clima di fiducia.

Per prosperare come aggregatore di pagamenti, è indispensabile avere una conoscenza approfondita del settore, tra cui il panorama in evoluzione, le tendenze di mercato e le tecnologie emergenti. Tutto questo favorisce processi decisionali efficaci e la possibilità di acquisire un vantaggio competitivo. Affrontando queste problematiche, investendo in tecnologia e dando priorità alla sicurezza e all'assistenza, gli aggregatori di pagamenti possono capitalizzare appieno i vantaggi che offrono e fornire servizi preziosi alle attività commerciali e ai loro clienti.

Tutto pronto per iniziare?

Crea un account e inizia ad accettare pagamenti senza la necessità di stipulare contratti o di comunicare le tue coordinate bancarie. In alternativa, contattaci per progettare un pacchetto personalizzato per la tua attività.