Software per la gestione dei ricavi ricorrenti: come funziona e come scegliere la soluzione migliore per la tua attività

Billing
Billing

Con Stripe Billing puoi addebitare importi e gestire i clienti come preferisci, mediante addebiti ricorrenti, a consumo o con contratti negoziati dal team commerciale.

Ulteriori informazioni 
  1. Introduzione
  2. Che cos’è un modello di ricavi ricorrenti?
  3. Gestione dei ricavi ricorrenti: considerazioni importanti per le attività
  4. Che cos’è il software per la gestione dei ricavi ricorrenti?
  5. Come funziona il software per la gestione dei ricavi ricorrenti?
  6. Vantaggi del software per la gestione dei ricavi ricorrenti
  7. Come scegliere il software per la gestione dei ricavi ricorrenti
  8. La soluzione di Stripe per la gestione dei ricavi ricorrenti

Negli ultimi anni, l'economia degli abbonamenti ha registrato una forte crescita, con un impatto significativo sul modo in cui operano le attività. Secondo Gartner, entro il 2023, il 75% delle organizzazioni che vendono direttamente ai consumatori offrirà servizi in abbonamento. Questo cambiamento si traduce in una necessità impellente per le attività di gestire i ricavi ricorrenti in modo efficiente ed efficace.

Nonostante i potenziali vantaggi, i modelli di ricavi ricorrenti possono anche introdurre complessità legate alla gestione degli abbonamenti, alla fidelizzazione dei clienti, al riconoscimento dei ricavi e all'analisi dei dati. Il software per la gestione dei ricavi ricorrenti fornisce una soluzione integrata e semplificata a queste sfide. Di seguito esamineremo questo strumento indispensabile per le attività che gestiscono ricavi ricorrenti in qualsiasi forma. Illustreremo le funzionalità del software per la gestione dei ricavi ricorrenti, i vantaggi che offre e come scegliere la soluzione più adatta alla tua attività.

Contenuto dell'articolo

  • Che cos'è un modello di ricavi ricorrenti?
  • Gestione dei ricavi ricorrenti: considerazioni importanti per le attività
  • Che cos'è il software per la gestione dei ricavi ricorrenti?
  • Come funziona il software per la gestione dei ricavi ricorrenti?
  • Vantaggi del software per la gestione dei ricavi ricorrenti
  • Come scegliere il software per la gestione dei ricavi ricorrenti
  • La soluzione di Stripe per la gestione dei ricavi ricorrenti

Che cos'è un modello di ricavi ricorrenti?

Un modello di ricavi ricorrenti è un modello di business volto ad assicurare flussi di reddito costanti e ricorrenti nel tempo. Questo modello è in genere associato ad attività che vendono prodotti o servizi in abbonamento, dove i clienti pagano regolarmente (con frequenza mensile, trimestrale o annuale) per l'accesso continuo al prodotto o al servizio.

Il vantaggio significativo di questo modello è rappresentato da ricavi prevedibili e sostenibili. Grazie al flusso di reddito costante, un modello di ricavi ricorrenti consente alle attività di prevedere più facilmente i ricavi futuri, gestire i flussi di cassa e stanziare le risorse.

Esistono diversi tipi di modelli di ricavi ricorrenti, tra cui:

  • Modello basato su abbonamento: le attività addebitano ai clienti una tariffa ricorrente per l'accesso a un prodotto o a un servizio. È ad esempio il caso di Netflix, Spotify e aziende SaaS (Software-as-a-Service) come Salesforce.

  • Modello basato su iscrizione: questo modello è simile al precedente ed è spesso adottato da club, palestre e associazioni i cui membri pagano una tariffa ricorrente per accedere a strutture o servizi.

  • Modello basato su acconto: questo modello è tipicamente adottato dai servizi professionali, come quelli legali o di consulenza, in cui i clienti pagano un importo fisso ogni mese per accedere a una serie specifica di servizi o usufruire di servizi per un determinato numero di ore.

  • Modello basato su servizi ricorrenti: questo modello include servizi continuativi come la cura delle aree verdi, i servizi di pulizie e la disinfestazione, per i quali i clienti pagano a cadenza regolare.

  • Modello basato su materiali di consumo: anche se questo modello dipende dall'utilizzo da parte dei consumatori e non è quindi una forma pura di ricavi ricorrenti, anche le attività che vendono materiali di consumo, come l'inchiostro per stampanti o le capsule di caffè, possono usufruire di un tipo di ricavi ricorrenti, poiché i clienti riacquistano regolarmente questi articoli. Per comodità, alcune aziende abbinano questi acquisti a un modello basato su abbonamento.

Se da un lato i modelli di ricavi ricorrenti offrono alle attività un reddito più prevedibile e costante, dall'altro richiedono un'attenzione particolare alla fidelizzazione e alla soddisfazione dei clienti per ridurre al minimo il tasso di abbandono, ossia la frequenza con cui i clienti annullano gli abbonamenti.

Gestione dei ricavi ricorrenti: considerazioni importanti per le attività

La gestione efficace di un modello di ricavi ricorrenti è un compito complicato che necessita di un approccio globale e ponderato. Anziché scegliere un'unica "strategia di ricavi ricorrenti", le attività possono e devono adottare più strategie interconnesse per una serie di aree interdipendenti che spaziano dalla fidelizzazione dei clienti alla reportistica finanziaria. Di seguito esamineremo alcuni componenti chiave della gestione dei ricavi ricorrenti, il ruolo che svolgono nella crescita delle attività e il modo in cui aiutano a stabilire flussi di ricavi ricorrenti prevedibili:

  • Gestione degli abbonamenti
    La gestione degli abbonamenti è una delle opzioni più comuni di gestione dei ricavi ricorrenti. Presuppone la configurazione di un sistema in base al quale i clienti effettuano un abbonamento al prodotto o al servizio e pagano regolarmente un determinato importo. Le aziende devono gestire il ciclo di vita dell'abbonamento, che comprende le fasi di acquisizione, attivazione, addebito, rinnovo e abbandono, oltre alla gestione di upgrade, downgrade e annullamenti. Anche se molte di queste attività possono essere facilitate da software di automazione, è importante disporre di un solido sistema di assistenza clienti per gestire le domande e i problemi. Il monitoraggio e l'analisi dei dati sull'utilizzo dei clienti possono anche fornire spunti utili su come migliorare le offerte e ridurre i casi di abbandono.

  • Addebito e fatturazione
    In un modello di ricavi ricorrenti è importante gestire gli addebiti in modo preciso e tempestivo. A tal fine è necessario disporre di un sistema affidabile per la creazione e l'invio delle fatture, l'elaborazione dei pagamenti e la gestione dei pagamenti non andati a buon fine o in ritardo. Il software per addebiti automatizzati può rendere più efficiente questo processo e ridurre il rischio di errori. Il software deve essere in grado di gestire molteplici modalità di pagamento e valute, soprattutto per le attività con una clientela internazionale.

  • Strategia sui prezzi
    Una strategia sui prezzi è un elemento importante della gestione dei ricavi ricorrenti. Le attività dovrebbero valutare continuamente i loro prezzi e adeguarli di conseguenza per assicurarsi che riflettano il valore offerto. Questo può implicare l'applicazione di livelli di prezzo differenziati, di sconti sui volumi o di prezzi dinamici in base all'utilizzo. Per mantenere la fiducia dei clienti, assicurati di comunicare chiaramente qualsiasi variazione dei prezzi.

  • Fidelizzazione dei clienti
    Poiché i modelli di ricavi ricorrenti si basano sulla capacità di mantenere gli stessi clienti nel tempo, le strategie di fidelizzazione sono importanti. Oltre a un servizio clienti eccezionale, può essere opportuno offrire programmi fedeltà per i clienti o adottare strategie per aggiungere valore, come contenuti personalizzati o community di utenti. Per migliorare la fidelizzazione può essere utile anche sollecitare regolarmente il feedback dei clienti e agire di conseguenza.

  • Riconoscimento dei ricavi
    Il riconoscimento dei ricavi può risultare complesso per i modelli di ricavi ricorrenti, soprattutto nel caso di contratti a lungo termine in cui i servizi vengono forniti nel tempo. Le attività devono assicurarsi di rispettare gli standard contabili, come lo standard ASC 606, per i ricavi derivanti dai contratti con i clienti. Un requisito che presuppone competenze specialistiche o software di contabilità.

  • Gestione dei contratti e della conformità
    Le attività con un modello di ricavi ricorrenti hanno spesso l'esigenza di gestire più contratti con i clienti, ciascuno con specifiche condizioni e date di rinnovo. A tal fine, è necessario disporre di un solido sistema di gestione dei contratti e avere una conoscenza approfondita di tutte le questioni legali e di conformità relative agli abbonamenti. Questo aspetto dei ricavi ricorrenti può rappresentare una sfida particolarmente impegnativa per le attività che operano in più giurisdizioni o in settori con normative specifiche.

  • Analisi e ottimizzazione delle prestazioni
    Le attività dovrebbero analizzare regolarmente le prestazioni dei loro ricavi ricorrenti, esaminando metriche come i ricavi mensili ricorrenti (RMR), il tasso di abbandono, il valore del cliente nel tempo e il costo di acquisizione cliente. I risultati di queste analisi possono evidenziare le aree di miglioramento e orientare le decisioni strategiche.

Che cos'è il software per la gestione dei ricavi ricorrenti?

Il software per la gestione dei ricavi ricorrenti, definito anche software per la gestione degli abbonamenti o degli addebiti, è un tipo di soluzione progettata per automatizzare e gestire le procedure di addebito e di fatturazione delle attività che operano in base a un modello di ricavi ricorrenti. Tra queste sono incluse le attività con modelli basati su abbonamento, iscrizione o acconto e qualsiasi altra attività in cui i clienti effettuano pagamenti regolari e continuativi per beni o servizi.

In genere, il software per la gestione dei ricavi ricorrenti include funzionalità quali:

  • Gestione degli abbonamenti
    Con questa funzionalità, le attività possono gestire e monitorare tutti gli aspetti del ciclo di vita dell'abbonamento, dall'iscrizione iniziale ai rinnovi e agli annullamenti.

  • Addebito e fatturazione
    Il software può creare e inviare automaticamente le fatture, gestire diversi livelli e opzioni di prezzo, gestire i calcoli delle imposte ed elaborare diverse modalità di pagamento e valute.

  • Gestione dei solleciti
    Questa funzionalità si riferisce al processo di gestione dei pagamenti non andati a buon fine o in ritardo. Il software può inviare promemoria automatici, ripetere i tentativi di pagamento non riusciti e persino gestire le comunicazioni con i clienti relative a problemi di pagamento.

  • Reportistica e analisi
    Questi strumenti forniscono informazioni approfondite su metriche importanti come i ricavi mensili ricorrenti (RMR), il tasso di abbandono, il valore del cliente nel tempo e così via. In questo modo, le attività hanno le informazioni necessarie per prendere decisioni consapevoli sulle strategie da adottare.

  • Riconoscimento dei ricavi
    Per le attività con esigenze di contabilità complesse, alcuni tipi di software per la gestione dei ricavi ricorrenti includono funzionalità per automatizzare il riconoscimento dei ricavi, garantendo la conformità agli standard contabili.

  • Funzionalità di integrazione
    Il software per la gestione dei ricavi ricorrenti è spesso integrabile con altri strumenti dell'attività, ad esempio il software CRM (Customer Relationship Management), il programma di contabilità o le piattaforme di assistenza clienti.

L'obiettivo di questo software è semplificare e automatizzare questi processi, riducendo l'impegno manuale, limitando al minimo gli errori, migliorando l'esperienza del cliente e fornendo informazioni preziose sulle prestazioni dell'attività.

Come funziona il software per la gestione dei ricavi ricorrenti?

Il software per la gestione dei ricavi ricorrenti, definito anche software per la gestione degli abbonamenti o degli addebiti, automatizza e semplifica vari aspetti di un modello di ricavi ricorrenti, dall'addebito e la fatturazione alla gestione dei clienti. Ecco una panoramica generale di come funziona il software per la gestione dei ricavi ricorrenti:

  • Gestione degli abbonamenti
    Con il software, le attività possono configurare e gestire diversi piani di abbonamento, definendo diversi livelli di prezzo, cicli di addebito (mensili, trimestrali, annuali e così via) e modalità di pagamento. Possono inoltre gestire sconti, promozioni e prove gratuite.

  • Attivazione del cliente
    Quando un cliente si abbona al servizio dell'attività, inserisce nel sistema le proprie informazioni (dati di contatto, piano selezionato, modalità di pagamento e così via) in modo manuale o tramite un portale self-service. In genere, il software si integra con i gateway di pagamento per memorizzare ed elaborare in modo sicuro le informazioni di pagamento.

  • Addebito e fatturazione
    Quando l'abbonamento del cliente è attivo, il software genera automaticamente le fatture in base al ciclo di addebito e le invia al cliente. Il software gestisce inoltre le eventuali modifiche all'abbonamento, come gli upgrade, i downgrade o gli annullamenti.

  • Elaborazione dei pagamenti
    Il software elabora i pagamenti automaticamente, in base alla modalità di pagamento scelta dal cliente. In caso di mancato pagamento, il software può implementare la gestione dei solleciti, che prevede l'invio di promemoria al cliente e la ripetizione dei tentativi di pagamento a intervalli specifici.

  • Riconoscimento dei ricavi
    Per le attività che devono rispettare specifici standard contabili, il software può calcolare e registrare i ricavi riconosciuti per tutta la durata di un abbonamento.

  • Reportistica e analisi
    Il software per la gestione dei ricavi ricorrenti fornisce report e approfondimenti su metriche chiave per l'attività, tra cui il tasso di abbandono, i ricavi mensili ricorrenti (RMR) e il valore del cliente nel tempo.

  • Integrazione con altri sistemi
    La maggior parte dei tipi di software per la gestione dei ricavi ricorrenti può integrarsi con altri sistemi aziendali, come il software CRM, il programma di contabilità e gli strumenti di marketing tramite email. In questo modo, le attività possono contare su operazioni più snelle e ottenere una visione unificata dei dati di ciascun cliente.

Vantaggi del software per la gestione dei ricavi ricorrenti

Il software per la gestione dei ricavi ricorrenti offre numerosi vantaggi alle attività che operano in base a un modello di ricavi ricorrenti o di abbonamento. Semplifica numerosi processi, riduce gli errori, migliora l'assistenza clienti e fornisce informazioni preziose sulle prestazioni di un'attività. Ecco una descrizione più dettagliata di alcuni dei vantaggi offerti:

  • Efficienza e automazione
    Attività come le aziende SaaS, i servizi multimediali o i club associativi possono ridurre significativamente il carico di lavoro amministrativo automatizzando i processi di addebito ricorrente. Ad esempio, un'azienda SaaS che fornisce servizi di archiviazione cloud può configurare cicli di addebito, inviare automaticamente fatture ed elaborare pagamenti senza alcun intervento manuale, con un notevole risparmio di tempo e risorse.

  • Gestione flessibile degli abbonamenti
    Il software per la gestione dei ricavi ricorrenti consente alle attività di offrire un'ampia gamma di opzioni di abbonamento per soddisfare le diverse esigenze dei clienti. Un'app per il fitness, ad esempio, potrebbe offrire livelli di prezzo (base, Premium, piano famiglia), frequenze di pagamento (mensile, annuale) e modalità di pagamento differenti per attirare una clientela più ampia.

  • Riduzione degli errori
    L'automazione consente di ridurre notevolmente la probabilità di errori di addebito. Un'azienda di servizi di pubblica utilità, ad esempio, può garantire addebiti mensili precisi, in base all'utilizzo, senza il rischio di errori di inserimento manuale dei dati.

  • Flusso di cassa più prevedibile
    Applicando addebiti puntuali e precisi, le attività possono mantenere un flusso di cassa costante. Ad esempio, una rivista digitale può assicurarsi un flusso di reddito prevedibile dalle quote mensili degli abbonati e stabilizzare così la sua pianificazione finanziaria.

  • Gestione dei solleciti
    Se un pagamento non va a buon fine, il software per la gestione dei ricavi ricorrenti può ripetere il tentativo e inviare promemoria ai clienti. Questa funzionalità aiuta le attività, come i servizi di streaming video, a mantenere i clienti abbonati, che altrimenti potrebbero perdere a causa di problemi di pagamento.

  • Reportistica avanzata
    Il software per la gestione dei ricavi ricorrenti offre metriche chiave che favoriscono un processo decisionale informato. Un servizio di streaming musicale, ad esempio, potrebbe utilizzare i dati relativi al tasso di abbandono e al valore del cliente nel tempo per identificare le tendenze, comprendere il comportamento dei clienti ed elaborare strategie di fidelizzazione efficaci.

  • Migliore esperienza per i clienti
    Automatizzando gli addebiti e fornendo più opzioni di pagamento e abbonamento, le attività possono migliorare l'esperienza dei clienti. Ad esempio, un servizio di consegna di pasti già pronti potrebbe consentire ai clienti di eseguire un upgrade o un downgrade dell'abbonamento oppure di sospenderlo, aumentandone così la soddisfazione e la fidelizzazione.

  • Conformità normativa
    Le attività con esigenze contabili complesse, come i servizi di telecomunicazioni o le società di noleggio a lungo termine, possono utilizzare il software per la gestione dei ricavi ricorrenti per riconoscere automaticamente i ricavi in conformità a standard contabili come ASC 606 o IFRS 15.

  • Integrazione con altri sistemi
    La maggior parte dei tipi di software per la gestione dei ricavi ricorrenti può integrarsi con il sistema CRM, il programma di contabilità e altri strumenti di un'attività. Una piattaforma di e-learning, ad esempio, potrebbe sincronizzare il software per la gestione dei ricavi ricorrenti con il sistema CRM per ottenere una visione unificata del comportamento dei clienti e dello storico dei pagamenti, offrendo così un approccio di marketing personalizzato e un migliore servizio di assistenza clienti.

Come scegliere il software per la gestione dei ricavi ricorrenti

Per le attività che desiderano gestire in modo efficace gli abbonamenti e i modelli di ricavi ricorrenti, la scelta del software ideale per la gestione dei ricavi ricorrenti è importante. Ecco una procedura che le attività possono seguire per selezionare il software adatto ai loro obiettivi ed esigenze:

  • Identifica le tue esigenze: inizia definendo le tue esigenze in base al modello di business adottato, al tipo di abbonamenti, alla base clienti e ai sistemi esistenti. Ad esempio, un'azienda SaaS globale può richiedere supporto multi-valuta, integrazioni con il sistema CRM e funzionalità di reportistica affidabili, mentre una piccola palestra locale può avere bisogno di una soluzione più semplice con solide funzionalità per le comunicazioni con i clienti.

  • Stabilisci il tuo budget: determina quanto intendi investire in software per la gestione dei ricavi ricorrenti. Prendi in considerazione sia i costi immediati sia i potenziali risparmi a lungo termine derivanti da un miglioramento dell'efficienza.

  • Cerca le opzioni disponibili: inizia effettuando una ricerca tra le diverse soluzioni software disponibili sul mercato. Esamina le funzionalità, i modelli di prezzo, le possibilità di crescita e le capacità di integrazione. Le recensioni e i case study possono fornire spunti preziosi al riguardo.

  • Valuta le funzionalità: crea un elenco delle funzionalità principali di cui hai bisogno. Ti potrebbero servire funzionalità per la gestione degli abbonamenti, l'addebito e la fatturazione, la gestione dei solleciti, il riconoscimento dei ricavi, la reportistica e l'analisi, oltre alla capacità di integrazione con altri sistemi in uso. Abbina questi requisiti a ciò che offre ciascuna soluzione software.

  • Tieni presente l'esperienza d'uso: il software dovrebbe essere facile da usare sia per il tuo team che per i tuoi clienti. Cerca interfacce utente intuitive, processi di configurazione semplici e report chiari e completi.

  • Verifica la possibilità di crescita: con la crescita dell'attività, le tue esigenze in fatto di software possono cambiare. Il software che scegli deve essere in grado di espandersi con la tua attività, supportando abbonamenti più complessi, una base clienti più ampia e una reportistica più avanzata, se necessario.

  • Valuta l'assistenza clienti: è necessario offrire una valida assistenza clienti. Verifica se il fornitore del software offre un'assistenza affidabile e tempestiva, via email, tramite live chat, telefonicamente o con una knowledge base completa.

  • Richiedi una demo o una versione di valutazione: molti fornitori offrono demo o versioni di valutazione gratuite. Utilizzale per testare il software in uno scenario reale e verifica in che misura le tue esigenze sono soddisfatte.

  • Confronta le opzioni: dopo aver valutato alcune opzioni, confrontane le funzionalità, la facilità d'uso, la possibilità di crescita, l'assistenza e il costo. Stabilisci le priorità in base alle tue esigenze e agli obiettivi che vuoi raggiungere.

  • Prendi una decisione: sulla base del confronto effettuato, scegli il software più adatto ai requisiti e al budget della tua attività. Definisci quindi un piano per l'implementazione, la formazione e un periodo di transizione.

È importante non compiere scelte affrettate, limitandosi a scegliere la soluzione software che sembra più facile o più economica oppure quella che attira prima la tua attenzione. Il software per la gestione dei ricavi ricorrenti più adatto alla tua attività è quello che soddisfa meglio le tue esigenze, in termini di funzionalità, obiettivi e budget. Ciò che è valido per un'attività potrebbe non essere efficace per un'altra, pertanto vale la pena prendersi il tempo necessario per individuare la soluzione più adatta.

La soluzione di Stripe per la gestione dei ricavi ricorrenti

Stripe Billing è stato progettato per semplificare il processo di gestione degli abbonamenti e dei pagamenti ricorrenti. La flessibilità e la scalabilità fanno di Billing la scelta ideale per le attività di varie dimensioni e in diverse fasi, indipendentemente dal settore o dal mercato. Ecco una panoramica delle funzionalità principali che fanno di Billing una soluzione completa per la gestione dei ricavi ricorrenti:

  • Gestione degli abbonamenti
    Billing consente alle attività di creare e gestire vari tipi di abbonamenti, inclusi pagamenti una tantum, pagamenti ricorrenti prestabiliti e addebiti a consumo. Supporta più cicli di addebito e può gestire eventuali modifiche agli abbonamenti, come gli upgrade, i downgrade e gli annullamenti.

  • Elaborazione dei pagamenti
    Billing supporta un'ampia gamma di modalità di pagamento, tra cui tutte le principali carte di credito e di debito e i wallet. Supporta inoltre pagamenti in oltre 135 valute, ponendosi così come opzione intelligente per le attività che operano sui mercati internazionali.

  • Gestione dei solleciti
    Se un pagamento non va a buon fine, Billing riprova automaticamente a eseguirlo e può inviare ai clienti email personalizzate che li invitano ad aggiornare le informazioni di pagamento, contribuendo così a ridurre i casi di abbandono involontario.

  • Logica di ripetizione dei tentativi intelligente
    Stripe utilizza la tecnologia di machine learning per determinare l'intervallo di tempo ottimale per ritentare i pagamenti non riusciti, in base a miliardi di punti dati provenienti da attività di tutto il mondo. Ciò consente di ridurre ulteriormente il numero di pagamenti non andati a buon fine e di aumentare i ricavi.

  • Fatturazione
    Billing include un sistema di fatturazione personalizzabile, che genera automaticamente le fatture e le invia ai clienti. È in grado di gestire imposte, sconti e ripartizioni pro rata e fornisce anche pagine di fattura in hosting.

  • Reportistica e analisi
    Stripe fornisce report e analisi dettagliati, che possono offrire alle attività preziose informazioni sui ricavi, sul tasso di abbandono e su altre metriche chiave. Può anche fornire previsioni sui ricavi futuri in base ai dati storici.

  • Integrazione e API
    Stripe fornisce API affidabili, che lo rendono altamente personalizzabile e ne consentono l'integrazione con diversi tipi di strumenti e sistemi di un'attività.

Per saperne di più su Billing e iniziare, visita questa pagina.

Tutto pronto per iniziare?

Crea un account e inizia ad accettare pagamenti senza la necessità di stipulare contratti o di comunicare le tue coordinate bancarie. In alternativa, contattaci per progettare un pacchetto personalizzato per la tua attività.