Pagamenti ricorrenti: informazioni essenziali per le aziende

Payments
Payments

Accetta pagamenti online, di persona e in tutto il mondo con una soluzione di pagamento sviluppata per qualsiasi tipo di attività, dalle start-up in espansione alle società internazionali.

Ulteriori informazioni 
  1. Introduzione
  2. Che cos’è un pagamento ricorrente?
  3. Tipi di pagamenti ricorrenti
    1. Fisso
    2. Variabile
    3. Ibrido
  4. Come funzionano i pagamenti ricorrenti?
  5. Quali tipi di attività utilizzano i pagamenti ricorrenti?
  6. Vantaggi dei pagamenti ricorrenti per le aziende di piccole dimensioni
  7. Stripe Billing offre alle aziende un software per l’addebito ricorrente
  8. Accettare pagamenti per gli addebiti ricorrenti

Si prevede che il mercato dei pagamenti in abbonamento, un tipo di addebito ricorrente, crescerà fino a raggiungere quasi 8 milioni di dollari entro il 2025. Data la crescita di questo modello di business, è opportuno valutare se la tua attività debba offrire pagamenti ricorrenti e abbonamenti ai clienti.

Descriveremo ciò che devi sapere sull'addebito e sui pagamenti ricorrenti, ad esempio i diversi tipi disponibili, il modo in cui funzionano e come iniziare ad accettarli.

Contenuto dell'articolo

  • Che cos'è un pagamento ricorrente?
  • Tipi di pagamenti ricorrenti
  • Come funzionano i pagamenti ricorrenti?
  • Quali tipi di aziende utilizzano i pagamenti ricorrenti?
  • Vantaggi dei pagamenti ricorrenti per le aziende di piccole dimensioni
  • Stripe Billing offre alle aziende un software per l'addebito ricorrente
  • Accettare pagamenti per gli addebiti ricorrenti

Che cos'è un pagamento ricorrente?

Per pagamento ricorrente si intende un modello di addebito che consente alle aziende di addebitare ripetutamente ai clienti il costo di prodotti o servizi a intervalli predefiniti. Gli intervalli dei pagamenti ricorrenti possono essere settimanali, mensili o annuali oppure basati su un periodo di tempo personalizzato.

Tipi di pagamenti ricorrenti

Sebbene per tutti i pagamenti ricorrenti si memorizzi la modalità di pagamento del cliente e si debba ottenere l'autorizzazione preventiva da parte del cliente per effettuare l'addebito su base ricorrente, i dettagli della struttura di pagamento possono variare. Sono presenti tre tipi di pagamenti ricorrenti:

Fisso

Conosciute anche come "addebito ricorrente su base regolare", le strutture di pagamento fisse addebitano lo stesso importo ogni volta che il pagamento si ripresenta, come nel caso di un abbonamento a una rivista che costa 24,99 euro al mese.

Variabile

Conosciute anche come "addebito ricorrente su base non regolare", le strutture di pagamento variabili addebitano importi che possono variare di volta in volta, solitamente in base all'utilizzo. I piani di addebito variabile si dividono in due categorie:

  • Addebito a consumo
    L'addebito a consumo prevede di addebitare ai clienti un importo variabile in base alla quantità di servizio utilizzato durante un ciclo di addebito. La maggior parte dei consumatori ha familiarità con alcuni degli esempi di addebito a consumo più conosciuti, ad esempio gli addebiti in base al numero di minuti utilizzati ogni mese da un telefono cellulare e le bollette, il cui importo varia in base alla quantità di energia utilizzata dal cliente.

  • Addebito in base alla quantità
    L'addebito in base alla quantità dipende dalla quantità di prodotto o servizio utilizzata dal cliente. A differenza dell'addebito a consumo, effettuato sulla base di un utilizzo già avvenuto, l'addebito in base alla quantità viene effettuato in genere sulla base di una quantità concordata in precedenza, come nel caso di un abbonamento software addebitato in base agli utenti in un account.

Ibrido

Un addebito ibrido è una combinazione dei tipi di addebito fisso e variabile. Questa struttura di pagamento prevede di addebitare una percentuale o una commissione aggiuntiva su tutto quanto supera una soglia prestabilita. Un fornitore di servizi Internet, ad esempio, utilizza l'addebito ibrido quando addebita 10 euro per gigabyte dopo il superamento di un limite mensile.

Come funzionano i pagamenti ricorrenti?

Ecco un riepilogo del funzionamento dei pagamenti ricorrenti:

  • Registrazione del cliente e raccolta delle informazioni di pagamento
    Durante il processo di registrazione, i clienti forniscono le proprie informazioni di pagamento (come i dati della carta di credito o le informazioni sul conto bancario) e autorizzano l'azienda ad addebitare loro le transazioni future, in base alla tempistica di addebito concordata. Tale consenso è necessario per rispettare le normative e mantenere un rapporto di fiducia con i clienti.

  • Archiviazione sicura delle informazioni di pagamento
    L'azienda archivia in modo sicuro le informazioni di pagamento del cliente, spesso utilizzando un fornitore di servizi di elaborazione dei pagamenti come Stripe. Tali fornitori utilizzano la tokenizzazione e la crittografia per garantire che i dati sensibili siano protetti e conservati in conformità con gli standard di settore come il PCI DSS (Payment Card Industry Data Security Standard).

  • Elaborazione dei pagamenti a intervalli predefiniti
    In base alla tempistica di addebito concordata, ovvero settimanale, mensile o annuale, l'azienda effettua automaticamente l'addebito secondo la modalità di pagamento del cliente salvata. Il fornitore di servizi di elaborazione dei pagamenti gestisce la transazione, verificando i dati di pagamento e la disponibilità di fondi sufficienti e trasferendo i fondi dal conto del cliente a quello dell'azienda.

  • Conferma e notifiche
    Dopo una transazione andata a buon fine, il cliente riceve una conferma, solitamente via email, con l'importo e la data del pagamento e qualsiasi altra informazione rilevante. Le aziende possono anche inviare notifiche proattive prima di addebiti imminenti, pagamenti non riusciti o scadenze delle modalità di pagamento per mantenere la trasparenza e la soddisfazione del cliente.

  • Aggiornamento delle informazioni di pagamento e gestione degli abbonamenti
    I clienti devono avere la possibilità di aggiornare le proprie informazioni di pagamento o di apportare modifiche al proprio piano di abbonamento, in genere tramite un portale cliente. Tale flessibilità consente ai clienti di gestire le proprie preferenze e aiuta le aziende a mantenere informazioni di addebito accurate, riducendo il rischio di pagamenti non andati a buon fine.

  • Gestire pagamenti non andati a buon fine e contestazioni
    A volte i pagamenti ricorrenti possono non andare a buon fine a causa di modalità di pagamento scadute, fondi insufficienti o altri problemi. Per gestire queste situazioni le aziende devono avere in atto delle procedure, ad esempio la notifica al cliente dell'operazione non riuscita, la ripetizione della transazione o la concessione ai clienti di un periodo di grazia per aggiornare le proprie informazioni. Di seguito descriveremo come Stripe Billing automatizza molti processi per prevenire pagamenti non riusciti e reagire di conseguenza.

Per una spiegazione più approfondita su come accettare pagamenti ricorrenti e sulle pratiche ottimali per i modelli di pagamento ricorrenti, leggi la nostra guida qui.

Quali tipi di attività utilizzano i pagamenti ricorrenti?

L'addebito ricorrente è un modello di pagamento popolare per qualsiasi attività che addebiti ai clienti su base ricorrente l'accesso continuo a prodotti e servizi. Si tratta di un modello utilizzato più di frequente dalle aziende che offrono abbonamenti, ad esempio:

  • Aziende basate su abbonamenti: le aziende che offrono servizi in abbonamento, come piattaforme di streaming, fornitori SaaS (Software-as-a-Service) e piattaforme basate su abbonamento, possono generare flussi di ricavi prevedibili e migliorare la fidelizzazione dei clienti tramite l'addebito ricorrente.

  • Palestre e centri fitness: le quote associative mensili o annuali consentono alle palestre e ai centri fitness di mantenere un flusso di cassa costante fornendo ai clienti un accesso continuo a strutture e servizi.

  • Giornali e riviste digitali e cartacei: i media in abbonamento, come giornali e riviste, possono generare ricavi consistenti fornendo ai clienti un accesso regolare ai contenuti tramite pagamenti ricorrenti.

  • Aziende di servizi pubblici e di telecomunicazioni: le aziende che forniscono servizi essenziali, come elettricità, acqua, gas, Internet e telefonia mobile, sono un ambito naturale per un modello di addebito ricorrente, poiché i clienti in genere richiedono questi servizi in modo continuativo.

  • Corsi e piattaforme di formazione online: i fornitori di servizi di e-learning che offrono accesso continuo a corsi, webinar o materiali didattici possono trarre vantaggio da un modello di pagamento ricorrente, fornendo ai clienti accesso continuo a contenuti aggiornati.

  • Fornitori di servizi gestiti: per i fornitori di servizi gestiti che offrono alle aziende servizi IT, di sicurezza o di infrastruttura e che forniscono assistenza e manutenzione continui, può essere utile un modello di pagamento ricorrente.

  • Servizi di scatole in abbonamento: le aziende basate su abbonamenti che offrono confezioni selezionate di prodotti, come kit pasto, prodotti di bellezza o abbigliamento, utilizzano spesso modelli di addebito ricorrente che generano ricavi costanti e una migliore gestione dell'inventario.

  • Organizzazioni non profit: per le organizzazioni di beneficenza, un modello di donazione ricorrente consente ai donatori di contribuire in modo semplice e regolare e garantisce un flusso di reddito prevedibile per l'organizzazione.

  • Fornitori di servizi di archiviazione cloud: le aziende che offrono servizi di archiviazione cloud possono trarre vantaggio da un modello di pagamento ricorrente poiché i clienti richiedono un accesso continuo ai propri file e dati salvati.

  • Freelance e consulenti: i professionisti che forniscono servizi continuativi, come marketing, progettazione grafica o consulenza aziendale, possono stipulare con i propri clienti contratti di ingaggio che prevedono un modello di addebito ricorrente.

I vantaggi dei pagamenti ricorrenti e la crescente adozione da parte dei consumatori di servizi e prodotti in abbonamento spingono molte aziende, la cui offerta principale non rientra naturalmente nell'ambito dei pagamenti ricorrenti, a lanciare nuove iniziative per generare questo tipo di flusso di ricavi ad alta fidelizzazione. Una società di consulenza di marketing, ad esempio, potrebbe avviare l'invio di una newsletter che offre consigli di esperti ogni settimana agli abbonati che pagano una tariffa ricorrente.

Vantaggi dei pagamenti ricorrenti per le aziende di piccole dimensioni

I vantaggi dell'addebito ricorrente sono numerosi:

  • Pagamenti puntuali dei clienti
    La maggior parte dei pagamenti ricorrenti avviene secondo un piano fisso e prevedibile, ad esempio il quinto giorno di ogni mese o il 1° gennaio di ogni anno. La natura automatizzata dei pagamenti ricorrenti riduce la probabilità che i pagamenti vengano saltati o ritardati, a vantaggio dell'attività e dei suoi clienti.

  • Meno pagamenti non andati a buon fine
    Un software per pagamenti ricorrenti come Stripe Billing aiuta a prevenire i pagamenti non riusciti grazie a tattiche come Smart Retries e invitando preventivamente i clienti ad aggiornare le modalità di pagamento prossime alla data di scadenza.

  • Esperienza del cliente migliore
    La prevedibilità e i pagamenti ricorrenti automatizzati si traducono in un'esperienza del cliente migliore e più semplice, avvantaggiando nel contempo l'azienda.

  • Flusso di cassa prevedibile
    Per le aziende è utile conoscere l'importo dei ricavi in qualsiasi momento. Sebbene sia difficile stimare con precisione il numero di pagamenti non riusciti e di annullamenti di abbonamenti durante un determinato ciclo di pagamento, rispetto ai modelli di pagamento una tantum l'addebito ricorrente fornisce almeno una valutazione approssimativa del flusso di cassa.

  • Aumento della fidelizzazione dei clienti
    Sebbene l'addebito ricorrente non garantisca che i clienti mantengano in essere i propri abbonamenti, può comunque aumentare la fidelizzazione. A differenza dei clienti che effettuano acquisti non automatizzati una tantum, i clienti con addebito ricorrente non devono intervenire per continuare i pagamenti.

  • Elaborazione automatizzata ed efficiente
    Poiché le aziende in genere possono automatizzare l'addebito ricorrente anziché elaborare manualmente i pagamenti, è possibile risparmiare tempo e risorse interne.

  • Costi di addebito minori
    Poiché le aziende dedicano meno tempo all'elaborazione dei pagamenti ricorrenti automatizzati, l'addebito ricorrente genera ricavi in modo più economico rispetto a quelli derivanti dai pagamenti elaborati manualmente.

Oltre a questi vantaggi, all'addebito ricorrente sono ancora associate comunque sfide e potenziali attività amministrative aggiuntive. Le informazioni di pagamento salvate, ad esempio, devono essere regolarmente aggiornate in base alla scadenza delle carte, sebbene questa attività possa essere semplificata inviando ai clienti promemoria automatici via email quando la modalità di pagamento registrata è prossima alla scadenza.

Stripe Billing offre alle aziende un software per l'addebito ricorrente

Stripe Billing è una soluzione di addebito completa per le aziende che intendono accettare pagamenti ricorrenti o effettuare addebiti basati su fattura globalmente. Quando si sceglie un software di addebito ricorrente, si desidera un prodotto che idealmente disponga delle funzionalità seguenti, offerte da Stripe Billing:

  • Integrazione facile
    Se il software di addebito non interagisce perfettamente con lo stack tecnologico esistente, la complessità derivante dal suo utilizzo potrebbe annullare qualsiasi vantaggio potenziale. Stripe Billing è integrato con Stripe Payments e ogni elemento è accessibile tramite la Dashboard.

  • Modelli di addebito flessibili
    Anche se attualmente non utilizzi modelli di addebito dinamici o se la tua attività utilizza un solo modello di addebito, la configurazione di un software per l'addebito con funzionalità più ampie ti aiuterà a provare nuove direzioni oppure a favorire la futura crescita aziendale. Avrai bisogno di un software per l'addebito flessibile che supporti qualsiasi aspetto dei pagamenti, dal prezzo per utenza all'addebito a consumo.

  • Supporto per coupon, prove gratuite, ripartizioni pro rata, componenti aggiuntivi ed eccedenze
    Sebbene uno dei vantaggi principali dell'addebito ricorrente sia la sua prevedibilità, non tutti i pagamenti né tutti i clienti sono uguali. Verifica che il tuo software per l'addebito si adatti alle deviazioni dall'addebito normale che potresti riscontrare.

  • Supporto per la riduzione dell'abbandono
    Stripe Billing adotta un approccio completo per prevenire e risolvere addebiti non andati a buon fine grazie a Smart Retries, a messaggi email automatizzati per pagamenti non riusciti e a un'utilità di aggiornamento automatico delle carte. Nel 2021 Stripe ha aiutato le aziende a recuperare in media il 38% dei pagamenti non andati a buon fine. Si suppone che l'addebito ricorrente riduca la quantità di tempo che il tuo team impiega nell'elaborazione dei pagamenti. Se il tuo software per l'addebito non risolve il problema dell'abbandono e dei pagamenti non andati a buon fine, rischi di dedicare alla risoluzione di questi problemi il tempo risparmiato.

Accettare pagamenti per gli addebiti ricorrenti

Per accettare pagamenti ricorrenti dai clienti, devi innanzitutto contattare un fornitore di servizi di elaborazione dei pagamenti come Stripe. Per creare un account Stripe, registrati qui.

Dopo aver effettuato la registrazione in Stripe, puoi rapidamente iniziare ad accettare pagamenti ricorrenti tramite Stripe Invoicing per riscuotere pagamenti da clienti esistenti oppure avviare la creazione di link di pagamento per promuovere gli abbonamenti.

Tutto pronto per iniziare?

Crea un account e inizia ad accettare pagamenti senza la necessità di stipulare contratti o di comunicare le tue coordinate bancarie. In alternativa, contattaci per progettare un pacchetto personalizzato per la tua attività.