Tutto quello che devi sapere sulle gUG (a responsabilità limitata) in Germania

Payments
Payments

Accetta pagamenti online, di persona e in tutto il mondo con una soluzione di pagamento sviluppata per qualsiasi tipo di attività, dalle start-up in espansione alle società internazionali.

Ulteriori informazioni 
  1. Introduzione
  2. Che cosè una gUG (a responsabilità limitata)?
    1. Qual è la differenza tra una gUG e una UG?
    2. Qual è la differenza tra una gUG e una gGmbH?
    3. Qual è la differenza tra una gUG e unassociazione non profit?
  3. Quali sono le finalità di unattività senza scopo di lucro?
  4. Come si fonda una gUG?
  5. Quali vantaggi fiscali presenta una gUG?

Attraverso la costituzione di una gUG i fondatori sono in grado di realizzare la loro visione di un'attività senza scopo di lucro e beneficiare di sgravi fiscali. In questo articolo scoprirai cos'è una gUG e in cosa differisce da una UG, una gGmbH e da un'associazione non profit. Spiegheremo qual è lo scopo di un'attività senza scopo di lucro, come fondare una gUG e quali vantaggi fiscali può offrire.

Contenuto dell'articolo

  • Che cos'è una gUG (a responsabilità limitata)?
  • Quali sono le finalità di un'attività senza scopo di lucro?
  • Come si fonda una gUG?
  • Quali vantaggi fiscali presenta una gUG?

Che cos'è una gUG (a responsabilità limitata)?

gUG sta per "gemeinnützige Unternehmergesellschaft" in tedesco, che significa "società imprenditoriale senza scopo di lucro". Si tratta di una società a responsabilità limitata per scopi non profit che può essere intesa come un tipo speciale di UG (a responsabilità limitata) e un'alternativa alla gGmbH. Per le sue caratteristiche, la gUG risulta particolarmente adatta a fondatori che operano in ambito sociale o culturale e che desiderano anche limitare il proprio rischio finanziario. La responsabilità dei soci e degli amministratori di una gUG si estende solo al patrimonio dell'attività e non ai loro beni personali.

Qual è la differenza tra una gUG e una UG?

La costituzione di una società come gUG o UG dipende dallo scopo dell'attività. Una UG persegue principalmente interessi economici e mira a generare utili. Per contro, una gUG persegue obiettivi senza scopo di lucro, di beneficenza o in ambito religioso, come ad esempio la promozione della scienza e della ricerca, dell'arte e della cultura, del benessere dei giovani e degli anziani, nonché la tutela dell'ambiente, degli animali e dei consumatori. Tre quarti degli utili aziendali di una gUG devono andare a beneficio dello scopo non profit dichiarato.

Qual è la differenza tra una gUG e una gGmbH?

Sia per la gUG che per la gGmbH lo scopo dell'attività è di tipo non profit. La differenza fondamentale tra i due tipi di società è l'ammontare del capitale sociale richiesto: per fondare una gGmbH, come per una GmbH, è necessario conferire all'attività un capitale sociale minimo di 25.000 euro. Almeno la metà di questa somma deve essere depositata sul conto bancario aziendale. Una gUG, così come una UG, richiede come capitale sociale solo 1 euro per ogni socio.

A causa di questa normativa speciale, una gUG è obbligata a trattenere il 25% dell'utile annuale come riserva, integrando così i contributi iniziali fino al raggiungimento dei 25.000 euro necessari per una gGmbH. Una volta raggiunto il livello di riserve richiesto, la gUG può essere trasformata in una gGmbH.

Qual è la differenza tra una gUG e un'associazione non profit?

Anche un'associazione registrata (e.V.) è una forma giuridica comunemente utilizzata in Germania per progetti non profit, ma presenta alcune differenze importanti rispetto a una gUG.

Una gUG può essere fondata da una o più persone, mentre un'associazione richiede un minimo di sette membri fondatori. Inoltre, un'associazione può acquisire un numero illimitato di membri aggiuntivi, mentre una gUG non è necessariamente pensata per accogliere nuovi membri o soci: sebbene non vi sia alcun limite legale al numero di soci, nella pratica questo è naturalmente limitato a poche persone.

Le associazioni possono essere finanziate attraverso le quote di iscrizione e, a differenza delle gUG, non sono obbligate a costituire asset. Una gUG offre maggiore sicurezza nella pianificazione aziendale e norme chiare sulla responsabilità. Inoltre, i soci e gli amministratori delegati sono retribuiti come dipendenti a tempo pieno e beneficiano di un processo decisionale semplificato. In un'associazione le decisioni vengono invece prese spesso nel corso di assemblee generali in cui tutti i membri possono esercitare la propria influenza.

Quali sono le finalità di un'attività senza scopo di lucro?

In linea di principio, lo scopo dell'attività di una gGmbH deve essere non profit, di beneficenza e/o religioso. Secondo il Codice fiscale tedesco (AO), un'attività è considerata senza scopo di lucro se è dedicata "al progresso altruistico della collettività sotto l'aspetto materiale, spirituale o morale" (Art. 52 dell'AO). I beneficiari non possono essere gruppi di persone piccoli o chiusi, come singole famiglie o imprese.

Un'attività è considerata di beneficenza se è dedicata "al sostegno altruistico delle persone" (Art. 53 dell'AO), tra cui persone colpite da povertà o che dipendono da assistenza a causa del loro stato fisico, mentale o emotivo.

Gli scopi religiosi comprendono attività dedicate "al progresso altruistico di una comunità religiosa che sia un ente di diritto pubblico" (Art. 54 dell'AO), come ad esempio la costruzione e il mantenimento di luoghi di culto, lo svolgimento di servizi di culto o la formazione del clero.

Indipendentemente dal fatto che persegua uno scopo non profit, di beneficenza o religioso, un fattore decisivo è l'aspetto altruistico dell'attività: a una gUG non è consentito perseguire scopi principalmente economici. Questo significa che l'utile realizzato non va a beneficio dell'impresa o dei soci, ma piuttosto dello scopo dell'attività non profit dichiarato (Art. 55 dell'AO). I beneficiari della società devono quindi essere registrati nell'atto costitutivo della gUG e possono comprendere, ad esempio, associazioni non profit, fondazioni, gGmbH o altre gUG.

Nell'articolo 56 dell'AO, come altra condizione per la definizione di un'attività come non profit è menzionata l'esclusività: "Si ritiene che l'esclusività esista se l'unico perseguimento di una società sono gli scopi fiscalmente privilegiati stabiliti negli statuti". La gUG potrà pertanto esercitare solo attività o sostenere progetti che abbiano un evidente collegamento con lo scopo dichiarato.

Inoltre, lo scopo di una gUG è considerato non profit solo se è l'organizzazione stessa a raggiungerlo. L'attività non può essere ceduta a terze parti ma, in base alla legge, alla gUG è consentito il supporto di assistenti esterni (Art. 57 dell'AO).

L'ufficio tributario determina se i principi non profit sono rispettati nell'atto costitutivo al momento della costituzione della gUG. In ogni caso, lo status di non profit è solo provvisorio e viene concesso retroattivamente per un anno di calendario: questo garantisce che la gUG sia conforme ai requisiti. Se l'ufficio tributario scopre una violazione, può privare l'attività dello status di organizzazione non profit e, nel peggiore dei casi, potrebbe essere dovuto il pagamento degli arretrati fiscali. Questa circostanza può incidere, tra gli altri, sugli imprenditori sociali: poiché spesso lavorano non solo per una buona causa ma anche per un successo economico, sono particolarmente a rischio di perdere il loro status di non profit.

Come si fonda una gUG?

Fondare un gUG può essere rapido e semplice rispetto ad altri tipi di attività:

  • Definizione dello scopo dell'attività: una gUG persegue fondamentalmente uno scopo non profit. Il primo passo è definire questo con chiarezza. Quali sono gli obiettivi? Quali misure verranno adottate? Quali progetti specifici verranno sostenuti?
  • Creazione di uno statuto e di un atto costitutivo: lo statuto definisce le norme che disciplinano il funzionamento interno della gUG regolando, tra l'altro, i rapporti tra i soci, il management, la distribuzione degli utili e delle perdite, nonché le disposizioni in materia di responsabilità. L'atto costitutivo contiene, tra le altre cose, informazioni sullo scopo e sugli obiettivi dell'attività. Sia lo statuto che l'atto costitutivo sono importanti per scopi ufficiali e anche per permettere agli agenti di familiarizzare con l'argomento. È pertanto necessario redigerli con molta cura e ricorrere a una consulenza legale in caso di dubbi.
  • Apertura di un conto bancario aziendale: per separare le transazioni dell'attività da quelle personali, una gUG è obbligata ad aprire un conto bancario aziendale.
  • Deposito del capitale sociale: dopo l'apertura del conto è necessario depositare direttamente il capitale sociale, che deve essere di almeno 1 euro per socio.
  • Verifica dello status di non profit: i documenti creati dalla società devono essere presentati all'ufficio tributario competente prima della certificazione da parte di un notaio. Le autorità verificano se l'atto costitutivo della gUG e l'attività prevista soddisfano i requisiti, sia formalmente che per quanto riguarda lo scopo non profit.
  • Autenticazione dei documenti: un notaio verifica la liceità dei documenti creati dalla gUG e li certifica.
  • Iscrizione della gUG nel registro delle imprese: dopo la conferma da parte dell'ufficio tributario, la società può essere iscritta nel registro delle imprese.
  • Registrazione fiscale e commerciale: l'ultimo passaggio è la registrazione della gUG presso l'ufficio tributario e, se applicabile, l'ufficio del commercio.

Quali vantaggi fiscali presenta una gUG?

Una gUG beneficia di determinati privilegi fiscali. Ad esempio, non è tenuta a pagare né l'imposta sulle società (ovvero il 15% dell'utile) né l'imposta sul commercio. Una gUG è inoltre esente dall'imposta sulla proprietà immobiliare se gli immobili vengono utilizzati per gli scopi non profit della società. Le gUG non sono tenute a pagare nemmeno l'imposta sulle donazioni e sulle successioni e possono anche essere esenti dall'imposta sul valore aggiunto (IVA), sempre a condizione che i loro ricavi derivino da attività senza scopo di lucro o esenti da imposte.

Tuttavia, in caso di ricavi generati da attività di tipo commerciale si applicano altre disposizioni: l'imposta sulle società e quella sul commercio devono essere pagate per intero e per l'IVA è prevista un'aliquota ridotta del 7%. È quindi importante differenziare chiaramente i ricavi e le spese di tipo commerciale della società da quelle relative alle attività non profit.

Le gUG possono anche accettare donazioni ed emettere le relative ricevute fiscalmente detraibili.

Per ulteriori informazioni su come avviare un'attività, visita il portale delle risorse Stripe. Se cerchi supporto professionale per i tuoi processi finanziari, registrati a Stripe oggi stesso.

Tutto pronto per iniziare?

Crea un account e inizia ad accettare pagamenti senza la necessità di stipulare contratti o di comunicare le tue coordinate bancarie. In alternativa, contattaci per progettare un pacchetto personalizzato per la tua attività.