Come scegliere un nome per la tua start-up: una guida dettagliata

Atlas
Atlas

Avvia la tua azienda in pochi clic e preparati ad addebitare pagamenti ai clienti, assumere il tuo team e raccogliere fondi.

Ulteriori informazioni 
  1. Introduzione
  2. 1. Fai un ’brain dump’, poi un brainstorming
  3. 2. Cerca fonti di ispirazione
  4. 3. Crea due elenchi di nomi distinti
  5. 4. Escludi i nomi con associazioni negative
  6. 5. Guarda alla concorrenza
  7. 6. Fai una ricerca dei marchi registrati
  8. 7. Opta per la semplicità
  9. 8. Scegli un nome che crescerà con la tua attività
  10. 9. Valuta la disponibilità del nome
  11. 10. Ottieni un punto di vista esterno
  12. 11. Segui il tuo istinto
  13. I vantaggi di Stripe
    1. Richiesta di registrazione a Stripe Atlas
    2. Costituzione dell’azienda nel Delaware
    3. Richiesta dell’ID fiscale (EIN) all’IRS
    4. Acquisto delle azioni nell’azienda
    5. Richiesta dell’opzione fiscale 83(b)
    6. Vantaggi e sconti per partner

La scelta del nome perfetto per la tua start-up è un esercizio creativo, ma ha anche implicazioni molto impostanti. Il nome della tua azienda è spesso il primo punto di contatto con la tua attività dei clienti potenziali, modella le loro prime impressioni e le loro aspettative. Un nome ben scelto può migliorare l'immagine del tuo brand, favorire le connessioni con i clienti e contribuire in modo significativo alla sua commerciabilità e al suo richiamo. Un nome scelto male può ostacolare gli sforzi di marketing, confondere i clienti e persino portare a costose questioni di carattere legale.

Il processo di ricerca del nome ideale, che rifletta la tua visione aziendale, attiri il tuo pubblico target e si distingua in un mercato affollato, è spesso un compito complesso e impegnativo. Quella che segue è una guida completa e dettagliata alla scelta del nome per la tua start-up. Dal brainstorming alla ricerca dell'ispirazione, alle verifiche sui marchi registrati, alla valutazione della disponibilità e infine al confidare nel tuo intuito, questa guida ti aiuterà a semplificare il processo di ricerca del nome.

Contenuto dell'articolo

  • Fai un "brain dump", poi un brainstorming
  • Cerca fonti di ispirazione
  • Crea due elenchi di nomi distinti
  • Escludi i nomi con associazioni negative
  • Guarda alla concorrenza
  • Fai una ricerca dei marchi registrati
  • Opta per la semplicità
  • Scegli un nome che crescerà con la tua attività
  • Valuta la disponibilità del nome
  • Ottieni un punto di vista esterno
  • Segui il tuo istinto

1. Fai un "brain dump", poi un brainstorming

La scelta di un nome per la tua start-up inizia con un "brain dump" a flusso libero, durante il quale scrivi ogni nome, idea, parola o concetto relativo alla tua attività, senza correggerti né esprimere giudizi. Dedica un periodo di tempo ininterrotto a questa attività e considera aspetti diversi della tua start-up, come la missione, le proposte di valore chiave, il pubblico target e il problema che risolve. Evita di giudicare in anticipo o scartare qualsiasi pensiero in questa fase poiché potrebbe limitare la tua creatività.

Una volta sgombrata la mente, passa al brainstorming. Questo passaggio consiste nel perfezionare e nello sviluppare le idee grezze che hai generato. Rivedi e classifica il tuo elenco, individuando schemi e creando collegamenti. Può essere utile coinvolgere altre persone, come cofondatori o mentori, per ottenere nuove prospettive. Sia il brain dumping che il brainstorming sono processi ripetitivi e potresti tornare a questi passaggi più volte. Questo approccio approfondito garantisce che il nome della tua start-up sia innovativo, in sintonia con la tua attività e crei la giusta prima impressione.

2. Cerca fonti di ispirazione

Una volta che la fase di brainstorming ti ha fornito un'ampia gamma di idee, il passaggio successivo nella ricerca del nome della tua start-up consiste nel cercare ispirazione da varie fonti. Questa è una fase di arricchimento della prospettiva, di stimolo alla creatività, che porta alla scoperta di territori inesplorati che potrebbero contribuire al nome della tua start-up.

  • Immergiti in ambienti diversi
    Esci dal tuo solito spazio di lavoro e dal tuo settore. Visita gallerie d'arte, biblioteche, parchi o addirittura vai alla scoperta di città diverse. Questo cambio di scenario può stimolare nuove idee.

  • Esplora varie forme d'arte e culture
    Interessati a libri, musica, film e culture che vanno oltre le tue solite preferenze. Anche imparare parole da lingue diverse che incarnano l'essenza della tua start-up può essere illuminante.

  • Studia altri settori
    Esamina il modo in cui settori diversi scelgono i nomi. Mentre le aziende tecnologiche spesso preferiscono nomi brevi e accattivanti, i brand di moda potrebbero optare per nomi più eleganti e sofisticati.

  • Utilizza generatori di nomi online
    Anche se non possono fornire il nome perfetto, i generatori di nomi online possono servire come utile punto di partenza per il brainstorming e possono offrire nuove idee.

  • Dai un'occhiata ai nomi di dominio
    Esaminare nomi di dominio esistenti può darti un'idea di cosa è già utilizzato e potrebbe potenzialmente farti scattare l'ispirazione.

  • Sfrutta i social media
    Segui pagine, hashtag e influencer pertinenti, in linea con il settore o i valori della tua start-up. Le interazioni online possono fornire spunti preziosi e nuove idee.

Ampliare i tuoi orizzonti e cercare ispirazione da una serie di fonti alimenterà la tua creatività e ti offrirà altre opzioni. Ricorda solo di tenere traccia di tutte le idee: un taccuino, una nota sul telefono o una moodboard possono aiutarti. Questa raccolta di ispirazioni sarà una risorsa preziosa man mano che avanzi nel processo di ricerca del nome.

3. Crea due elenchi di nomi distinti

Dopo le fasi di brainstorming e ispirazione, dovresti avere un lungo elenco di nomi potenziali. Ora è il momento di perfezionarli e organizzarli in due elenchi distinti: "nomi con una storia" e "nomi che risuonano".

Nomi con una storia
Questo elenco comprende nomi che hanno una narrazione avvincente alle spalle. Queste narrazioni possono derivare dall'origine della tua start-up, dalla sua missione, dalla sua proposta di vendita unica o persino da un aneddoto interessante legato all'attività. Queste storie aggiungono profondità al tuo brand e lo fanno ricordare. Ad esempio, il nome "Nike" deriva dalla dea greca della vittoria, una storia potente che ricorda la missione del brand di ispirare risultati sportivi. Quando compili questo elenco, pensa alla storia di ciascun nome e a come si allinei con l'identità e i valori del tuo brand.

Nomi che risuonano
Questo elenco si concentra su nomi che evocano emozioni, immagini o idee in linea con l'identità del tuo brand. Questi nomi potrebbero non avere una storia esplicita associata, ma risuonano intuitivamente con il tuo pubblico target evocando sentimenti o associazioni in linea con il tuo brand. Sono facili da ricordare e hanno il potere di creare una connessione immediata con il tuo pubblico. Ad esempio, "Amazon" è stato scelto da Jeff Bezos perché suggeriva vastità (come il Rio delle Amazzoni, il fiume più grande del mondo) e sperava che la sua attività diventasse altrettanto estesa.

La creazione di questi due elenchi serve per affinare i pensieri e portare chiarezza nel processo di ricerca del nome. Mentre alcuni nomi potrebbero trovare posto in entrambi gli elenchi, la maggior parte rientrerà nell'uno o nell'altro. È importante ricordare che nessuno dei due tipi è intrinsecamente migliore: la scelta giusta dipende dal brand, dal pubblico e dal mercato. La chiave è selezionare nomi che raccontino la storia del tuo brand o che risuonino con il tuo pubblico, idealmente entrambe le cose.

4. Escludi i nomi con associazioni negative

Una volta creati gli elenchi di nomi potenziali, esamina attentamente ogni opzione per assicurarti che non abbia connotazioni o associazioni negative. Questo aiuta a evitare potenziali malintesi, insensibilità culturale, problemi di carattere legale o altri ostacoli che potrebbero nuocere alla reputazione o alla crescita della tua start-up.

Un aspetto da considerare è la lingua. Un nome che suona perfetto nella tua lingua potrebbe avere un significato completamente diverso in un'altra. Se intendi operare sui mercati internazionali, verifica il significato dei nomi scelti nelle diverse lingue per evitare associazioni sfavorevoli o imbarazzanti. In questo possono aiutarti strumenti come Google Translate, ma coinvolgere un consulente culturale o linguistico potrebbe essere una scelta più affidabile per una ricerca approfondita.

Le associazioni negative non sono solo limitate alla lingua. Ricerca la storia di ciascun nome. Porta con sé un bagaglio storico o culturale? È associato a un avvenimento, a una persona o a un'entità controversa? Una ricerca approfondita può aiutare a individuare problemi di questo tipo.

Devi inoltre assicurarti che i nomi che pensi di utilizzare siano legalmente disponibili. Una rapida ricerca su Google, una verifica nelle banche dati dei marchi registrati o una consultazione con un esperto legale possono rivelare se un nome è già registrato come marchio o associato a un'attività esistente. Trascurare questo aspetto può portare a complicazioni di carattere legale e al potenziale rebranding in futuro.

5. Guarda alla concorrenza

Una volta verificato che i nomi potenziali non siano associati a elementi negativi, il passaggio successivo consiste nel condurre un'analisi approfondita della concorrenza. Studiare i nomi di altre aziende nel tuo settore può offrirti informazioni preziose e aiutarti a differenziare il tuo brand evitando di confonderti con la massa. Suddividiamo questa analisi in più passaggi:

  1. Crea un elenco di concorrenti diretti e indiretti e studiane i nomi. Quali tendenze osservi nei nomi? Sono presenti temi, strutture o tipi di nomi comuni? Anche se non desideri copiare queste tendenze, comprenderle può fornirti un punto di riferimento e darti un'idea di ciò che è comune nel tuo settore.
  2. Pensa a come la tua start-up può distinguersi. Come può il tuo nome essere diverso da quello della concorrenza pur rimanendo pertinente e comprensibile? Un nome innovativo e che si distingue può aiutarti a catturare l'attenzione del tuo pubblico e a differenziare il tuo brand sul mercato. Ad esempio, se i tuoi concorrenti utilizzano prevalentemente nomi descrittivi, potresti optare per un nome più astratto per distinguerti.
  3. Verifica se i tuoi nomi potenziali sono troppo simili a quelli della concorrenza. Ciò può creare confusione nei clienti e comportare potenziali problemi di carattere legale.

Per quanto sia importante scegliere un nome che si distingua nettamente da quello dei tuoi concorrenti, fai attenzione a non allontanarti troppo dagli standard del settore perché questo potrebbe portare a confusione o a interpretazioni errate. La chiave è trovare un equilibrio tra conformità e distinzione. Il nome dovrebbe idealmente indicare che appartieni al tuo settore, ma anche che offri qualcosa di speciale.

6. Fai una ricerca dei marchi registrati

Dopo aver filtrato i tuoi nomi potenziali in base alle storie, alla risonanza, alle associazioni e alla concorrenza, è il momento di effettuare una ricerca dei marchi registrati. Questo passaggio garantisce che i nomi che stai valutando di utilizzare siano legalmente disponibili. Trascurare questo aspetto può portare a notevoli complicazioni di carattere legale e a un potenziale rebranding, che può essere sia costoso che dispendioso in termini di tempo.

Inizia facendo una ricerca preliminare su Internet per vedere se i tuoi nomi potenziali sono già utilizzati da altre aziende. Ricorda però che questo non basta. Non tutte le aziende hanno una presenza online e alcune potrebbero avere un nome registrato ma non ancora in uso.

Per condurre una ricerca approfondita, utilizza la banca dati dei marchi registrati dell'ufficio brevetti e marchi del tuo paese. Negli Stati Uniti è possibile utilizzare la banca dati online dell'USPTO (United States Patent and Trademark Office), che consente di ricercare marchi di nomi, frasi, simboli e grafiche già registrati o in attesa di registrazione.

Anche se è possibile navigare nelle banche dati in modo indipendente, queste possono essere complesse e talvolta ambigue. Spesso è quindi preferibile rivolgersi a un consulente specializzato in marchi registrati oppure a un legale esperto in materia di diritti di proprietà intellettuale. Questi professionisti ti possono garantire una ricerca completa e interpretata correttamente.

Considera inoltre se intendi operare a livello internazionale. In tal caso, dovresti condurre una ricerca sui marchi registrati anche nei rispettivi paesi. Giurisdizioni diverse potrebbero avere leggi diverse sui marchi registrati e ciò che è disponibile nel tuo paese potrebbe non esserlo altrove.

7. Opta per la semplicità

Scegliere il nome giusto per la tua start-up implica trovare un equilibrio tra creatività, risonanza e semplicità. Mentre perfezioni il tuo elenco di nomi potenziali, tieni conto dei principi seguenti per assicurarti che il nome della tua start-up sia comprensibile e facile da ricordare:

  • Facilità di pronuncia
    Scegli un nome che sia facile da pronunciare. I nomi foneticamente intuitivi favoriscono il marketing del passaparola e riducono la confusione per i clienti.

  • Coerenza ortografica
    Rispetta le regole ortografiche convenzionali. Una grafia insolita o un uso particolare delle maiuscole può rendere più difficile per i clienti trovarti online e portare a incoerenze nel branding.

  • La brevità è essenziale
    I nomi più brevi sono generalmente più facili da ricordare e da utilizzare, soprattutto per il design del logo, i nomi di dominio, gli handle di social media e i materiali di marketing. Come linea guida, considera nomi di due o tre sillabe o lunghi meno di 10 caratteri.

  • Unicità ma semplicità
    Cerca la semplicità senza cadere nel generico. Il nome dovrebbe comunque riflettere la tua proposta di valore differenziata ed essere in sintonia con il tuo pubblico di destinazione.

Anche se il nome della tua start-up dovrebbe risaltare e incarnare la storia del brand, è altrettanto importante che risulti chiaro e facile da usare per il tuo pubblico. Un nome semplice è più facile da ricordare, può semplificare le attività di marketing e migliorare la reperibilità online.

8. Scegli un nome che crescerà con la tua attività

La scelta di un nome che possa crescere con la tua attività è un altro momento chiave nel processo di ricerca del nome. Ecco alcune linee guida per assicurarti che il nome scelto rimanga pertinente man mano che la tua attività cresce:

  • Evita l'eccessiva specificità
    Cerca di non scegliere nomi che legano la tua attività a un prodotto, un servizio o un'area geografica specifica. Man mano che l'attività si espande, potresti diversificarne le offerte o entrare in nuovi mercati. Un nome dalla portata troppo ristretta può diventare limitante e fuorviante nel tempo.

  • Pensa a lungo termine
    Anche se il tuo focus immediato potrebbe essere sulle offerte o sui mercati target attuali, pensa a dove vedi la tua attività tra cinque o dieci anni. Assicurati che il nome scelto sia in linea con questa visione a lungo termine e possa adattarsi a potenziali espansioni o cambiamenti.

  • Verifica la disponibilità del dominio
    Man mano che cresci, una presenza digitale chiara e concisa diventerà sempre più importante. Controlla che per i tuoi nomi potenziali siano disponibili i relativi domini di siti web. È consigliabile assicurarsi un dominio .com o l'estensione di dominio più appropriata e riconosciuta nel tuo paese o settore.

  • Risonanza nel tempo
    Scegli un nome che continui a risuonare con il tuo pubblico target, anche se le tendenze e le preferenze del mercato cambiano. Evita di fare troppo affidamento su slang o termini attualmente in voga, che potrebbero diventare obsoleti o non pertinenti.

Scegliendo un nome che può crescere con l'attività non solo consente di tenere conto dell'inevitabile evoluzione ed espansione della tua start-up, ma ti farà anche risparmiare il tempo, i costi e la perdita di valore del brand associati a un potenziale futuro rebranding.

9. Valuta la disponibilità del nome

Nelle fasi finali del processo di ricerca del nome è importante considerare l'effettiva disponibilità del nome, ovvero la facilità con cui la tua azienda può rivendicare e appropriarsi di un nome in diversi contesti. Questo comprende diritti legali su marchi, nomi di dominio e handle di social media. Ecco alcune linee guida:

  • Disponibilità del marchio registrato
    Effettua una ricerca approfondita sui marchi già registrati, come abbiamo visto in precedenza. Quello che vuoi è un nome che puoi possedere e proteggere legalmente, evitando potenziali controversie di carattere legale in futuro.

  • Disponibilità del nome di dominio
    Controlla se il nome che hai scelto (o una variante simile) è disponibile come nome di dominio. Un dominio .com è l'ideale perché universalmente riconosciuto, ma anche altre estensioni come .net, .org, .co oppure specifiche per paese (.us, .uk, .it) possono funzionare se sono più adatte per la tua attività.

  • Presenza sui social media
    Assicurati che il nome scelto (o una sua variante) sia disponibile sulle principali piattaforme di social media. Nomi utente coerenti su tutte le piattaforme aiutano ad aumentare il riconoscimento del brand e rendono più facile per i clienti trovarti e interagire con te.

  • Ottimizzazione per i motori di ricerca (SEO)
    Pensa a come si posizionerà il tuo nome nei risultati dei motori di ricerca. È troppo comune e quindi il tuo brand viene superato da altri risultati non correlati? Un nome ottimizzato per i motori di ricerca aiuterà la tua visibilità digitale e potrà indirizzare traffico organico verso la tua attività.

  • Opportunità di branding visivo
    Considera come il tuo nome potrebbe essere rappresentato visivamente in un logo e in materiali di marketing e branding. Un nome dotato di un forte potenziale di branding visivo contribuirà al riconoscimento del brand e al richiamo dei clienti.

Prendere in considerazione l'effettiva disponibilità del nome scelto ti consente di rivendicarlo pienamente su più punti di contatto e piattaforme. Ciò aiuta a migliorare la visibilità e crea un brand forte e riconoscibile.

10. Ottieni un punto di vista esterno

Dopo aver considerato l'effettiva disponibilità e la crescita futura, un successivo passaggio importante nell'individuazione del nome è ottenere un punto di vista esterno. Una prospettiva esterna può fornire informazioni preziose, rivelare punti deboli e aiutarti a valutare in che modo il tuo pubblico di destinazione potrebbe percepire i potenziali nomi. Ecco come procedere:

  • Cerca opinioni diverse
    Raccogli feedback da una varietà di persone: amici, familiari, potenziali clienti, mentori e colleghi del settore. Questa diversità può aiutare a garantire che il nome attiri un pubblico vasto e non allontani alcun gruppo di clienti potenziali.

  • Organizza gruppi di discussione o sondaggi
    Per un approccio più strutturato, valuta la possibilità di creare gruppi di discussione o sondaggi. Chiedi ai partecipanti quali siano stati i loro primi pensieri quando hanno sentito o visto il nome, se lo trovano facile da ricordare e se li colpisce. Il loro feedback può fornire informazioni importanti sul valore percepito e sulla pertinenza del nome.

  • Controlla possibili significati non voluti
    I punti di vista esterni possono aiutarti a scoprire eventuali connotazioni culturali, linguistiche o sociali che potresti non aver notato. Ciò può essere particolarmente utile se intendi rivolgerti a mercati internazionali o multiculturali.

  • Fai una prova in una situazione reale
    Fornisci al tuo pubblico di prova degli scenari di vita reale che coinvolgano il nome potenziale. Come suona quando rispondi a una telefonata, ti presenti a una riunione o fai pubblicità alla radio? Il contesto del mondo reale può mettere alla prova la praticità e l'efficacia del nome.

Ottenere una prospettiva esterna ti consente di testare i tuoi nomi potenziali in un contesto più ampio, di capire che effetto fanno sul tuo pubblico di destinazione e di affinare la scelta in base al feedback del mondo reale. Un nome che piace a te personalmente potrebbe non necessariamente piacere ai tuoi potenziali clienti, di qui l'importanza di un feedback oggettivo.

11. Segui il tuo istinto

È importante fidarsi del proprio istinto, soprattutto quando più scelte sembrano ugualmente convincenti. Il brand della tua start-up è determinato da molteplici fattori. Un nome imperfetto non aiuterà un branding ben eseguito e un nome perfetto non compenserà elementi del branding poco brillanti. Dopo aver completato tutti gli esercizi per la ricerca del nome, studiato la fattibilità delle tue scelte sul mercato e raccolto le opinioni da alcune persone esterne, scegli l'opzione che intuitivamente ti sembra giusta.

Ecco alcuni suggerimenti per guidarti in quest'ultimo passaggio:

  • Connessione emotiva
    Quale nome ti risuona di più, emotivamente? Come imprenditore, la tua passione e la tua connessione con il brand svolgono un ruolo significativo nel suo successo. Scegliere un nome a cui tieni fortemente può aiutare ad alimentare questa passione.

  • Fiducia
    Chiediti quale nome presenteresti con maggiore sicurezza a potenziali investitori, clienti e partner. La tua fiducia nel nome influenzerà direttamente il modo in cui gli altri percepiranno la tua start-up.

  • Longevità
    Pensa al nome che, secondo te, rimarrà pertinente ed efficace a lungo termine. Il tuo istinto può spesso percepire la longevità di un nome al di là delle tendenze immediate del mercato o delle preferenze temporanee.

  • Unicità
    Considera quale nome ti sembra più distintivo e riconoscibile. La tua intuizione può guidarti verso un nome che differenzi davvero la tua attività.

Dopo aver condotto una ricerca approfondita e considerato vari aspetti pratici, è importante ascoltare il tuo istinto. La tua intuizione "di pancia" può spesso guidarti verso un nome che non solo soddisfi tutti i criteri logici ma che abbia anche una connessione con te a un livello più profondo. Dopotutto, i nomi aziendali di maggior successo sono quelli che fondono strategia e risonanza emotiva.

I vantaggi di Stripe

Stripe Atlas semplifica le operazioni di costituzione e configurazione della tua azienda, in modo che tu possa addebitare pagamenti ai clienti, assumere il team e raccogliere fondi il più rapidamente possibile.

Bastano meno di 10 minuti per compilare i dati della tua azienda nel modulo Stripe Atlas. Ci occuperemo quindi di costituire la tua società nel Delaware e di ottenere l'ID fiscale (EIN) dall'IRS, quindi ti aiuteremo ad acquistare le tue azioni nella nuova società con un solo clic e depositeremo automaticamente la richiesta dell'opzione fiscale 83(b). Atlas offre diversi modelli legali per contratti e assunzioni e può anche aiutarti ad aprire un conto bancario e iniziare ad accettare pagamenti ancora prima che l'IRS assegni l'ID fiscale.

I fondatori che scelgono Atlas hanno inoltre accesso a sconti esclusivi presso i principali partner software, all'attivazione con un solo clic presso partner selezionati e a crediti gratuiti per l'elaborazione dei pagamenti con Stripe. Costituisci la tua azienda oggi stesso.

Richiesta di registrazione a Stripe Atlas

Servono meno di 10 minuti per compilare i dettagli della tua nuova azienda. Dovrai scegliere la struttura dell'azienda (C-Corporation, società a responsabilità limitata o filiale) e la ragione sociale. Il nostro sistema di controllo istantaneo della ragione sociale ti farà sapere se il nome è disponibile prima di inviare la richiesta. Puoi aggiungere fino a quattro cofondatori, decidere come suddividere il capitale tra loro e riservare un pool di quote ai futuri membri del team, se lo desideri. Potrai nominare i dirigenti, aggiungere un indirizzo e un numero di telefono (i fondatori hanno diritto per un anno a un indirizzo virtuale gratuito, se serve), oltre a leggere e firmare i documenti legali in un solo clic.

Costituzione dell'azienda nel Delaware

Atlas esaminerà la richiesta e depositerà i documenti di costituzione nel Delaware entro un giorno lavorativo. Per tutte le richieste di registrazione inviate da Atlas, lo stato prevede un servizio di elaborazione rapido entro 24 ore, senza costi aggiuntivi. Atlas addebita 500 dollari per la costituzione e il primo anno di servizi di agente autorizzato (un requisito di conformità statale), e 100 dollari ogni anno successivo per il mantenimento dell'agente autorizzato.

Richiesta dell'ID fiscale (EIN) all'IRS

Una volta completata la costituzione nel Delaware, Atlas provvederà a richiedere l'ID fiscale IRS della società. I fondatori che forniscono un Social Security Number, un indirizzo e un telefono statunitensi possono beneficiare dell'elaborazione rapida. Tutti gli altri utenti hanno diritto all'elaborazione standard. Per gli ordini standard, Atlas chiama l'IRS per recuperare l'EIN, utilizzando i dati dell'IRS in tempo reale per determinare quando la tua richiesta verrà probabilmente evasa. Vedi altre informazioni su come Atlas recupera il tuo EIN e come visualizzare i tempi stimati aggiornati per ricevere l'ID fiscale.

Acquisto delle azioni nell'azienda

Dopo la costituzione della società tramite Atlas, emetteremo automaticamente le azioni ai fondatori e ti aiuteremo ad acquistarle in modo che tu possa formalmente possedere una quota dell'azienda. Atlas consente ai fondatori di acquistare le loro azioni con proprietà intellettuale con un solo clic e di riportare l'operazione nei documenti aziendali, senza dover spedire e tenere traccia di pagamenti in contanti o con assegni.

Richiesta dell'opzione fiscale 83(b)

Molti fondatori di start-up scelgono di richiedere l'opzione fiscale 83(b) per risparmiare sulle imposte personali future. Atlas è in grado di richiedere e inviare l'opzione fiscale 83(b) con un solo clic, sia per i fondatori statunitensi che per quelli non statunitensi, senza doversi recare all'ufficio postale. La depositeremo tramite posta certificata USPS con tracciamento e riceverai una copia dell'opzione 83(b) firmata e con prova della presentazione nella tua Dashboard.

Vantaggi e sconti per partner

Atlas collabora con un'ampia gamma di strumenti di terze parti per offrire prezzi speciali o l'accesso ai fondatori che scelgono Atlas. Offriamo sconti per strumenti tecnici, fiscali e finanziari, per la conformità e operativi, tra cui OpenAI e Amazon Web Services. Atlas collabora inoltre con Mercury, Carta e AngelList per fornire l'attivazione automatica e più rapida utilizzando le informazioni sulla tua azienda Atlas, in modo che tu sia pronto per gestire banche e raccolte fondi ancora più velocemente. I fondatori di Atlas hanno anche accesso a sconti su altri prodotti Stripe, ad esempio fino a un anno di crediti gratuiti per l'elaborazione dei pagamenti.

Leggi le nostre guide Atlas per i fondatori di start-up oppure scopri di più su Stripe Atlas e su come può aiutarti a creare la tua nuova azienda in modo rapido e semplice. Costituisci subito la tua azienda

Tutto pronto per iniziare?

Crea un account e inizia ad accettare pagamenti senza la necessità di stipulare contratti o di comunicare le tue coordinate bancarie. In alternativa, contattaci per progettare un pacchetto personalizzato per la tua attività.