Cash App Pay: guida dettagliata

Payments
Payments

Accetta pagamenti online, di persona e in tutto il mondo con una soluzione di pagamento sviluppata per qualsiasi tipo di attività, dalle start-up in espansione alle società internazionali.

Ulteriori informazioni 
  1. Introduzione
  2. Come funziona Cash App Pay?
  3. Dove viene utilizzato Cash App Pay?
  4. Chi utilizza Cash App Pay?
  5. I vantaggi di accettare Cash App Pay
  6. Misure di sicurezza di Cash App Pay
  7. Accettare Cash App Pay come modalità di pagamento
  8. Alternative a Cash App Pay

Cash App Pay è la funzionalità di pagamento digitale del servizio di pagamento con dispositivi mobili Cash App. Questo servizio di pagamento tramite dispositivi mobili con sede a San Francisco fa parte del portafoglio di Block (in precedenza Square), vanta oltre 50 milioni di utenti attivi ed è noto per l'interfaccia intuitiva e per i diversi servizi finanziari offerti a privati e piccole attività, tra cui servizi di trasferimento di denaro peer-to-peer, servizi bancari e di investimento.

Lanciata come Square Cash nel 2013, Cash App si è sviluppata in modo significativo, incorporando nel corso del tempo diverse funzionalità, una delle quali, Cash App Pay, consente ai clienti di effettuare pagamenti alle attività attraverso l'interfaccia di Cash App. La funzionalità è stata progettata per andare oltre le transazioni peer-to-peer con l'app, fino ad aggiungere al sistema Cash App la soluzione che consente di effettuare transazioni commerciali. Tutti gli utenti dell'applicazione per dispositivi mobili Cash App possono utilizzare Cash App Pay, su piattaforme iOS e Android, per gli acquisti in negozio e online.

Per utilizzare Cash App Pay, i clienti scansionano un codice QR presso l'ambiente point of sale dell'attività o utilizzano un tag di pagamento univoco per avviare una transazione. I pagamenti sono effettuati dal saldo Cash App del cliente, dal conto bancario collegato o dalla carta di credito o di debito collegata. Come in molti sistemi di pagamento digitale, in Cash App Pay sono integrate diverse misure di sicurezza, tra cui crittografia, procedure di rilevamento delle frodi e controlli di sicurezza opzionali, ad esempio Touch ID, Face ID o un passcode.

In questo articolo presenteremo tutto quello che le attività devono sapere su Cash App Pay: come funziona, dove viene utilizzato e come le attività possono integrarlo come modalità di pagamento.

Contenuto dell'articolo

  • Come funziona Cash App Pay?
  • Dove viene utilizzato Cash App Pay?
  • Chi utilizza Cash App Pay?
  • I vantaggi di accettare Cash App Pay
  • Misure di sicurezza di Cash App Pay
  • Accettare Cash App Pay come modalità di pagamento
  • Alternative a Cash App Pay

Come funziona Cash App Pay?

  • Download dell'app: per prima cosa, gli utenti scaricano l'app Cash App dallo store iOS o Android.

  • Configurazione dell'account: dopo aver installato l'app, gli utenti creano un account e lo collegano a un conto bancario, a una carta di debito o a una carta di credito per pagare le transazioni.

  • Caricamento del saldo dell'account: gli utenti possono salvare i fondi nel saldo Cash App per accedervi rapidamente ed effettuare facilmente le spese. Il saldo matura un modesto tasso di interesse, soggetto a variazioni. È anche possibile trasferire automaticamente i fondi dal conto bancario al saldo Cash App, per assicurarsi di avere fondi sufficienti per le transazioni.

  • Transazioni: con Cash App Pay gli utenti possono pagare bollette oppure fare acquisti online o in negozio.

  • Pagamenti di bollette: gli utenti possono pagare le bollette, l'affitto e altre spese ricorrenti inserendo i dati del beneficiario, l'importo della bolletta e la data del pagamento. Cash App Pay invia automaticamente il pagamento alla data programmata.

  • Acquisti online: Cash App Pay è una modalità di pagamento online accettata da alcune attività. I clienti scelgono Cash App Pay come modalità di pagamento al completamento della transazione e accedono all'account per confermare l'acquisto.

  • Pagamenti di persona: per pagare con Cash App di persona, i clienti possono scansionare un codice QR fornito dall'attività o utilizzare il $Cashtag dell'attività, un identificatore personalizzato di Cash App. Questa procedura avvia un trasferimento diretto dal saldo Cash App, dal conto bancario collegato o dalla carta associata del cliente all'attività.

  • Ricezione di pagamenti: per ricevere denaro, gli utenti forniscono il loro $Cashtag o codice QR al pagatore, che può completare la transazione dal proprio account Cash App. In questo modo, gli utenti di Cash App possono ricevere facilmente fondi da utenti e non utenti di Cash App.

  • Investimenti: Cash App Pay ha una piattaforma intuitiva per i privati che vogliono investire in azioni, ETF (Exchange-Traded Fund) e Bitcoin. Gli utenti possono scorrere una selezione di asset, impostare gli importi degli investimenti e investire attraverso l'app.

  • Carte di debito e bancomat: gli utenti possono richiedere una carta di debito o bancomat Cash App Pay con la quale spendere il saldo Cash App in qualsiasi negozio accetti i pagamenti con Visa. Con queste carte, gli utenti possono anche prelevare denaro presso gli sportelli bancomat.

Cash for Business è un tipo particolare di account aziendale Cash App Pay per i titolari di piccole attività e gli imprenditori. Questi account sono pensati appositamente per le attività cha hanno un basso volume di transazioni o sono ancora agli inizi e non hanno bisogno di soluzioni POS complete. Gli account aziendali verificati possono inviare fino a 7.500 $ a settimana. Cash for Business non supporta le transazioni internazionali.

Ecco come funziona Cash for Business:

  • Configurazione dell'account aziendale: le attività possono creare un account Cash for Business o passare dall'account Cash App a un account aziendale tramite le impostazioni dell'app.

  • Ricezione di pagamenti: le attività scelgono un nome utente univoco, o $Cashtag, per ricevere i pagamenti. Il $Cashtag può essere riportato sui documenti aziendali o sui materiali di marketing. Le attività hanno anche una pagina di pagamento con un URL personalizzato. Per pagare, i clienti fanno clic su un link nel sito web dell'attività o visitano l'URL univoco cash.me. I clienti possono inviare denaro agli account Cash for Business tramite Cash App indipendentemente dal fatto che abbiano un account Cash App personale o meno. I clienti che pagano tramite il link cash.me possono utilizzare carte di credito o di debito.

  • Reportistica fiscale: le attività che elaborano un volume elevato di transazioni riceveranno un modulo 1099-K per scopi di reportistica fiscale.

Dove viene utilizzato Cash App Pay?

Cash App Pay viene utilizzato principalmente negli Stati Uniti, ma di recente si è diffuso anche nel Regno Unito. L'adozione della piattaforma in aree geografiche diverse dipende dalle condizioni dei mercati, dal comportamento dei clienti, dalle tendenze commerciali e dagli scenari normativi. Lo scenario dei pagamenti globali è stato caratterizzato dal passaggio a transazioni da dispositivi mobili, transazioni peer-to-peer, soluzioni digitali innovative e variazioni delle normative che favoriscono sistemi di pagamento aperti e interoperabili, tutti fattori che possono contribuire alla crescita di Cash App Pay nei prossimi anni. Di seguito è illustrato l'utilizzo di Cash App Pay in aree geografiche diverse.

  • Stati Uniti: secondo Business of Apps, nel 2023 Cash App vantava oltre 50 milioni di utenti attivi, la maggior parte negli Stati Uniti. Gli utenti di Cash App sono per lo più giovani ed esperti di tecnologia che apprezzano la praticità e le soluzioni mobile-first. Il successo di Cash App Pay negli Stati Uniti è dovuto non solo al fatto che nel paese i pagamenti da dispositivi mobili sono stati adottati ormai da tempo, ma anche all'interfaccia intuitiva dell'app e all'attenzione posta sulle transazioni peer-to-peer.

  • Regno Unito: Cash App è stato lanciato nel Regno Unito nel 2018, inserendosi in un mercato competitivo che annovera operatori affermati come PayPal e Google Pay. La crescita iniziale degli utenti è stata promettente, grazie a campagne di marketing mirate e al riconoscimento del brand tra i giovani. Cash App Pay deve affrontare le sfide dell'ambiente normativo del Regno Unito, che è più restrittivo di quello degli Stati Uniti. L'adozione nel Regno Unito dipenderà dalla capacità di Cash App di offrire proposte di valore uniche e di adattarsi alle preferenze dei clienti.

  • Europa: Cash App Pay prevede di espandersi in Europa, ma per il momento non sono state annunciate date per il lancio. Il mercato europeo è frammentato, con preferenze dei clienti e scenari normativi diversi a seconda del paese. È probabile che Cash App Pay riscuoterà i maggiori successi nei paesi dove la penetrazione dei dispositivi mobili è elevata e la domanda di pagamenti da dispositivi mobili è in crescita.

  • Mercati emergenti: anche mercati come l'India e l'America Latina costituiscono un potenziale per Cash App Pay. Queste aree geografiche, con una numerosa e crescente popolazione mobile-first, sono un terreno fertile per le soluzioni di pagamento da dispositivi mobili di Cash App Pay. L'adattamento agli ecosistemi di pagamento e ai quadri normativi locali sarà fondamentale in questi mercati e l'espansione di Cash App Pay potrebbe essere accelerata da collaborazioni con partner locali e acquisizioni strategiche.

Chi utilizza Cash App Pay?

Cash App Pay ha una base eterogenea di utenti, che include tipi di business, segmenti di clientela e casi d'uso sempre più diversificati. Con Cash App Pay i clienti pagano le bollette, gli acquisti online e nei negozi al dettaglio e fanno investimenti. I principali segmenti di clientela e attività di Cash App Pay sono elencati di seguito.

  • Clienti giovani esperti di tecnologia: Cash App Pay incontra il favore della Generazione Z e dei millennial, che amano la tecnologia alla base dei dispositivi mobili e preferiscono le soluzioni digitali per le transazioni finanziarie.

  • Freelance e lavoratori della gig economy: Cash App Pay è in grado di gestire depositi diretti e transazioni commerciali e quindi è ideale per i contrattisti indipendenti e i freelance, che spesso hanno bisogno di soluzioni di pagamento flessibili e ottimizzate per i dispositivi mobili.

  • Clienti attivi sui social media: per chi trascorre molto tempo sulle piattaforme di social media è sicuramente pratico integrare Cash App Pay, soprattutto per gli acquisti veloci.

  • Appassionati di tecnologia: gli utilizzatori precoci di tecnologie apprezzano le funzionalità innovative e l'interfaccia intuitiva dell'app.

  • Clienti attenti al valore: la struttura tariffaria trasparente di Cash App Pay attira chi è in cerca di soluzioni finanziarie convenienti.

  • Piccole e micro imprese: le piccole imprese che accettano pagamenti online o gestiscono le buste paga dei dipendenti utilizzano Cash App Pay per la sua configurazione semplice, l'interfaccia intuitiva e le tariffe competitive.

  • Attività di e-commerce: l'integrazione di Cash App Pay con marketplace online come Shopify ed Etsy è vantaggiosa per le attività di e-commerce.

  • Attività incentrate sui servizi: i fornitori di servizi utilizzano Cash App Pay per emettere le fatture ai clienti e ricevere i pagamenti con facilità.

  • Attività mobile-first: le attività che operano tramite applicazioni mobili o piattaforme di social media trovano che l'approccio basato su dispositivi mobili di Cash App Pay sia estremamente vantaggioso.

I vantaggi di accettare Cash App Pay

Ecco i vantaggi per le attività che decidono di accettare Cash App Pay:

  • Transazioni più rapide: la semplicità della procedura di pagamento con Cash App Pay velocizza le transazioni, soprattutto nei contesti con un volume elevato di operazioni come il commercio al dettaglio e la ristorazione. L'ampia diffusione di Cash App significa anche che molti clienti dispongono e fanno già uso dell'applicazione, il che semplifica ulteriormente il processo.

  • Commissioni più basse: le commissioni di elaborazione cono una delle spese principali per le attività. Cash App Pay addebita solo una commissione del 2,75% per ogni transazione. Questa struttura tariffaria può essere più conveniente per le piccole attività rispetto a quella degli elaboratori di carte di credito tradizionali.

  • Migliore esperienza per i clienti: molti clienti apprezzano la praticità e la facilità d'uso di un'app di pagamento popolare. Accettare Cash App Pay contribuisce ad aumentare la soddisfazione dei clienti e, potenzialmente, a indurli a tornare.

  • Strumenti di gestione finanziaria: Cash App ha un'interfaccia intuitiva per tenere traccia dei pagamenti e gestire le finanze. Può essere uno strumento prezioso per le piccole attività che non hanno ancora necessità di un software complesso per la contabilità.

  • Flusso di cassa migliorato: Cash App consente di effettuare depositi istantanei su conti bancari collegati, un'opzione che può essere utile per le attività che devono accedere velocemente ai fondi.

  • Configurazione conveniente: diversamente dalle soluzioni POS tradizionali, Cash App Pay non richiede un hardware speciale. Questo può essere un modo per risparmiare per le piccole attività o per le start-up che non possono permettersi di investire in soluzioni POS costose.

  • Capacità di attirare i clienti: le attività possono raggiungere un vasto pubblico e aumentare la visibilità del brand visualizzando il $Cashtag su social media, siti web o materiale di marketing cartaceo.

  • Transazioni sicure: i pagamenti digitali tramite app come Cash App Pay sono crittografati e aderiscono a standard di sicurezza elevati, con meno rischi rispetto alla gestione di contanti o assegni.

  • Reportistica fiscale semplificata: Cash App fornisce la documentazione fiscale, ad esempio il modulo 1099-K, che permette di semplificare la reportistica fiscale per le attività che potrebbero altrimenti accettare contanti.

  • Approfondimenti sui clienti: Cash App può offrire informazioni preziose sul comportamento e sulle preferenze dei clienti, che le attività possono utilizzare per promozioni e operazioni di marketing mirate.

Misure di sicurezza di Cash App Pay

Gli esperti di sicurezza di Cash App Pay monitorano le minacce e le tendenze più recenti per migliorare le funzionalità di sicurezza dell'app. Di seguito trovi le principali funzionalità di sicurezza di Cash App Pay.

  • Crittografia dei dati: tutti i dati trasmessi tramite Cash App, incluse le informazioni sugli account e i dettagli delle transazioni, vengono crittografati con protocolli standard di settore, ad esempio TLS (Transport Layer Security) e AES (Advanced Encryption Standard) 256. In questo modo, anche se vengono intercettati, i dati rimangono illeggibili per gli utenti non autorizzati.

  • Autenticazione a due fattori (2FA): con l'autenticazione 2FA, quando gli utenti effettuano l'accesso o eseguono transazioni sensibili, oltre alla password devono immettere anche un codice univoco ricevuto tramite SMS o email come ulteriore livello di sicurezza.

  • Accessi su più livelli: gli utenti possono impostare un blocco tramite PIN (Personal Identification Number) o impronta, come verifica aggiuntiva prima di accedere agli account.

  • Enclave sicure: Cash App Pay utilizza enclave sicure, ovvero componenti hardware dedicati in cui vengono salvate le informazioni sensibili, ad esempio le password o le chiavi di crittografia, e che isolano queste informazioni dal sistema operativo principale, rendendo più difficile l'accesso agli utenti malintenzionati.

  • Rilevamento delle frodi: Cash App Pay utilizza sistemi avanzati di rilevamento delle frodi per individuare le attività sospette e prevenire le transazioni fraudolente. Questi sistemi analizzano punti dati diversi, tra cui schemi delle transazioni, impronte digitali dei dispositivi e informazioni sulla posizione, per identificare i rischi potenziali e le azioni necessarie.

  • Avvisi sugli account: gli utenti ricevono notifiche immediate sulle attività sospette nei loro account, che consentono di intervenire tempestivamente.

  • Assicurazione: Cash App garantisce fino a 250.000 $ di copertura assicurativa contro le transazioni non autorizzate avviate dagli account degli utenti.

Accettare Cash App Pay come modalità di pagamento

Cash App Pay è disponibile esclusivamente negli Stati Uniti e nel Regno Unito, quindi solo le attività che operano in questi mercati possono ricevere pagamenti con Cash App Pay. Per iniziare ad accettare Cash App Pay come modalità di pagamento, le attività devono inoltre avere queste funzionalità standard:

  • Registrazione legale dell'attività: per essere idonee per Cash App Pay for Business, le attività devono fornire la prova della registrazione legale.

  • Numero di identificazione fiscale: le attività devono avere un numero di identificazione fiscale. Per le ditte individuali, potrebbe essere un numero SSN (Social Security Number), per le altre strutture aziendali invece sarà un numero EIN (Employer Identification Number).

  • Conti bancari supportati: per ricevere bonifici e trasferire fondi, le attività devono avere un conto bancario da collegare all'account Cash App Pay. Il conto bancario deve essere intestato all'attività e i dati devono corrispondere a quelli forniti durante la registrazione.

  • Connessione Internet: le attività devono avere una connessione Internet affidabile per elaborare le transazioni con Cash App Pay.

  • Dispositivi compatibili: le attività devono avere accesso a uno smartphone o tablet compatibile per eseguire Cash App ed elaborare i pagamenti.

Per iscriversi a Cash App Pay for Business, le attività devono completare questi passaggi:

  • Download di Cash App: scarica Cash App dall'App Store di Apple (iOS) o da Google Play Store (Android).

  • Invio della richiesta di registrazione: crea un account e seleziona l'opzione "Business" durante la procedura di creazione dell'account. Gli account personali esistenti possono essere trasformati in account aziendali nelle impostazioni dell'app. Durante la richiesta di un account aziendale sarà necessario caricare le copie del certificato di registrazione dell'attività, di un documento di verifica del numero di identificazione fiscale (ad esempio, tessera con il numero SSN o lettera di conferma del numero EIN) e di un estratto conto. Cash App Pay esaminerà la richiesta di registrazione e invierà una notifica all'attività entro 1-3 giorni lavorativi.

  • Integrazione della modalità di pagamento: se Cash App Pay approva la richiesta di registrazione, l'attività deve configurare Cash App Pay per i pagamenti in negozio, i pagamenti online o entrambi a seconda delle preferenze. L'attività deve generare un codice QR univoco che i clienti scansioneranno con Cash App o creare un $Cashtag personalizzato che i clienti utilizzeranno per inviare denaro con Cash App. Le attività possono integrare Cash App Pay con le soluzioni POS esistenti per i pagamenti in negozio.

Puoi trovare altre informazioni su Cash App Pay for Business qui, mentre qui trovi le domande frequenti su Cash App Pay for Business. Da qui puoi accedere al centro assistenza di Cash App.

Le attività che utilizzano un servizio di elaborazione dei pagamenti, ad esempio Stripe, possono integrarvi Cash App Pay. Eseguendo Cash App Pay tramite un servizio di elaborazione dei pagamenti, le attività possono gestire più modalità di pagamento da una camera di compensazione centrale. Ecco come integrare Cash App Pay in un account Stripe:

  • Abilita Cash App Pay in Stripe: per abilitare Cash App Pay, accedi alla Dashboard Stripe, vai alla sezione "Pagamenti" e seleziona "Modalità di pagamento". In questa schermata puoi abilitare Cash App Pay. Potrebbero essere richieste informazioni aggiuntive, a seconda delle impostazioni dell'account dell'attività.

  • Integra Cash App Pay: devi anche integrare Cash App Pay come modalità di pagamento in tutte le piattaforme applicabili (ad esempio, sito web, app per dispositivi mobili, soluzione POS). Stripe fornisce opzioni di integrazione specifiche delle piattaforme e le istruzioni per completare ogni tipo di integrazione.

  • Accetta i pagamenti: dopo aver integrato Cash App Pay, i pagamenti effettuati con questa modalità di pagamento verranno automaticamente depositati nell'account Stripe dell'attività.

Puoi trovare altre informazioni su come utilizzare Cash App Pay con Stripe qui, mentre qui trovi la pagina dell'assistenza di Stripe per Cash App Pay.

Alternative a Cash App Pay

Negli Stati Uniti e nel Regno Unito esistono numerose modalità di pagamento alternative a Cash App Pay. I concorrenti principali sono:

  • Venmo: Venmo è molto diffuso negli Stati Uniti, dove si trova la maggior parte dei 78 milioni di utenti attivi dell'app. Venmo è simile a Cash App per l'approccio intuitivo alle transazioni peer-to-peer e consente anche agli utenti di fare acquisti presso le attività aderenti.

  • Zelle: Zelle facilita i trasferimenti da banca a banca ed è direttamente integrato nelle app di molte banche. Si tratta di una scelta diffusa per le transazioni personali e commerciali ed è noto per la velocità delle transazioni, che richiedono per lo più solo pochi minuti.

  • Google Pay: Google Pay è un'opzione di pagamento contactless versatile, utilizzata nei negozi, per lo shopping online e per le transazioni peer-to-peer. Google Pay, con oltre 150 milioni di utenti attivi in tutto il mondo, è accettato praticamente ovunque e si integra con molti altri servizi e app.

  • Apple Pay: simile a Google Pay, Apple Pay facilita i pagamenti contactless ed è accettato da molti commercianti al dettaglio. Noto per le funzionalità di sicurezza, Apple Pay è integrato nei dispositivi Apple e ha 500 milioni di utenti attivi in tutto il mondo.

  • PayPal: PayPal è una piattaforma di pagamento globale consolidata che offre diversi servizi, tra cui pagamenti online, acquisti in negozio e transazioni peer-to-peer. PayPal vanta 428 milioni di account attivi in tutto il mondo.

  • Revolut: Revolut è una modalità di pagamento presente nel Regno Unito e in Europa, che offre diversi servizi bancari digitali. È nota per la sua piattaforma di pagamenti peer-to-peer, simile a Cash App, e per il supporto dello scambio di valute internazionali con commissioni ridotte. Revolut, che vanta oltre 30 milioni di clienti in tutto il mondo, offre anche una carta di debito collegata all'app per gli acquisti in negozio e online.

  • Monzo: Monzo, una banca digitale con sede nel Regno Unito, consente ai suoi 7 milioni di utenti britannici di effettuare pagamenti peer-to-peer in modo pratico e veloce. Monzo fornisce anche carte di debito ed è popolare per gli strumenti di gestione del budget e dei risparmi.

  • Starling Bank: Starling Bank è una banca digitale completa con sede nel Regno Unito, che facilita i pagamenti peer-to-peer e i trasferimenti internazionali e fornisce carte di debito. La banca conta circa 3,6 milioni di clienti nel Regno Unito.

Tutto pronto per iniziare?

Crea un account e inizia ad accettare pagamenti senza la necessità di stipulare contratti o di comunicare le tue coordinate bancarie. In alternativa, contattaci per progettare un pacchetto personalizzato per la tua attività.